ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Si è ucciso il prof arrestato per abusi sessuali- E' morto Franco Zeffirelli- Salvini firma il divieto d'ingresso alla Sea Watch 3- Hong Kong Sospesa la legge sulle estradizioni- In campo Giamaica-Italia 0-3 LIVE tripletta di Girelli- Caos procure,

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 22 dicembre 2010

SCANNO: NON ABBATTETE I CANI CHE AGGREDIRONO GLI ORSI ALTRIMENTI PRONTE LE DENUNCE


"Alcuni cani randagi, presumibilmente abbandonati e inselvatichiti, hanno attaccato tre cuccioli di Orso e l'Ente Parco potrebbe ricorrere a provvedimenti drastici come l'abbattimento dei cani". Lo affema Walter Caporale, presidente nazionale dell'Associazione "Animalisti Italiani Onlus", che aggiunge: "L'abbattimento dei cani selvatici e' una decisione immorale ed illegittima, in violazione della Legge regionale sul randagismo n. 86/99 e della Legge quadro nazionale n. 281/91. I cani possono essere eventualmente abbattuti solo se ritenuti pericolosi e di comprovata ed accertata aggressivita', dunque vanno posti in osservazione per fini di tutela igienico-sanitaria ma anche per l'identificazione di un eventuale microchip di iscrizione all'anagrafe poiche' potrebbero essere sfuggiti ai rispettivi proprietari che ne sono alla ricerca". I cani, sempre secondo gli animalisti, sono animali d'affezione anche se randagi e il loro abbattimento prevede severi provvedimenti di carattere penale in base alla legge 189/2004. "Il nostro obiettivo e' quello di salvare i cani randagi, abbandonati nel territorio del Parco Nazionale d'Abruzzo e chiediamo un incontro al presidente Giuseppe Rossi e ai Sindaci dei Comuni del Parco. Ricordiamo che il sindaco e' responsabile di tutti gli animali presenti nel proprio territorio e bisogna dunque risalire agli eventuali proprietari dei cani o provvedere al loro ricovero in una idonea struttura. In assenza di concertazione tra Pnalm, Asl, sindaci e Associazioni ambientaliste e animaliste - conclude Walter Caporale - siamo pronti ad occupare la sede del Parco ed a sporgere le denunce del caso".In merito a questa vicenda sono state numerosissime le proteste giunte anche alla nostra redazione di centroabruzzonews di cittadini che sono contrari all'abbattimento dei cani randagi che attaccarono la famigliola di orsi.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :