-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Conte: 'Ridisegnare il Paese, fisco iniquo, serve riforma'- Premiati gli 'eroi' del Covid:Ecco perché e chi sono- Italia libera dal lockdown: Tutte le regioni riaprono- Salgono i contagi, 318 in più: Sono 8 le regioni senza casi- Proteste in Usa, altri 2 morti Trump: 'Mobiliterò l'esercito'- Mattarella: 'Crisi esige unità, responsabilità, coesione'- 'Serve uno sforzo comune, non ci si può dividere ora'-

news

Post in evidenza

AL VIA I LAVORI PER REALIZZARE ROTATORIE IN TRE INCROCI

SULMONA - "Dal momento del mio insediamento mi sono messo subito al lavoro in sinergia con Anas, che ha appaltato i lavori a una ditt...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 25 ottobre 2010

VILLALAGO: SINDACO EMETTE AVVISO DI PERICOLOSITA' PER LA PRESENZA DI UN BRANCO DI LUPI


QUATTRO LUPI INSEGUONO CERCATORI DI FUNGHI E AGGREDISCONO UN CANE.
Il sindaco di Villalago, Cesidio Vittorio Grossi, ha emesso un avviso alla popolazione nel quale avverte della pericolosita' della zona "Valle preziosa" per la presenza di un branco di 4 lupi. L'inizativa e' stata dettata dal fatto che alcuni cercatori di funghi sono stati inseguiti da alcuni esemplari di lupo, oltre all'attacco diretto a danno di un cane al seguito di uno di questi. La zona, a pochi chilometri dal centro abitato, e' frequentata da appassionati ed escursionisti e si trova in fascia di Protezione speciale del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. "Da una parte la notizia ci rincuora - ha affermato Fernando Gatta, consigliere di opposizione al comune di Villalago - perche' questo significa che il nostro territorio e' ideale alla frequentazione degli animali protetti. Il fatto che possano arrecare pericolo per le persone mi sembra surreale, mentre invece potrebbero dimostrare aggressivita' verso i cani, come accaduto. Vorrei portare i vertici del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise a riflettere su quella che e' la loro politica per la gestione faunistica, con esemplari di orso e lupo che sempre piu' spesso si avvicinano ai centri abitati e quindi dimostrano l'insopprimibile necessita' di alimentarsi da fonti facili di approvvigionamento, come avessero perso la loro naturale selvatichezza".

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :