news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CONCERTO MANUELA VILLA A SULMONA

sabato 30 aprile 2011

SULMONA: PRESENTATA LA CAMERA DI CONCILIAZIONE DELL'ORDINE FORENSE


Presentata oggi la Camera di conciliazione dell'ordine forense sulmonese, la seconda riconosciuta in provincia e la prima di valenza pubblicistica.Una ventina di avvocati, per il momento, iscritti da almeno otto anni all'ordine e che dovranno operare in via esclusiva, saranno cioè a disposizione di quanti dovranno, prima di intentare una causa civile, rivolgersi, per legge, a un mediatore per risolvere le controversie in materia di diritti reali, divisioni, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazioni, comodati, affitti aziendali, risarcimento per responsabilità medica e diffamazione a mezzo stampa o altro mezzo di pubblicità.A Sulmona sono 900 circa ogni anno i procedimenti civili intentati solo al tribunale e contando che non esiste la competenza territoriale, quello della mediazione appare essere un grande business.

SULMONA: IL PSI INTERVIENE SULLA DECISIONE DEL TAR DEL LAZIO SULLA VICENDA DEL CRATERE


La decisione del TAR di Roma, che ha affermato il principio della illegittima esclusione dei comuni della Valle Peligna dal cosiddetto “cratere”, è un ulteriore segnale di come l’azione del Governo e della Protezione Civile, anche nella immediatezza del sisma, e al di là di quello che la propaganda Berlusconiana abbia voluto mostrare, è stato per molti aspetti un grande “pasticcio”.E' quanto afferma il segretario sezione territoriale di zona del Psi Orlando Orsini.
La sensazione amara, continua Orsini, è che non si è cercato di individuare i “terremotati” in ragione delle effettive conseguenze del sisma, ma limitatamente ai soldi disponibili, o da voler spendere, e comunque in ragione di “giochi” politici e di potere. Tale decisione del TAR è la dimostrazione che è stato lo stesso terremoto a dire chi è stato “terremotato” e non un decreto di Bertolaso o tantomeno l’On.Scelli che si è vantato “di aver fatto di tutto per escludere Sulmona dal “cratere” e il quale se vorrà essere coerente non dovrà gioire per questo importante successo. Questa decisione è una sonora bocciatura della politica abruzzese del centrodestra il quale ha mostrato ancora una volta una totale incapacità di gestione della cosa pubblica, di distribuzione dell’impegno e delle risorse sui territori specie quelli del nostro comprensorio.E’ la clamorosa “sbugiardata” della promessa fatta ai Sulmonesi di creare un asse di ferro di centrodestra tra Comune, Provincia, Regione e Governo.Il P.S.I., presente in diversi comuni del nostro comprensorio, sin dai primi momenti dopo l’esclusione dal “cratere”, aveva fortemente sollecitato e voluto il ricorso, tant’è che Introdacqua, dove il P.S.I. è fortemente rappresentato, è stato uno dei primissimi Comuni a deliberare tale iniziativa giudiziaria, conclude Orsini.

ROCCARASO: MEGASCHERMO PER SEGUIRE LA BEATIFICAZIONE DI GIOVANNI PAOLO II



Beatificazione Giovanni Paolo II: A Roccaraso gigantografia e megaschermo per seguire la funzione in occasione della beatificazione del Servo di Dio, Giovanni Paolo II, sarà esposta una Sua gigantografia nella piazza principale del paese e di far celebrare una messa, non solo per onorarne la memoria, ma anche per sottolineare lo stretto legame che c’è stato fra il Papa sciatore e la montagna, che considerava una proiezione dell’uomo verso l’alto, uno slancio nel quale sentire interpretata la sua ansia di trascendente e di infinito. A quanti lo vorranno sarà data la possibilità di seguire le celebrazioni di Piazza San Pietro attraverso un maxischermo posto in Piazza G. Leone.

SULMONA: OPERAZIONE ANTIDROGA NEL CARCERE DI VIA LAMACCIO


Brillante operazione antidroga della polizia penitenziaria in mattinata presso il carcere di via Lamaccio. In un controllo degli uomini e dell’unità cinofila penitenziaria,intervenuta per l’occasione, ottimamente coordinati dall’Ispettore Superiore Antonio Latini, è stato sventato un possibile spaccio di stupefacenti (presumibilmente cocaina) ad opera di un internato appena rientrato da una licenza premio il quale, per ovviare ai controlli appositamente predisposti e rinforzati in occasione delle decine e decine di rientri di internati dalle licenze pro festività pasquali, aveva pensato, a torto , di ingoiare ovuli di sostanza stupefacente, sostanza che però non è sfuggita al fiuto dei cani dell’unità cinofila che ci teniamo a sottolineare è propria della polizia penitenziaria.Gli ultimi accadimenti soprattutto in occasione dei rientri dalle licenze da parte degli internati e che avevano partorito episodi gravissimi a danno della popolazione detenuta, ha indotto la Direzione del carcere di Sulmona a prendere i giusti e dovuti provvedimenti. Il tutto anche in considerazione del fatto che il controllo in così poco tempo di centinaia di ristretti mandati in “vacanza” durante il periodo delle grandi festività risultava umanamente impossibile. Da qui l’idea di far ricorso alle unità cinofile che ricordiamo, in tutta l’Italia, hanno sventato già centinai di tentativi di intrusione di sostanza stupefacente all’interno delle carceri. La Uil penitenziari plaude alla perfetta riuscita dell’operazione e si dice compiaciuta del risultato conseguito dagli uomini della penitenziaria e dall’ispettore Superiore Latini. Si rilancia così la posizione di uomini quali quelli della pol pen molte volte ingiustamente bistrattati dall’opinione pubblica ma che evidentemente, se messi nelle condizioni di operare cosi come si deve, non sono secondi a nessuna forza di polizia o armata che dir si voglia.La Uil penitenziari proprio in virtù dell’efficienza dimostrata dall’unità cinofila, chiederà ai competenti uffici l’istituzione, tra l’altro già prevista, di un’unità cinofila presso la Scuola di Formazione di Sulmona. Questo al fine di poterla avere non più part-time ma con una certa continuità non solo in occasione dei rientri dalle licenze o permessi premio ma anche e soprattutto durante l’effettuazione dei colloqui con i familiari altro punto cruciale utilizzato per l’introduzione di droga all’interno delle strutture penitenziarie.

SULMONA: CRATERE, CENTROSINISTRA, VITTORIA CONTRO TUTTI ORA CHIODI FIRMI DECRETO DI INSERIMENTO


DICHIARAZIONE CONGIUNTA DEI GRUPPI CONSILIARI DI PD, PSI, IDV, Lista Civica e SEL al COMUNE DI SULMONA.
Quando proponemmo la strada del ricorso al TAR, molti ci presero per matti o al più come "Don Chisciotte". Oggi esultiamo per una vittoria contro tutti, ma ottenuta nell'interesse di tutta Sulmona e della Valle Peligna. La fiducia che riponiamo nelle istituzioni democratiche è ben riposta: esse sanno correggere se stesse, come è avvenuto con la sentenza del TAR che fa giustizia dell'operato "viziato", "oscuro", "inidoneo", "censurabile" della Protezione Civile e della Presidenza del Consiglio dei Ministri.Ora la palla è a Chiodi. Deve decidere lui se continuare la guerra che ha ingaggiato contro questo territorio, oppure venirci incontro secondo le indicazioni del TAR. Certo è che se vuole la guerra l'avrà e sapremo vincerla, come abbiamo dimostrato. Il Centrosinistra in Consiglio Comunale chiede che la si smetta con condotte omissive e con disegni preordinati contro Sulmona. Per questo il Comune deve chiedere di sospendere e bloccare tutti i bandi regionali che hanno come parametro il "cratere sismico" che ad oggi è solo un buco nero di misteri ed approssimazioni, senza responsabili. Responsabili cui speriamo che la giustizia si attivi per dare un nome, facendoli pagare.Ai Sulmonesi e alle imprese vanno restituiti soldi ed opportunità perse, mentre la SGE deve immediatamente consegnare ed istallare MAP e MUSP, comedeliberato un anno e mezzo fa dal Consiglio Comunale su proposta dei gruppi di centrosinistra.Politicamente è la sconfitta del centrodestra, che si trova a prendere atto che il Governo Berlusconi (che doveva ricoprirci d'oro e premurosità vista la presenza dei due parlamentari...) ci ha trattato con superficialità omissiva e deliberata. Insomma, per la Presidenza del Consiglio, Sulmona doveva stare fuori dal cratere punto e basta e non serviva neanche motivarlo. Questo è il giudizio dei giudici. Aspettiamo con ansia quello degli elettori.

SULMONA: RIAMMISSIONE DI QUATTRO COMUNI NEL CRATERE, CARRARA "E' UNA BATTAGLIA VINTA"


Antonio Carrara Presidente della Comunita' Montana Peligna interviene sulla decisone del Tar di riammettere quattro comuni nel cratere del terremoto.Ieri sono state depositate le sentenze del TAR Lazio con le quali sono stati accolti i ricorsi dei Comuni di Pettorano Sul Gizio, Sulmona, Prezza e Roccacasale contro la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Commissario delegato per l'emergenza terremoto in Abruzzo, per l'annullamento dei decreti con i quali il Commissario delegato aveva individuato i comuni del cratere, nella parte in cui ha escluso i comuni ricorrenti.
Nei prossimi giorni dovranno essere depositate le sentenze con le quali si deciderà anche degli analoghi ricorsi presentati dai comuni di Pratola, Raiano, Corfinio, Vittorito, Cansano, Introdacqua.I ricorsi furono decisi insieme dai comuni della Valle peligna (anche se qualcuno si è perso per strada) circa due anni fa, quando tutti i tentativi di convincere Bertolaso e Chiodi ,con i quali avemmo incontri, andarono falliti. I giudici del Tar, dopo aver richiesto e acquisito ulteriore documentazione, ritengono che nel procedimento di individuazione dei comuni ci sia stata un "oscurità procedimentale", in quanto la decisione sul singolo comune è totalmente "sganciata da qualsivoglia risultanza istruttoria". Per questo il Tar obbliga la Presidenza del Consiglio e il Commissario delegato a "procedere ad una rinnovata valutazione delle risultanze degli svolti rilievi macrosismici speditivi", "dando conto degli elementi di valutazione considerati e della applicazione dei criteri di rilevazione di cui alla MCS".
Gli avvocati, che dobbiamo ringraziare tutti, hanno fatto un buon lavoro.
E' una piccola battaglia vinta. Una battaglia che non avremmo voluto combattere perché già da allora si sarebbe potuto intervenire, come chiedemmo a gran voce anche con una manifestazione pubblica il 9 giugno 2009, evitando una disputa tra enti che dovrebbero collaborare nell'interesse dei cittadini e non farsi causa per vedere riconosciute delle buone ragioni di tutta evidenza.
Mi auguro che ora quelle buone ragioni si vogliano riconoscere, evitando il protrarsi di una vicenda giudiziaria, con l' immediata attuazione della decisione del Tar. Due anni fa il Presidente Chiodi ci confessò le sue perplessità sulle decisioni assunte, invitandoci a far valere le nostre ragioni in sede giurisdizionale. Lo abbiamo fatto. Oggi, in qualità di commissario delegato, può sciogliere le oscurità procedimentali riconoscendo le buone ragioni dei comuni peligni.

SULMONA: DOMANI 1° MAGGIO I NEGOZI POTRANNO RIMANERE APERTI


Domani primo maggio tutti i proprietari di attivita' commerciali sono autorizzati a mantenre aperte le attivita' commerciali.Nel documento si legge che la deroga è stata emanata per offrire adeguati servizi e una più accogliente immagine della città in occasione della festa dei lavoratori, che fa registrare un notevole afflusso di turisti.

venerdì 29 aprile 2011

IL TAR ACCOGLIE IL RICORSO DEI COMUNI ESCLUSI DAL CRATERE


Terremoto: Tar accoglie ricorso di 4 comuni esclusi da cratere.La sentenza dei giudici del Tar del Lazio annulla il decreto della protezione civile.Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso dei Comuni di Prezza, Roccacasale, Sulmona e Pettorano sul Gizio, contro l'esclusione dall'area del cratere sismico, annullando il decreto n.3/09 della Protezione Civile, con il quale erano stati identificati i 49 Comuni interessati dal sisma del 6 aprile 2009.Con l'annullamento dell'ordinanza non ci sara' un automatico inserimento nel cratere dei Comuni esclusi, ma si dovra' procedere a una nuova valutazione della documentazione prodotta dalle municipalita', da parte del commissario delegato.

SULMONA: ELICOTTERO PRECIPITATO SVOLTE LE AUTOPSIE

E' terminato oggi pomeriggio l'esame autoptico sulle salme del pilota e dell'osservatore, Danilo Ricuperati, 32enne di Cazzaniga (Bergamo) e Matteo Franchini, 27enne di Modena, deceduti nel pomeriggio di martedi' dopo che l'elicottero sul quale viaggiavano e' entrato in collisione con i cavi di alta tensione dell'elettrodotto tra Cansano e Sulmona. Lo scopo primario dell'indagine anatomopatologica svolta dal prof. Ildo Polidoro, e' stato quello di attribuire con certezza l'identita' ad ognuno dei due corpi carbonizzati. Per questo sono state effettuate delle indagini radiografiche che hanno permesso di giungere al riconoscimento delle salme. Inoltre, per avere la certezza assoluta, e' stato effettuato il prelievo del dna, il cui referto e' atteso per le prossime settimane. Il decesso dei due occupanti del Robinson R22 Beta marche I-ETEC, dipendenti della Elicompany Srl, e' attribuibile alla concausa dell'impatto al suolo e all'incendio della cabina del velivolo. I corpi potrebbero essere riconsegnati ai familiari nel tardo pomeriggio di oggi.

