news

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

domenica 31 gennaio 2010

GRAN SASSO:DUE MORTI PER UNA SLAVINA

L'AQUILA - Sono stati estratti i corpi di due romani, una donna di 35 anni e un uomo di 48, travolti da una slavina a Campo Imperatore, sul Gran Sasso. Neve e freddo polare sferzano l'Italia. In Trentino il termometro e' sceso al livello record di -47 gradi. Nevica su Romagna, Marche, Appennino toscano, Umbria, Lazio e Abruzzo. Temporali su Sicilia e Calabria, con nevicate a quote piu' alte. AGI

ROCCARASO:SNOWBORDISTA FERITO


MONTAGNA: ROCCARASO, SNOWBORDISTA FERITO DURANTE FUORIPISTA
- Roccaraso , 31 gen. - Uno snowbordista napoletano 20enne e' rimasto ferito mentre faceva un fuoripista con una sua amica in localita' Toppe del tesoro a Roccaraso. Il giovane e' stato soccorso dagli agenti della Polizia e Guardia di Finanza in servizio sulle piste. Dopo il trasporto all'ospedale di Castel di Sangro gli e' stata diagnosticata la frattura del femore, mentre per l'amica nessuna conseguenza. Gli esperti del Meteomont del Corpo forestale dello Stato stanno procedendo al rilievo dell'entita' del distacco di neve, per adottare le necessarie cautele e se del caso precludere la zona all'accesso.

CALCIO:VINCONO SAN NICOLA SULMONA E PRATOLA



Torna alla vittoria il San Nicola Sulmona a spese del Cologna Paese.I biancorossi si sono imposti per 1 a 0, grazie all'autogol di Mariani al 9' minuto del primo tempo.Ora gli ovidiani si trovano a 26 punti in classifica, fuori dalla zona play out.Novità in vista per l'aspetto societario, ne sapremo di più nel corso della settimana. Sembra ci sia una cordata di imprenditori locali pronta a subentrare alla guida della società.

Vittoria esterna del Pratola di Vittorio Petrella.I nerostellati si impongono a Castelnuovo per 1 a 0.La rete decisiva di Tiberi al 43' del primo tempo.Una vittoria importante per i peligni che cosi danno continuità ai propri risultati, ottenendo il quarto risultato utile consecutivo.In classifica il Pratola è ora a 25 punti insieme al Canzano in quart'ultima posizione.

sabato 30 gennaio 2010

MALTEMPO:DA STASERA GIU' I TERMOMETRI


(ANSA) , 30 GEN - Da stasera giu' i termometri e neve anche in pianura. Lo indica un avviso di avverse condizioni meteo della Protezione civile. Causa del maltempo una perturbazione proveniente dalla Scandinavia. Previste precipitazioni sparse sulla Sicilia, anche a carattere di rovescio o temporale, con scariche elettriche e forti raffiche di vento. Da domani sera, nevicate dal nord al sud del Paese fino a quote basse. Da lunedi' gelate al centro-nord.

LAVORO:INTERVENTI PER 20 MILIONI PER LAVORATORI IN DIFFICOLTA'


L’Aquila 29 Gen-Interventi per altri 20milioni di euro per sostenere i lavoratori abruzzesi in difficoltà, sono stati deliberati all’unanimità, oggi a Pescara, nella sede della Regione, dal Cicas, il Comitato d’Intervento per crisi aziendali e di settore, presieduto dall’assessore al LavoroPaolo Gatti. In particolare, il Comitato ha deciso la proroga per ulteriori 13 settimane degli ammortizzatori sociali in deroga in favore dei lavoratori del “cratere” e dell’intera regione trattati fino al 31 gennaio. Inoltre, è stata data la possibilità di accedere agli ammortizzatori anche alle imprese in stato di crisi che non possono accedere alla Cig ordinaria. Il Cicas ha deciso di rinoscere la concessione e la proroga della mobilità in deroga ai lavoratori nei confronti dei quali è venuta a scadere o scadrà nel prossimo trimestre il trattamento di disoccupazione ordinaria. “Ai cento milioni di euro già stanziati nel 2009 con i quali abbiamo trattato 10.000 lavoratori e oltre 2.500 aziende, per un totale di circa 5 milioni di ore di cassa solo nell’area del cratere, – ha dichiarato l’assessore Gatti – oggi aggiungiamo ulteriori 20 milioni per proseguire l’azione di sostegno a favore delle imprese e delle famiglie abruzzesi’

venerdì 29 gennaio 2010

CARCERE DI SULMONA:NANNARONE SU PROPOSTA DELLA PELINO


CARCERE SULMONA: NANNARONE, STRAVAGANTE PROPOSTA ON. PELINO
- Sulmona , 29 gen. - "E' davvero stravagante la proposta dell'onorevole Pelino, che pensa di risolvere il sovraffollamento del carcere di Sulmona, facendo coltivare i campi ai detenuti". Lo dice l'assessore provinciale Teresa Nannarone che aggiunge: "Un'idea davvero bizzarra, che testimonia la scarsa conoscenza della questione da parte dell'onorevole, che tra l'altro non mi risulta si sia mai occupata del penitenziario peligno, ne' ha mai avuto la sensibilita' di far visita ai detenuti o al personale impiegato. A differenza della Provincia, che oltre ad investire risorse proprie nel penitenziario, si e' sempre occupata sia delle condizioni di vita degli internati, sia delle condizioni di lavoro degli agenti. Recentemente - ricorda l'assessore - abbiamo anche sollecitato il Ministro Alfano ad adottare misure concrete per il potenziamento del personale. Il numero degli internati nella casa lavoro del carcere di Sulmona, che tra l'altro e' divenuta la piu' grande d'Italia, va notevolmente ridotto per consentire condizioni piu' dignitose di vita e anche per risolvere il problema sanitario all'interno del carcere, di cui la Regione Abruzzo, non si e' mai interessata. La proposta dell'on Giovanni Lolli va esattamente in questa direzione. L'on Pelino ha invece dato prova ancora una volta del suo approccio superficiale ai problemi".

ELEZIONI PROVINCIALI:COSTITUITO COMITATO DI REGGENZA


PD: A SULMONA COSTITUITO COMITATO DI REGGENZA PER ELEZIONI
- Sulmona, 29 gen. - Si e' insediato ieri a Sulmona, presso la sede del circolo in Corso Ovidio, il Comitato di reggenza proposto dalla Segreteria regionale, su richiesta del Coordinamento provinciale e del Coordinamento politico regionale. Alla riunione erano presenti il Coordinatore della Segreteria regionale Andrea Catena e il vice Presidente del Consiglio regionale Giovanni D'Amico, in rappresentanza del Coordinamento provinciale del PD. Fanno parte del Comitato di reggenza: Antonio Di Rienzo, Diego Bucci, Domenico Carrozza, Roberta Di Pietro, Mario D'Eramo, Ivan Giammarco, Valerio Giannandrea. Il Comitato di reggenza avra' il compito di gestire la campagna elettorale per le provinciali del 28 e 29 marzo e guidera' il partito cittadino fino al Congresso di circolo, che sara' convocato entro la fine di Aprile.

giovedì 28 gennaio 2010

TRIBUNALE SULMONA: SCELLI NESSUN RISCHIO CHIUSURA


GIUSTIZIA: ON. SCELLI, NIENTE RISCHIO CHISURA TRIBUNALI MINORI
- Sulmona, 28 gen. - 'Non vi e' alcuna volonta' da parte del governo di chiudere i Tribunali cosiddetti minori, considerati a rischio soppressione anche in Abruzzo'. Lo riferisce l'on. Maurizio Scelli, membro della commissione Giustizia, riguardo la paventata ipotesi di chiusura del Tribunale di Sulmona. 'Questa ulteriore conferma - continua l'on. Scelli - semmai ve ne fosse bisogno dopo le numerose assicurazioni gia' ricevute in tal senso, mi e' stata resa direttamente dal Capo del Dipartimento dell'Organizzazione Giudiziaria, del Personale e Servizi del Ministero della Giustizia, dottor Luigi Birritteri, durante l'audizione di ieri in commissione Giustizia dei componenti del Tavolo tecnico sulle piante organiche degli uffici giudiziari, composto da rappresentanti del ministero e della settima Commissione del Csm'. 'Nel mio intervento in Commissione - aggiunge il parlamentare - ho chiesto espressamente al funzionario del Ministero se esiste effettivamente una precisa volonta' del governo di chiudere i Tribunali cosiddetti minori, tra i quali, ovviamente, quelli di Sulmona, Avezzano, Vasto e Lanciano. Ancora una volta mi e' stato ribadito che non c'e' alcun progetto del governo che va in questa direzione ma al contrario sussiste l'indirizzo di mantenere i plessi giudiziari gia' esistenti dando loro gli strumenti per raggiungere il massimo della funzionalita', attraverso la revisione delle aree geografiche di competenza e una migliore redistribuzione delle risorse umane, anche flessibili e finanziarie, in base ai rispettivi carichi di lavoro'. Quello che dice l'on. Maurizio Scelli, come lui stesso dichiara: 'Potra' essere verificato e confermato da tutti coloro che operano nei distretti giudiziari abruzzesi in occasione della cerimonia di apertura dell'anno giudiziario che si terra' sabato presso a L'Aquila alla quale partecipera' il Ministro della Giustizia, on. Angelino Alfano'.(AGI)

CARCERE DI SULMONA:PELINO REPLICA A LOLLI


CARCERE SULMONA: ON. PELINO, SI ISTITUISCA COLONIA AGRICOLA
Sulmona 28 gen. - 'Piu' che la chiusura della casa lavoro del carcere di Sulmona chiederei piu' lavoro per i detenuti attraverso la reintroduzione della colonia agricola data la tradizione del nostro Abruzzo'. Lo auspica l'on. Paola Pelino, rispondendo al collega dell'opposizione on. Giovanni Lolli, che ieri, attraverso un'interrogazione parlamentare, ha chiesto la chiusura e la considerevole riduzione del numero di internati. 'Se la casa lavoro non e' piu' sufficiente a soddisfare le esigenze dei 205 internati e dei 200 in arrivo - continua l'on. Pelino - e' opportuno creare un nuovo modo per occupare le persone che stanno scontando una pena. E penso a una vera azienda agricola. La struttura sulmonese ha tutte le capacita' per diventare un fucina lavorativa - continua Pelino - che sia in grado di far fronte a tutti i problemi legati alla psiche dei reclusi. Sarebbe bello poter vedere, come un tempo, i detenuti impegnati in lavori manuali proprio in strutture da realizzare fuori dal carcere e parliamo anche di una semplice serra con del terreno da coltivare. Qui non stiamo parlando soltanto del problema del sovraffollamento, orami acclarato, ma anche della vetusta' di molte strutture carcerarie e con celle non a norma'. La parlamentare sulmonese e' convinta che l'attenzione oggi, deve puntare al lavoro che non c'e' ed e' proprio in questa direzione che chiedera' un intervento al Governo affinche' si provveda alle risorse per 'occupare mentalmente' i reclusi evitando che si intacchi ancor piu' la personalita' dell'individuo, punto fondamentale per il reinserimento nella societa'. 'L'organizzazione e i metodi di lavoro nella societa' libera - conclude la parlamentare azzurra - devono far acquisire una preparazione professionale adeguata. Un esempio di carcere 'eccellente' e' quello della Gorgona, dove si pratica agricoltura biologica e si allevano bovini, suini ed altro. Inoltre i detenuti percepiscono anche un salario. Insomma, oggi lavorare sulla salute significa anche lavorare sugli uomini e sul loro futuro'.

mercoledì 27 gennaio 2010

SULMONA:DELEGAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE VISITA CARCERE ( VIDEO )

PARCO VELINO SIRENTE:FIDANZA SU COMMISSARIAMENTO


PARCO SIRENTE: FIDANZA, DANNI IRREPARABILI DA COMMISSARIAMENTO
- L'Aquila, 27 gen. - "La decisione assunta dal Consiglio regionale di commissariare il Parco Sirente Velino, quale conseguenza dell'ampliamento dei confini, ha gia' provocato danni irreparabili al territorio che da anni non raggiungeva equilibri politici cosi' stabili quali quelli raggiunti negli ultimi tre anni". E' quanto scrive al presidente della Regione Gianni Chiodi il presidente dell'Ente Nazzareno Fidanza. "Tali equilibri - spiega - hanno permesso di amministrare questo Ente in maniera egregia e costruttiva ed i risultati positivi cominciavano ad emergere. Il commissariamento ha interrotto un processo difficilmente recuperabile nel prossimo futuro. Ora, vista la decisione assunta dal Consiglio - si legge nella lettra - le chiedo di procedere il piu' speditamente possibile nella nomina del Commissario onde evitare che l'Ente Parco ed il territorio, risentano di riflesso di ulteriori danni dovuti allo stallo amministrativo che si e' purtroppo creato. Il Parco e' una realta' complessa e come tale non puo' essere permesso a nessuno che venga perso un solo giorno di tempo. Il bilancio deve essere approvato; il Piano del Parco e' in via di definizione e la societa' che lo ha redatto preme perche' il lavoro svolto trovi un organo che lo recepisca. Non credo di chiedere troppo. Lo faccio - rileva infine Fidanza - perche' il senso della responsabilita' che ho manifestato in questi ultimi tre anni non puo' venir meno in una fase in cui il mio impegno amministrativo e' stato di fatto bloccato". (AGI)

CARCERE DI SULMONA:LOLLI,RIDURRE GLI INTERNATI


CARCERE SULMONA: LOLLI (PD), RIDURRE IL NUMERO DEGLI INTERNATI
- Sulmona (L'Aquila), 27 gen. - L'on. Del Pd Giovanni Lolli ha depositato una interrogazione al Ministro della Giustizia in relaziona alla casa di lavoro nel carcere di Sulmona per chiederne la chiusura o, quanto meno, la considerevole riduzione del numero degli internati La casa di lavoro nel carcere di Sulmona e' divenuta progresivamente la piu' grande d'Italia - vede 205 internati ed e' previsto l'arrivo di altri 200 internati nei prossimi mesi - la considerevole carenza di personale (si calcola una carenza di personale del 30 per cento dell'organico necessario) rende impossibile - spiega una nota - la convivenza della piu' grande casa lavoro d'Italia con un carcere che vede la contestuale presenza di circuiti giudiziari (alta sicurezza, detenuti comuni, internati, internati 41-bis e collaboratori). E' evidente che l'impegno del personale in entrambe le funzioni rende impossibili le condizioni di permanenza sia di detenuti che di internati. A causa dell'elevato numero di ristretti nella struttura, infatti - prosegue la nota - il rapporto tra operatori carcerari e internati risulta difficoltoso; stante l'inidoneita' della struttura, gli internati sono gestiti come detenuti e vengono concesse loro solo 4 ore d'aria nell'arco della stessa giornata le restanti 20 ore vengono trascorse all'interno delle stanze di detenzione poiche' la maggioranza di essi non lavora e molti di loro iniziano a svolgere un'attivita' lavorativa dopo 4-5 mesi di internamento e per periodi limitati.

martedì 26 gennaio 2010

TERREMOTO:SINDACI FUORI DAL CRATERE INCONTRANO CHIODI


TERREMOTO: SINDACI FUORI CRATERE INCONTRANO CHIODI
L'Aquila, 26 gen.- "Non esistono Comuni di serie A ne' di serie B": e' l'appello lanciato dal gruppo consiliare del Partito Democratico che questa mattina ha chiesto al Presidente della Regione, nonche' Commissario straordinario per la ricostruzione, Gianni Chiodi un incontro con la delegazione dei sindaci e dei rappresentanti dei comuni posti al di fuori del cratere del terremoto che lo scorso 6 aprile ha devastato parte del territorio abruzzese. La delegazione, accompagnata dai consiglieri del Pd, Giuseppe Di Pangrazio, Marinella Sclocco e Claudio Ruffini, ha incontrato ai margini del consiglio regionale il Presidente Chiodi al quale ha lamentato la disparita' di trattamento ricevuta da taluni comuni rispetto a quelli del comprensorio aquilano. I rappresentanti dei Comuni - tra i quali il sindaco di Bolognano, Silvina Sarra, il sindaco di Catignano, Francesco Lattanzi, il primo cittadino di Manoppello, Gennaro Matarazzo, l'assessore all'urbanistica di Penne, Ennio Napoletano, il sindaco di Crognaleto, D'Alonzo, quello di Vallecastellana, Esposito, Gabriele Monosse, sindaco di Cortino, il sindaco di Campli, Gabriele Giovanili, e Rosanna Sebastiani, di Sulmona - hanno sottolineato al Presidente della Regione le pesanti difficolta' che si trovano ad affrontare le popolazioni dei rispettivi comuni, costrette a fare i conti con i danni del terremoto senza per questo poter accedere ai benefici previsti per le municipalita' ricompresse nel cratere del sisma del 6 aprile. Come ha spiegato Rosanna Sebastiani di Sulmona: "Siamo stati lasciati soli a gestire una serie di emergenze che hanno messo in ginocchio la popolazione di interi paesi". Di qui la proposta, avanzata dal consigliere del Pd, Di Pangrazio, di organizzare un'audizione della delegazione di sindaci presso i componenti della Seconda Commissione consiliare, ai quali spettera' poi il compito di stilare un documento programmatico con le richieste da avanzare alla giunta Chiodi per venire incontro alle tante necessita' delle popolazioni in questione.

MALTEMPO:NEVE IN CENTRO ABRUZZO

MALTEMPO: NEVE IN CENTRO ABRUZZO, 50 CENTIMETRI A PESCASSEROLI
L'Aquila, 26 gen. - Nonostante l'abbondante nevicata in atto da ieri pomeriggio su tutto il centro Abruzzo, i disagi per gli automobilisti sono contenuti. Sulle autostrade A24 e A25 si registra leggero nevischio ma senza problemi alla viabilita'. Ad Avezzano la coltre ha raggiunto i 10 centimetri, creando qualche difficolta' al traffico urbano, mentre le arterie provinciali e statali sono libere grazie all'azione dei mezzi spartineve e spargisale. Qualche fiocco anche a Sulmona e in Valle Peligna, con qualche difficolta' nelle prime ore della mattina per raggiungere i piccoli comuni limitrofi. A Castel di Sangro la neve ha raggiunto i 20 centimetri, creando qualche problema al traffico cittadino. Sulla strada statale 17, arteria che collega l'alto Molise all'aquilano passando per la Valle Peligna, i mezzi dell'Anas sono in azione da ieri pomeriggio. Solo qualche mezzo pesante si e' finito di traverso sulla carreggiata all'altezza dell'Altopiano delle Cinquemiglia, determinando rallentamenti al traffico. Fiocchi anche nell'area Parco nazionale d'Abruzzo, dove la coltre ha raggiunto i 50 centimetri ed e' in atto una forte nevicata. Rallentamenti sulla strada provinciale 17, che da Pescina, attaversando la Valle del Giovenco giunge a Pescasseroli. I maggiori disagi si sono avuti nelle ore notturne, con qualche richiesta di soccorso giunta alle forze dell'ordine. Sulla regionale 83, strada che da Pescasseroli arriva a Castel di Sangro passando per il Parco d'Abruzzo, c'e' stata qualche difficolta' nelle prime ore del mattino al valico di Barrea, dove qualche mezzo si e' messo di traverso sulla carreggiata. Disagi anche sulla provinciale 509, che collega i versanti abruzzese e laziale del Parco da Opi a Sora, con mezzi in difficolta' all'altezza del valico di Forca d'Acero. Il transito sulle autostrade e sulle strade provinciali, regionali e statali, e' consentito solo con catene a bordo da installare all'occorrenza o pneumatici da neve montati. La neve permettera' l'apertura di tutte le piste da sci presso gli impianti di Pescasseroli, dove in paese il manto ha raggiunto i 50 centimetri.

IL CASO SEBASTIANI IN CONSIGLIO REGIONALE


TERREMOTO: PROTESTA DONNA IN SCIOPERO FAME ARRIVA IN CONSIGLIO
(AGI) - Pescara, 26 gen. - Una donna di Sulmona (L'Aquila), Rosanna Sebastiani, arrivata al ventiduesimo giorno di sciopero della fame per i problemi che sta vivendo da terremotata, e' oggi a Pescara, in Comune, dove sono in corso i lavori del Consiglio regionale, e attende di discutere la sua situazione con i capigruppo presenti in aula. La donna ritiene che circa duemila persone, tra cittadini di Sulmona e dell'area compresa tra Raiano e Pratola, siano state abbandonate a se stesse, un po' in albergo e un po' in autonoma sistemazione, tra molte difficolta'. La donna ha trascorso due mesi in albergo e poi ha trovato una sistemazione autonoma in casa di un parente ma non ha ricevuto gli aiuti previsti, se non fino al mese di settembre, e denuncia il fatto che gli hotel non vengono pagati. Ora intende chiedere l'intervento di Gianni Chiodi, presidente della Regione e commissario per la ricostruzione. Intanto i lavori del Consiglio regionale si sono aperti ed e' stato osservato un minuto di silenzio per le vittime del terremoto che ha colpito Haiti.

lunedì 25 gennaio 2010

CALCIO:PRATOLA - SANT'OMERO 1 - 1

MALTEMPO:IN ARRIVO NEVE AL CENTRO SUD


MALTEMPO: ALLERTA METEO, DOMANI NEVE A BASSA QUOTA AL CENTRO-NORD
(AGI) - Roma, 25 gen. - Tempo perturbato al centro-sud con temporali sulle coste tirreniche centrali e ioniche, nevicate fino a bassa quota sull'Appennino centrale e sull'Emila-Romagna e venti forti sulle regioni meridionali e sulla Sicilia. Il maltempo, che gia' oggi sta interessando l'Italia anche con nevicate nelle regioni centrali adriatiche, da domani subira' un peggioramento per l'arrivo di una vasta perturbazione che portera' fenomeni diversi al Nord e al Centro-Sud.E' quanto si legge in una nota del dipartimento della protezione civile. Sulla base dei modelli disponibili, il dipartimento della protezione civile ha emesso un nuovo avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede dalle prime ore di domani, martedi' 26 gennaio, nevicate fino a quote di pianura sull'Emilia-Romagna e fino a quote collinari sull'Appennino centrale, dove - localmente - la neve potra' scendere anche intorno ai 300-400 metri. Si prevedono, inoltre, precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensita', sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna. Dal pomeriggio i temporali si estenderanno anche alle regioni meridionali, in particolare sui settori ionici e saranno accompagnati da venti forti con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il dipartimento della protezione civile continuera' a seguire l'evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.(AGI)

SULMONA:CHIESTO CONSIGLIO STRAORDINARIO SU TERREMOTO


TERREMOTO: CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO A SULMONA
Sulmona, 25 gen. - Tutti i consiglieri dei gruppi di centrosinistra al comune di Sulmona hanno depositato questa mattina una richiesta di consiglio comunale staoridnario da dedicare alla discussione e votazione di due proposte, presentate sotto forma di mozione da PD, PS, IDV, Sinistra Arcobaleno e Lista Civica. Nella prima proposta i consiglieri chiedono che il Comune di Sulmona inoltri alla Protezione Civile la fornitura e l'installazione di Moduli Abitativi Provvisori, da destinare agli sfollati che ancora si vedono costretti a vivere negli alberghi e che non hanno ancora avuto il contributo per l'autonoma sistemazione. La richiesta si estende anche ai Moduli ad Uso Scolastico Provvisorio, che servirebbero per risolvere i problemi degli studenti delle scuole classificate B e C, anche in prospettiva dello svolgimento dei lavori di ristrutturazione che non potranno essere realizzati con la presenza degli studenti nelle aule. La proposta è legittimata dal fatto che la Protezione Civile ha concesso queste strutture anche a comuni fuori cratere, come Celano e San Benedetto in Perillis. La seconda proposta mira ad accelerare i tempi di intervento sulla sede storica del Liceo Classico 'Ovidio', attraverso una anticipazione di fondi che il Comune potrebbe assicurare attraverso l'avanzo di amministrazione, per farsi poi rimborsare nel momento in cui i fondi per intervenire sugli edifici E saranno finalmente disponibili. Per questa soluzione e' necessaria l'approvazione in breve tempo del Consuntivo 2009 e del Bilancio di Previsione 2010. Il Consiglio Comunale dovra' tenersi entro 20 giorni.

PARCO VELINO SIRENTE:COMUNITA'BLOCCA COMMISSARIAMENTO

PARCO VELINO SIRENTE: COMUNITA' BOCCIA COMMISSARIAMENTO
Rocca di Mezzo (L'Aquila), 25 gen. - 'Il commissariamento del Parco adottato dalla Giunta regionale, con un emendamento inserito nella finanziaria 2010, azzera l'unico tentativo per la gestione ambientale del territorio partito dagli Amministratori locali'. Lo scrive in una nota la Comunita' del Parco regionale Sirente Velino, che facendo riferimento all'accordo quadro del 2001 aggiunge: 'Il programma oggetto dell'accordo prevedeva adeguati fondi per lo sviluppo del Parco e delle popolazioni, invece fu ridotto unilateralmente e arbitrariamente dalla Regione e poi bloccato a piu' riprese'. I sindaci, a seguito dell'inerzia della Regione e in autonomia, decisero di gestire l'area riservandosi le cariche di presidente e vice presidente, fatto che porto' all'attuazione dell'accordo quadro, alla redazione del Piano del Parco e del Piano Socio Economico. 'Tutto questo movimento - continua la nota della Comunita' - e' risultato bruscamente interrotto a seguito della decisione assurda e senza una giustificazione plausibile presa dalla Giunta regionale con la scusa poco credibile della riperimetrazione del Parco. A tale proposito ricordiamo che questa Comunita' e il Consiglio di amministrazione, hanno piu' volte chiesto all'assessorato regionale di competenza l'ingresso di altre zone ad elevato pregio ambientale, tra cui le Grotte di Stiffe'. I vertici dell'area protetta chiedono al presidente della Regione, Gianni Chiodi, che il commissario sia espressione del territorio per dare continuita' alla programmazione intrapresa.

domenica 24 gennaio 2010

CALCIO: SAN NICOLO' - SAN NICOLA SULMONA 3 - 0


Esce sconfitto il San Nicola Sulmona dal campo del San Nicolò.3 a 0 il risultato finale per i padroni di casa, passati in vantaggio al 5' minuto del primo tempo con Petronio.Raddoppio al 39' con Lalli.Il terzo goal nella ripresa al 41' sempre con Lalli.Gli ovidiani rimangono a 23 punti in classifica in zona Paly Out.

CALCIO: PRATOLA- SANT'OMERO 1 - 1



Termina con un pareggio l'incontro di calcio tra il Pratole ed il Sant'Omero.1 a 1 dopo una gara equilibrata.Nel primo tempo al 32' i nerostellati sono passati in vantaggio con un colpo di testa di Casanova,tornato al goal dopo numerose giornate.Nella ripresa il Pratola controllava agevolmente la gara,ma al 33' sugli sviluppi di un calcio di punizione Cristofari trovava la deviazione vincente per il pareggio del Sant'Omero.Successivamente due espulsioni per gli ospiti,ma il Pratola non ne approfittava.Allo scadere parapiglia in campo tra i giocatori e tra i tifosi con l'intervento delle forze dell'ordine.

venerdì 22 gennaio 2010

SULMONA:PRESENTAZIONE DEL LIBRO "SULLE ROVINE DI NOI"


Presentato a Sulmona il libro di Giovanni D'Alessandro con le fotografie di Stefano Schirato, un libro sul post terremoto aquilano dell'Aprile scorso dal titolo"SULLE ROVINE DI NOI" parole e immagini dedicate all'Aquila.
La presentazione a Sulmona nella sala diocesana, alla presenza del Vescovo Monsignor Angelo Spina.

CARCERE DI SULMONA:NON ARRIVERA' NESSUN NUOVO AGENTE


Nessun nuovo agente di polizia penitenziaria è previsto per il carcere di Sulmona.Lo afferma la UIL penitenziari,dopo aver analizzato il programma del Dap sulla mobilità nazionale del personale.Dei 311 nuovi agenti provenienti dalle scuole di formazione,nessuno sarà assegnato al penitenziario sulmonese.Forte il disappunto dei sindacati alla luce dei fatti relativi ai suicidi e tentati suicidi e al sovraffollamento, unitamente all'ormai cronica carenza di personale del carcere peligno.Una scelta che rende il clima ulteriormente infuocato e che rischia di far precipitare ulteriormente la situazione già di per se esplosiva nel supercarcere di Sulmona.

CASO SEBASTIANI:VISITA DI UNA DELEGAZIONE DEL PD


Una delegazione del PD,composta dai consiglieri regionali Giuseppe Di Pangrazio e Marinella Sclocco,ha visitato in un noto ristorante di Sulmona, Rosanna Sebastiani, la sfollata che da 18 giorni continua lo sciopero della fame, per ottenere un alloggio o un contributo per autonoma sistemazione,dopo che nell'Aprile scorso,dopo il terremoto ha dovuto abbandonare il suo appartamento a Sulmona.I due cosiglieri regionali alla fine dell'incontro hanno annunciato che martedi prossimo 26 Gennaio alle ore 11.00 a Pescara, in consiglio regionale, ci sarà un' interruzione per prendere in esame il caso della Sebastiani che sarà presente all'assise regionale, nel frattempo la donna continua lo sciopero della fame.








Nelle foto la visita di oggi della delegazione del PD alla Sebastiani

SULMONA:CASO R.SEBASTIANI-VISITATA DA DELEGAZIONE PD

ROCCARASO:INCENDIO APPARTAMENTO


CANNA FUMARIA IN FIAMME INCENDIA APPARTAMENTO A ROCCARASO
- Roccaraso (L'Aquila), 22 gen. - Una canna fumaria e' andata in fiamme questa mattina alle 9,30 lungo via Napoli a Roccaraso, causando l'incendio della mansarda sovrastante che fortunatamente era disabitata. Gli occupanti degli appartamenti ai piani inferiori, una decina di persone circa, sono stati evacuati dai carabinieri della locale stazione in attesa dell'arrivo dei vigili del fuoco. Le operazioni di spegnimento del violento incendio si sono concluse alle 12. Le cause del rogo sarebbero da imputare alla parziale ostruzione della canna per il deposito di fuliggine. I tecnici del Genio civile stanno verificando la staticita' del palazzo a tre piani.

giovedì 21 gennaio 2010

PRATOLA PELIGNA :FESTA DI SANT'ANTONIO

PRATOLA P.:ENOPOLIO D'AMICO REPLICA A FEBBO


ENOPOLIO PRATOLA PELIGNA, D'AMICO REPLICA AD ASSESSORE FEBBO
(AGI) - L'aquila, 21 gen.- "L'Assessore Febbo deve abituarsi ad assumersi le sue responsabilita'. Se ha deciso di cancellare gli investimenti sull'Enopolio di Pratola Peligna ed alienare l'immobile, e' perche' ha strategie diverse, che farebbe bene a chiarire, su quella realta' produttiva". Lo afferma in una nota il vicepresidente del consiglio regionale, Giovanni D'Amico. "La sua delibera di revoca del finanziamento a favore dell'Arssa, la delibera n. 785 del 21 dicembre 2009 - secondo D'Amico -, poggia su di una nota dell'avvocato Vitangelo Pansini del 29 Ottobre 2009, ben oltre la sostituzione di De Falcis da Direttore dell'Arssa, nella quale "si comunica che non sono stati effettuati impegni ne' adottati provvedimenti" da parte dell'Arssa 'per interventi di manutenzione straordinaria e di miglioramenti strutturali da eseguire nell'Enopolio di Pratola Peligna'. Dunque - argomenta Dì'Amico -, i fondi revocati sono fondi non impegnati, ma gia' trasmessi per competenza dalla Regione all'Arssa. E' necessario che l'Assessore fornisca risposte piu' convincenti ad un territorio che con tale atto subisce una grave penalita'. Voglio precisare inoltre - concldue - che, nel periodo in cui sono stato Assessore al Bilancio, non ho mai proposto o avallato in Giunta provvedimenti che non avessero la certificazione di copertura finanziaria da parte degli uffici regionali competenti".

ROCCARASO:ISTITUTO ALBERGHIERO-SPIRIT COMPETITION

mercoledì 20 gennaio 2010

SULMONA:CARCERE IL 27 GENNAIO VISITA DEL CONSIGLIO D'ABRUZZO


CARCERI: A SULMONA VISITA DEL CONSIGLIO D'ABRUZZO
L'Aquila, 20 gen.- La Commissione Consiliare 'Affari sociali e politiche della salute' del Consiglio regionale si e' riunita oggi sotto la Presidenza di Nicoletta Veri' . Nel corso della seduta la Commissione ha proceduto all'audizione dei Direttori del Carcere di Pescara, Franco Pettinelli e della sostituta del Carcere di Sulmona, Celeste D'Orazio. I due dirigenti hanno illustrato in maniera approfondita la situazione sanitaria in entrambe gli istituti di pena anche in rapporto a quanto disposto dalla DGR 544/2008 che trasferisce l'assistenza sanitaria dei detenuti alle ASL. Dalle relazioni sono emerse luci, ottima collaborazione con i presidi ospedalieri e l'utilizzo di specialisti delle diverse branche, ed ombre, inevitabili in questa fase di transizione, dove risaltano le problematiche generate dalle diversita' delle procedure amministrative dei due enti. Pettinelli ha illustrato anche le finalita' ed obiettivi dell' Osservatorio permanente sulla sanita' penitenziaria, con rappresentanti della Regione, dell'Amministrazione penitenziaria e della Giustizia minorile, al fine di valutare l'efficacia e l'efficienza degli interventi a tutela della salute dei detenuti, internati e dei minorenni sottoposti a provvedimento penale, garantendo, nel contempo, l'utilita' delle misure di sicurezza. Tale Osservatorio, avra' fra l'altro, il compito di redigere le Linee guida regionali per la tutela della salute in ambito penitenziario a favore dei detenuti, internati e minori sottoposti a provvedimento penale. A conclusione la Commissione ha deciso anche i Componenti l'Osservatorio e di promuovere un sopralluogo presso il supercarcere di Sulmona. Questa missione istituzionale della Commissione e' gia' stata programmata per mercoledi' prossimo 27 gennaio alle ore 14,30 presso l'Istituto di Via Lamaccio nella citta' Ovidiana.

lunedì 18 gennaio 2010

CARCERE DI SULMONA:PROTESTA MEDICI



CARCERI: PROTESTA MEDICI A SULMONA, GRAVE SITUAZIONE OPERATIVA
- Sulmona, 18 gen. - Il personale medico e paramedico che opera nel carcere di Sulmona ha indetto lo stato di agitazione "per le difficili condizioni alle quali sono sottoposti per prestare le cure ai detenuti". Attualmente cinque medici prestano servizio a parcella con il vecchio contratto del Ministero di Grazia e Giustizia, mentre altri due sono contrattualizzati dalla Asl Avezzano Sulmona. La diversita' di trattamento economico a parita' di prestazione, piu' bassa per i primi e piu' alta per i secondi, sta ingenerando problemi all'interno della struttura di reclusione, cosi' come la riduzione del personale addetto al Sert, nonostante l'elevata presenza di detenuti tossicodipendenti. A causa del sovraffollamento e carenza di agenti penitenziari, i medici sono costretti a lavorare senza il supporto di questi ultimi, esponendosi a rischi che oltrepassano la previsione di contratto. "Il dlgs 230 del 1999 per il trasferimento delle competenze dal Ministero di Giustizia al Servizio sanitario nazionale - spiega Fabio Federico, responsabile medico del carcere di Sulmona - e' rimasto di fatto inapplicato, anche perche' tutto e' in mano alle Asl regionali, con gravi pregiudizi per la difformita' nei protocolli sanitari diversi regione per regione. Ogni Asl e' autonoma, quindi e' facilmente prevedibile che le regioni piu' sane sotto il profilo del bilancio della Sanita' sono quelle che piu' possono investire in termini di tutela per la salute dei detenuti. Questo e' profondamente ingiusto per i reclusi, che invece - conclude Federico - devono vedersi assicurati i trattamenti di cui hanno bisogno". I tentativi autolesionistici nel carcere "maledetto", cosi' e' definito quello di Sulmona visto in numero di suicidi, 10 in 16 anni, tra cui una direttrice di carcere e un sindaco, non sembra diminuire. Ieri l'ennesimo tentativo da parte di un detenuto della sezione internati, che ha cercato di strangolarsi con i lacci delle scarpe ed e' stato salvato dai poliziotti penitenziari. Visti gli analoghi episodi degli ultimi giorni, il timore e' che si sia instaurato un percorso di emulazione da parte dei reclusi per tenere alta l'attenzione dei media.

PARCO ABRUZZO:MORTE ORSI-CONSEGNATA RELAZIONE


MORTE ORSI PARCO ABRUZZO, CONSEGNATA RELAZIONE CHIUSURA INDAGINI
Gioia dei Marsi, 18 gen. - Il Corpo forestale dello Stato ha consegnato alla Procura della Repubblica di Avezzano la relazione sulla morte dei tre orsi avvenuta nel Parco d'Abruzzo tra il settembre 2007 e l'ottobre dello stesso anno. Il documento si trova sulla scrivania del sostituto Guido Cocco, titolare del fascicolo che ha delegato alle attivita' di polizia giudiziaria il Cfs e i Carabinieri di Avezzano. I tre orsi furono ritrovati morti in localita' "Acqua ventilata", al confine tra Gioia dei Marsi e Pescasseroli. Il dispiegamento di uomini e mezzi, per risalire ai presunti autori fu imponente: la prima pista seguita fu quella dell'avvelenamento. Anche il Ris dei Carabinieri di Roma si occupo' di alcuni rilievi su recipienti e tracce rinvenuti sul posto. L'esito degli esami acclaro' la presenza di anticrittogamici usati in agricoltura a carico dell'apparato epatico degli orsi, ma la concentrazione non sembro' essere letale in relazione al peso degli stessi animali. Nella stessa zona e in localita' "Templo", furono ritrovati morti 19 cinghiali, 3 cervi, 2 lupi, una mucca e alcune volpi. In quel periodo nessun sindaco dei comuni limitrofi, Gioia dei Marsi, Bisegna e Pescasseroli, in fase di tutela, predispose ordinanze per evitare l'eventuale trasmissibilita' al pascolo di eventuali infezioni a carico di animali selvatici che normalmente stazionano in quelle zone, fatto che normalmente avviene anche se muore un solo capo di allevamento durante la permanenza allo stato brado. Cinque allevatori del posto furono iscritti nel registro degli indagati.

domenica 17 gennaio 2010

CALCIO: PENNE- SAN NICOLA SULMONA 2 - 1


Il San Nicola Sulmona perde a Penne per due reti ad una.I biancorossi erano passati in vantaggio con D'Aloisio.Ma allo scadere della prima frazione in pieno recupero c'è stato il pareggio dei padroni di casa con Panico.Nella ripresa il Penne passava in vantaggio al 19' con Petrucci.Secondo stop consecutivo per gli ovidiani che ora stazionano in piena zona Play Out con 23 punti in classifica.

CARCERI:INCONTRO ALFANO SINDACATI

CARCERI: IL 26 GENNAIO INCONTRO ALFANO-SINDACATI SU PIANO
- Roma, 16 gen. - Il 26 gennaio prossimo, alle ore 15, presso la Sala Livatino del Ministero della Giustizia, il Guardasigilli Angelino Alfano illustrera' il Piano carceri del Governo, recentemente approvato in Consiglio dei Ministri, alle organizzazioni sindacali del Corpo di Polizia Penitenziaria. A darne notizia e' Donato Capece, segretario generale del Sappe., "Apprezzo la sensibilita' del Ministro Alfano, che ha ritenuto opportuno incontrarci per illustrarci i contenuti del piano carceri - commenta Capece - abbiamo gia' espresso un parere assolutamente positivo in relazione all'utilizzo delle procedure edilizie straordinarie ed alla necessita' dell'assunzione, sempre con procedure di urgenza, di 2mila unita' di Polizia Penitenziaria. Sicuramente una parte di questi proverra' dai concorsi riservati ai volontari in ferma breve delle Forze Armate". Altrettanto auspicabile, secondo Capece, "e' che una quota parte della assunzioni avvenga attraverso un concorso pubblico aperto a tutti". Il Sappe annuncia che rinnovera' al Guardasigilli l'invito a "mettere mano alle piante organiche del Corpo di Polizia Penitenziaria ed a definire accordi concreti con i Paesi esteri affinche' i detenuti stranieri (ben 25mila in Italia) scontino la pena nelle carceri dei Paesi di provenienza". Nel corso dell'incontro del 26, il ministro della Giustizia e i sindacati sottoscriveranno anche l'accordo sul Fondo per l'efficienza dei servizi istituzionali per il personale del Corpo relativo all'anno 2009. (AGI)

CARCERI:CONTINUANO I SUICIDI

CARCERI: ALTRO SUICIDIO IN CELLA, NEL 2010 UN MORTO OGNI 60 ORE
- Roma, 16 gen. - Un detenuto originario dell'Africa del Nord si e' tolto la vita nel carcere di San Vittore a Milano. Dall'inizio dell'anno sono gia' 6 i detenuti suicidi: in media, un morto ogni 60 ore. E' quanto sottolinea l'Osservatorio permanente sulle morti in carcere, rilevando che "con la morte di Mohamed El Aboubj, ritrovato esanime nel bagno della sua cella nel carcere di San Vittore salgono a 6 i detenuti suicidi dall'inizio dell'anno: una frequenza mai registrata prima". Mohamed El Aboubj era stato condannato in primo grado a 6 mesi di carcere per aver partecipato alla 'rivolta' avvenuta 5 mesi fa nel Cie di via Corelli. "Tra un mese - si legge nella nota dell'Osservatorio - sarebbe stato scarcerato, probabilmente senza che arrivasse la sentenza definitiva, quindi dopo aver 'scontato' in custodia cautelare una vera e propria 'anticipazione della pena'". (AGI)

sabato 16 gennaio 2010

SULMONA:ALTRO TENTATO SUICIDIO



Sulmona 16 Gen- Un'altro tentato suicidio nel supercarcere di Sulmona, un detenuto della sezione internati, ha tentato il suicidio prima cercando di impiccarsi ad una grata con un lenzuolo e successivamente dandosi fuoco.Ma il pronto intervento degli agenti in servizio ha evitato l'ennesimo suicidio nel carcere di Sulmona.L'ultimo il 7 Gennaio scorso, a farla finita è stato un 28 enne napoletano.Otto suicidi in 5 anni è questo il bilancio del superercarcere di Sulmona, considerato il penitenziario dei suicidi.Prorio oggi era stato visitato dalla parlamentare radicale Rita Bernardini accompagnata da Giulio Petrilli responsabile provinciale del dipartimento diritti e garanzie del PD.Proprio durante questa visita c'è stato il tentativo di suicidio.L'internato è stato medicato presso l'infermeria ed è fuori pericolo.

venerdì 15 gennaio 2010

PRATOLA PELIGNA:D'AMICO SU ALIENAZIONE ENOPOLIO


ENOPOLIO PRATOLA PELIGNA: D'AMICO CONTRO ALIENAZIONE IMMOBILE
- L'Aquila, 15 gen. - Con una delibera approvata il 21 dicembre scorso l'assessore regionale Febbo ha revocato, con propria delibera n. 785, il finanziamento di 600.000 euro all'Enopolio di Pratola Peligna ed ha autorizzato l'ARSSA ad attivare le procedure per l'alienazione dell'immobile. Il finanziamento era stato destinato all' Enopolio dall'Assessore Verticelli nella passata legislatura, affinche' si potesse adeguare la struttura alle nuove esigenze produttive. Da qualche anno infatti l'Azienda vitivinicola di Pratola Peligna si e' impegnata in un lavoro di raccordo con i vitivinicoltori della zona ed ad un miglioramento della produzione e della qualita' del vino. "La delibera di Giunta -dichiara Giovanni D'Amico,Vice Presidente del consiglio regionale - e' una grave offesa al lavoro dei produttori e degli amministratori dell'Enopolio che si sono impegnati per il rilancio di una attivita' economica importate e storicamente consolidata nella zona. E' assolutamente inspiegabile la richiesta di alienazione dell'immobile . Oltre all'evidente svalutazione che ne deriva cio' che si rileva e' una pietra tombale sull'attivita' vitivinicola della Valle Peligna. La Giunta Chiodi- prosegue D'Amico - non solo non interviene per il rilancio dell'economia della Valle Peligna, ma taglia anche una delle poche opportunita' di rinascita. Anzi, la spiegazione a questo comportamento e' forse molto semplice: la Giunta assume in Consiglio regionale impegni per il rilancio dell'attivita' nella Valle Peligna che non mantiene, e in seduta di giunta decide, assumendo una delibera di tal fatta, di voler abbandonare le zone interne al loro destino, avocando alla sola costa l'attivita' produttiva vitivinicola".

SULMONA: RITA BERNARDINI VISITERA' CARCERE

CARCERI: DOMANI BERNARDINI (RADICALI/PD) IN VISITA A SULMONA
- Sulmona, 15 gen. - Domani mattina la deputata radicale Rita Bernardini visitera' il carcere di Sulmona dove il 7 gennaio scorso si e' suicidato un detenuto ventottenne. Negli ultimi 5 anni, nel carcere si Sulmona, si sono suicidate 8 persone, il che ha conferito alla struttura penitenziaria abruzzese la triste nomea di "carcere dei suicidi". Rita Bernardini sara' accompagnata da Giulio Petrilli, Responsabile provinciale del Dipartimento Diritti e Garanzie del Partito Democratico. Alle ore 15.00 - in una pausa della visita di sindacato ispettivo - Bernardini e Petrilli terranno una conferenza stampa davanti all'istituto che si trova in Via Lamaccio.

TRASPORTI ALTO SANGRO


TRASPORTI: ALTO ANGRO, ALLEVA INCONTRA SINDACI COMPRENSORIO
L'Aquila, 15 gen. - L'assessore provinciale alla viabilita', Pio Alleva, ha incontrato questa mattina gli amministratori dell'Alto Sangro, insieme ad una delegazione di studenti universitari, per discutere sulle problematiche relative alla mobilita' della Provincia dell'Aquila. "I sindaci hanno espresso piena soddisfazione per l'operato della Provincia, ma hanno reclamato maggiore attenzione sulla mobilita' - afferma l'assessore Alleva- Torno a sollecitare l'assessore regionale ai trasporti Morra, per un incontro in cui avere risposte certe sui Piani di bacino".

giovedì 14 gennaio 2010

CALCIO:LUNGA SQUALIFICA PER IL TECNICO DEL SAN NICOLA SULMONA


Squalifica di tre mesi per il dirigente allenatore del Sulmona Alfredo Scaccia dopo l'episodio di domenica scorsa nella gara interna contro l'Alba Adriatica. Il tecnico aveva invitato i suoi giocatori ad abbandonare il campo dopo una la decisione contestata dell'arbitro.La partita era stata momentaneamente sospesa.
In panchina dovrebbe subentrare momentaneamente il secondo Pulsone.Intanto la squadra in vista della partita di domenica si è allenata a Pratola Peligna con la locale squadra che milita nel campionato di Promozione.Il quadro dirigenziale tuttavia rimane incerto dopo gli ultimi accadimenti.

PIERO MAZZOCCHETTI SI ESIBIRA' A SULMONA


CONCERTI: PARTE DA PESCARA IL TOUR DI PIERO MAZZOCCHETTI
- Pescara, 14 gen. - Prendera' il via a Pescara, sabato sera, il tuor del tenore pescarese Piero Mazzocchetti, terzo classificato al Festival di Sanremo del 2007 con la canzone Schiavo D'Amore. L'appuntamento e' stato annunciato oggi dal sindaco Luigi Albore Mascia che ha ricordato le tappe principali della carriera di Mazzocchetti, molto conosciuto in Germania, ha messo in evidenza che e' rimasto un ragazzo come gli altri e ha sottolineato le iniziative legate al volontariato a cui Mazzocchetti ha dato la sua adesione. A Pescara Mazzocchetti ha ricevuto un riconoscimento pubblico dall'amministrazione comunale, il "Ciatte' d'oro". Quella di sabato al Massimo (ore 21) sara' la prima esibizione in teatro di Mazzocchetti, per poi spostarsi in tour mondiale, e il pubblico potra' ascoltare alcuni classici della musica italiana, e non solo. Dopo Pescara la sua voce sara' sul palco di Torino, Bari, Sulmona, in Messico, Argentina, Venezuela, Brasile, e poi Pechino, Shangai, Damasco, Canada e New York.

PESCASSEROLI:SINDACO SU RIPETITORI TV


TV: SINDACO PESCASSEROLI CHIEDE GARANZIE SU RIPETIZIONE SEGNALE
Pescasseroli , 14 gen. - Canali Rai difficilmente ricevibili in area Parco nazionale d'Abruzzo. Questa la motivazione che ha spinto il sindaco di Pescasseroli, Nunzio Finamore, a scrivere al Cda della Rai, indirizzando la missiva al componente Rodolfo De Laurentiis. 'Sono a chiedere un suo intervento - scrive Finamore - presso il ramo Tecnico della Rai, al fine di risolvere definitivamente la ricezione dei canali Rai a Pescasseroli e area Parco'. Il primo cittadino di Pescasseroli ha ricevuto numerose segnalazioni verbali e scritte da parte di residenti e turisti. 'Proprio in questi giorni - continua Finamore - la redazione del programma Rai, Sereno Variabile, ha girato alune riprese nel territorio protetto abruzzese. A tutti i cittadini dei paesi interessati piacerebbe vedere il programma e auspico che l'On. De Laurentiis possa farci questo dono'.

mercoledì 13 gennaio 2010

SULMONA:SINDACO SU "ALLARME BOMBA"

INDUSTRIA:INTERROGAZIONE SU TECHNOLABS


INDUSTRIA:PAOLA PELINO (PDL) PRESENTA INTERROGAZIONE SU TECHNOLABS
- Sulmona , 13 gen. - "Valutare l'opportunita' di attivare le norme contro le crisi aziendali nei provvedimenti anticrisi approvate nel 2009 e quelle a tutela del reddito dei lavoratori, contenute nel decreto legge n.78 del 2009 e nella Finanziaria per il 2010". E' quanto auspica Paola Pelino, parlamentare del Pdl, sulla vertenza Technolabs, chiedendo al ministro Claudio Scajola, con l'interrogazione di questa mattina 'di poter conoscere l'intenzione del suo Ministero per individuare possibili nuovi acquirenti per Technolabs, che garantiscano la continuita' aziendale, tenuto conto della necessita' di rilancio economico e produttivo della regione Abruzzo'. Pelino chiede particolare attenzione per questa azienda che a lungo e' stata leader in Italia per l'information e communication technology, punto di riferimento per clienti come Nokia-Siemens, Alcatel e Pirelli. "Un centro d'eccellenza - afferma - per l'alta qualificazione professionale delle maestranze. Quasi tutti i suoi dipendenti sono ricercatori altamente specializzati con il 50 per cento di essi di eta' inferiore ai 45 anni e pertanto non ammissibili all'accesso degli ammortizzatori sociali per accompagnare i dipendenti all'eta' pensionabile. Non e' ammissibile che si proceda alla totale dismissione di un'azienda leader in settori di tecnologia avanzata, proprio nel momento in cui l'Abruzzo cerca un rilancio economico post terremoto".

SULMONA:DA VENERDI AL PACIFICO NUOVE PROIEZIONI


Venerdi 15 gennaio,riaprira' il cinema Pacifico con la proiezione del Film di Ken Loach "Il mio amico Eric"
Oggi in conferenza stampa è stato presentato il programma riguardante l'utilizzo della storica sala sulmonese.Non solo cinema, ma un luogo di incontro di proposta e di elaborazione culturale e sociale.Bisogna far rivivere il centro storico di Sulmona e la riapertura al pubblico per l'intera settimana è il primo passo verso questo obiettivo.

PRATOLA:NUOVA GIUNTA


Nuova giunta comunale a Pratola Peligna.Alessandra Tomassili è vicesindaco ed assessore con delega al bilancio, a Fabrizio Fabrizi i lavori Pubblici, a Dino Di Bacco il commercio e lo sport, al nuovo entrato Antonio Di Cioccio che passa da consigliere ad assessore, va la delega all'ambiente.Esce dalla giunta Oriana Di Marzio che torna sui banchi dei consiglieri.
Un rimpasto, dopo la chiusura della verifica, operato in solo dieci giorni, che ha portato alla formazione di una squadra rinnovata con molta serenità da parte di tutti, cosi ha dichiarato il Sindaco Antonio De Crescentis.

SULMONA :ALLARME BOMBA IN COMUNE


COMUNE SULMONA: EDIFICIO EVACUATO CAUSA ALLARME PER FALSA BOMBA
- Sulmona , 13 gen. - Una telefonata anonima giunta al centralino del Comune di Sulmona intorno alle 11 ha annunciato la presenza di un ordigno esplosivo. Tutti gli impiegati sono stati fatti uscire e gli agenti del Commissariato di Sulmona hanno ispezionato le stanze di palazzo S. Francesco, senza rinvenire nulla. Gli addetti comunali sono rientrati dopo circa mezz'ora. Le attenzioni degli investigatori sono rivolte ai tabulati telefonici per risalire all'autore del procurato allarme.Ridimensiona l'accaduto il Sindaco Fabio Federico, che al momento dell'allarme era in comune nel suo ufficio, anche se non nasconde la sua preoccupazione per il clima non certo sereno che si sta istaurando in città.

martedì 12 gennaio 2010

SULMONA:GIOVANNI LOLLI SU PENITENZIARIO

TERREMOTO NELLE MARCHE AVVERTITO IN ABRUZZO

TERREMOTO: INGV,SCOSSA NELLE MARCHE AVVERTITA IN ABRUZZO
(AGI) - Roma, 12 gen. - La scossa di terremoto delle ore 14,35 di magnitudo 4.1 si e' verificata nella zona di Ascoli Piceno ma data la forte intesita' e' stata avverita anche in Umbria e in Abruzzo. Lo affermano dalla sala di sorveglianza dell'Istituto Nazionale dei Geofisica e Vulcanologia di Roma. I comuni interessati dal sisma nell'ascolano sono Montappone. Falerone e Monte Vidon Corrado. La profondita' del sisma e' di 24 chilometri. Piccole scosse, precisa l'Ingv, si stavano gia' registrando da alcuni giorni e precisamente, dal 7 gennaio.

PRATOLA:CRISI FOCEIT


CRISI FOCEIT: D'AMICO, SI IPOTIZZA CESSIONE IMPIANTI
Pratola Peligna (L'Aquil), 12 gen. - Si e' tenuta in questi giorni presso il Comune di Pratola Peligna una riunione per valutare le iniziative da intraprendere in relazione alla crisi della fonderia FOCEIT in liquidazione. All'incontro erano presenti i rappresentanti della FOCEIT, il Sindaco di Pratola Peligna,l'On.Pelino e l'On.Lolli,l'Assessore Giorgi della Provincia dell'Aquila e Giovanni D'Amico, Vice Presidente del Consiglio regionale,unico rappresentante della Regione Abruzzo. "Di fronte alle cause di crisi illustrate dal liquidatore - ha dichiarato D'Amico - si e' condiviso di attivare un percorso di verifica della cessione degli impianti ad imprenditori che volessero rilevarli al fine della reimmissione in produzione. L'Azienda accetta un accompagnamento delle istituzioni nella ricerca dell'acquirente. E' necessario che la Giunta regionale - sostiene D'Amico - dia concreti segnali del suo interessamento, anche per dar seguito agli impegni assunti nel corso del dibattito nei due Consigli Straordinari sullo stato di crisi della Valle Peligna, attivando politiche di attrazione industriale. E' per questo che ho sollecitato l'Assessore al lavoro Gatti ad assumere tutte le iniziative necessarie a cercare una adeguata soluzione alla crisi in corso alla FOCEIT, proprio considerando la crisi economica ed occupazionale che sta colpendo la Valle Peligna da ormai troppo tempo".

lunedì 11 gennaio 2010

CALCIO: PRATOLA - TORRICELLA SICURA 2 - 0

SFOLLATA DI SULMONA FA LO SCIOPERO DELLA FAME


TERREMOTO: SFOLLATA DI SULMONA FA SCIOPERO FAME PER ALLOGGIO
- Sulmona (L'Aquila), 11 gen. - Rosanna Sebastiani, 45 anni di Sulmona, ha intrapreso lo sciopero della fame dopo che e' rimasta sfollata con la sua famiglia a causa del sisma del 6 aprile scorso. La sua abitazione, nel centro storico di Sulmona, e' stata dichiarata inagibile e adesso vive con il marito e due figli in una stanza a casa della suocera. "Chiedo che ci venga riconosciuto lo status di sfollati - dice Rosanna Sebastiani -, con possibilita' di accedere alle somme per l'autonoma sistemazione, ma al comune ci hanno risposto che la ragioneria di Stato ha interrotto le erogazioni. Dal sisma ad oggi sono state evase solo 26 pratiche". "Continuero' lo sciopero della fame fino a che tutti gli sfollati della conca sulmonese vedranno attese le loro aspettative. Anche noi abbiamo bisogno della nostra dignita' e vogliamo che le istituzioni se ne facciano carico - conclude Rosanna Sebastiani - come stanno facendo in altri territori dell'aquilano". E' il settimo giorno che la donna ha intrapreso lo sciopero della fame, alimentandosi con acqua e bavande zuccherate.

CARCERI:TOGATI UNICOST SU SUICIDI IN CARCERE

CARCERI: TOGATI UNICOST, CSM APRA PRATICA SU SUICIDI IN CARCERE
Roma, 11 gen - Troppi suicidi in carcere: il Csm apra una pratica per la "tutela dei diritti dei detenuti". Lo chiedono al Csm i consiglieri togati di Unicost. La richiesta, resa nota dal consigliere Fabio Roia, e' stata inoltrata presso la Sesta e la Settima Commissione referente del Consiglio Superiore della Magistratura. "I recenti suicidi di due detenuti a Sulmona e a Verona - spiega Roia - ripropongono il problema, che tende invero ad aggravarsi per il costante aumento della popolazione carceraria, delle condizioni di vita e della tutela dei diritti dei soggetti sottoposti al regime detentivo. Numerose sono le denunce, anche di natura politica, presentate da diversi soggetti istituzionali che professionalmente interagiscano con gli istituti penitenziari". "Nel nostro sistema ordinamentale - prosegue Roia - la magistratura di sorveglianza e' preposta al controllo dell'esecuzione della pena ed ha compiti di vigilanza sull'organizzazione del servizio carcerario dovendosi in cio' ricomprendere anche l'aspetto relazionale fra detenuti e fra questi e il loro quotidiano di vita rappresentato soprattutto dalle condizioni ambientali. Il CSM deve farsi carico, al di la' dei compiti di formazione e di sensibilizzazione dei magistrati di sorveglianza che gia' sono positivamente realizzati nell'ambito della nona commissione referente, della effettivita' della realizzazione della osservazione giurisdizionale nei luoghi di detenzione. A tal fine si chiede l'apertura di una apposita pratica - da assegnarsi alle commissioni Sesta e Settima - che abbia come necessario passaggio istruttorio l'audizione di tutti i Presidenti dei Tribunali di Sorveglianza per effettuare una seria indagine sulla situazione attuale dei diritti dei detenuti rapportati alla situazione delle carceri italiane".

SULMONA:DELEGAZIONE PD VISITA IL CARCERE


CARCERI: DELEGAZIONE PD IN VISITA A SULMONA
Sulmona (L'Aquila), 11 gen. - Alla luce della grave situazioni delle carceri, oggi alle ore 12 una delegazione del Pd composta dal deputato Giovanni Lolli, dal segretario provinciale Michele Fina, dall'assessore provinciale Teresa Nannarone e dal responsabile del dipartimento diritti e garanzie Giulio Petrilli, ha fatto visita al carcere di Sulmona. All'uscita la delegazione si è intrattenuta con i giornalisti delle televisioni e della carta stampata, ribadendo la necessita di trovare una soluzione da parte del ministero al problema del sovraffollamento della struttura di via Lamaccio ormai giunta quasi al collasso.

domenica 10 gennaio 2010

POPOLI:RITROVATO IL CORPO DELLA DONNA SCOMPARSA


RITROVATO IL CORPO DELLA DONNA SCOMPARSA
Popoli, 10 gen. -E' stato ritrovato nella giornata di ieri, il cadavere della donna di 44 anni di origini francesi scomparsa nella mattinata di ieri.La donna e' stata vista per l'ultima volta sul ponte Giulio a Popoli.Il corpo e' stato ritrovato nel fiume tra Popoli e Bussi.
La donna, avrebbe minacciato di suicidarsi e il convivente l'avrebbe chiusa in casa. La donna pero' avrebbe trovato un secondo mazzo di chiavi e sarebbe uscita dirigendosi a Ponte Giulio. Dopo aver salutato il convivente si sarebbe diretta verso il fiume. L'uomo, che usa le stampelle per camminare, non avrebbe fatto in tempo a raggiungerla . Immediatamente erano scattate le ricerche dei carabinieri, dei vigili del fuoco e della protezione civile.

SULMONA:FUOCHI D'ARTIFICIO IN PIAZZA GARIBALDI

CALCIO:DOPO GARA SAN NICOLA SULMONA TERAMO


CALCIO:SAN NICOLA SULMONA- TERAMO 0 - 2





















Il Teramo si impone per 2 a 0 sul San Nicola Sulmona, grazie alle reti entrambe nella ripresa all'ottavo di Marcos Bolzan su rigore per fallo sullo stesso Bolzan,rigore contestato dai tifosi.All'undicesimo un'altro rigore concesso al Teramo per fallo su Orta e nuovamente Bolzan realizza portando il risultato sul 2 a 0.Nel San Nicola nel primo tempo allo scadere era stato espulso Dionisi per doppia ammonizione.Nella ripresa altra espulsione per i biancorossi questa volta a finire anzitempo negli spogliatoi e' stato il portiere Zaccagnini.Contestatissima la decisione dell'arbitro,sia in tribuna che in campo,per alcuni minuti la partita è stata sospesa, il tecnico del San Nicola infatti aveva invitato i suoi giocatori ad abbandonare il campo, poi è tornato sui suoi passi e la gara è ripresa regolarmente.Il San Nicola ha concluso la partita in nove.Contestazioni alla fine nei confronti della squadra del Teramo scortata dalla forza pubblica.

NELLE FOTO; FASI DI GARA E IL TECNICO ALFREDO SCACCIA A FINE GARA

VIDEO IN PRIMO PIANO :