SULMONA: SVILUPPO ITALIA LICENZIA I DIPENDENTI



Oggi è l'ultimo giorno di lavoro per i 19 dipendenti delle sedi di Sulmona, Avezzano, Mosciano Sant'Angelo e L'Aquila che resteranno senza alcun ammortizzatore sociale.Invitalia, l'agenzia che ha come sua "mission" il lavoro e la creazione di impresa, ha licenziato tutti i dipendenti della società Sviluppo Italia Abruzzo.Salta quindi anche la trattativa che era in corso con la regione Abruzzo per l'acquisizione del cento per cento delle quote di Sviluppo Italia Abruzzo, che era stata già deliberata dal consiglio regionale con un provvedimento legislativo del 22 aprile scorso.L'accordo prevedeva l'acquisizione gratuita della società Sviluppo Italia Abruzzo da parte della regione nell'ambito del progetto di razionalizzazione e riorganizzazione delle società regionali e a partecipazione regionale.Nello specifico Sviluppo Italia Abruzzo conta quattro sedi, tre nella provincia dell'Aquila: Avezzano, L'Aquila e Sulmona e una nella provincia di Teramo, Mosciano Sant'Angelo.Negli incubatori presenti nelle sedi di Avezzano, Sulmona e Mosciano Sant'Angelo sono presenti 40 aziende che occupano circa 320 persone.

ANVERSA: MOGOL OSPITE DELL'AZIENDA DI NUNZIO MARCELLI


Sabato 7 Maggio a partire dalle ore 09,00 ad Anversa Degli Abruzzi presso il Bioagriturismo "La Porta dei Parchi"anche quest'anno tornano i Maori dalla Nuova Zelanda e torna la Festa della Tosatura alla Porta dei Parchi.Per assistere a questa arte antica che si tramanda da secoli bisogna recarsi al Bioagriturismo "La porta dei Parchi", dove si potra partecipare in diretta alla tosatura, parlare con i protagonisti Maori, scoprire il ciclo della lana, il vero oro dell'Età Moderna, e toccare con mano la morbida lana delle pecore Sopravvissane!Per informazioni e prenotazioni:tel. 0864/49595 info@laportadeiparchi.it.Intanto il cantautore Mogol insieme al cantante abruzzese Nduccio, sono stati ospiti dell'azienda dell'imprenditore Nunzio Marcelli fautore del progetto "Adotta una Pecora"

VILLETTA BARREA: ORSO ENTRA IN UN POLLAIO E DIVORA 18 GALLINE

Un orso marsicano, affamato dopo il letargo, ha preso di mira la zona nord di Villetta Barrea, piccolo comune del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Questa notte ha abbassato la recinzione di una casa isolata e una volta nel giardino si e' diretto nella parte posteriore, dove ha trovato il pollaio. Una volta abbattuta la piccola porta in legno ha fatto razzia delle 18 galline, uccidendone alcune e divorando le altre. Unico supersite un coniglio, che dalla sua gabbia ha assistito alla scena. Sul posto per i rilievi del caso le guardie del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

CASTEL DI SANGRO: IL TAR RESPINGE SOSPENSIVA SU ACCORPAMENTO ISTITUTI


Il Tar dell'Aquila ha respinto la richiesta cautelare sospensiva della delibera della Regione Abruzzo con la quale e' stata decisa l'aggregazione dell'Istituto tecnico commerciale e per geometri "Liberatore" all'Istituto Patini, entrambi a Castel di Sangro. Questo accorpamento, a detta dei ricorrenti, determina una perdita di autonomia. Il giudice amministrativo ha cosi' motivato il rigetto dell'istanza: "Il pregiudizio lamentato dai ricorrenti risulta recessivo rispetto all'interesse pubblico rappresentato dal disposto accorpamento, in ragione del mancato effetto soppressivo o riduttivo del servizio scolastico indotto dall'atto impugnato". E' attesa la fissazione dell'udienza nel merito.

POGGIO PICENZE: FERITE DUE SULMONESI NELL'INCIDENTE STRADALE DI IERI

Le due donne ferite sono una zia, M.A., 54 anni, e una nipote, F.F., 32, entrambi di Sulmona, ora sono ricoverate presso l'ospedale dell'Aquila.Il bilancio definitivo dell'incidente stradale che si e' verificato intorno alle 17 di ieri, lungo la Statale 17 tra Poggio Picenze e Barisciano, in provincia dell'Aquila è di un morto e due feriti.Il deceduto si chiamava Sabatino Rusciolelli, 47 anni di Santo Stefano di Sessanio. Per motivi ancora al vaglio da parte degli agenti della Sezione incidenti della polizia stradale dell'Aquila, la Fiat "Panda" guidata dalla vittima si e' scontrata con un fuoristrada. Al momento dell'incidente sulla zona imperversava un temporale.

RAIANO: DA OGGI FIERA SULLA CASA ECOLOGICA E SICURA

Ambiente:casa ecologica e sicura, da oggi a 1/5 a Raiano 50 aziende per 1/a edizione fiera; domani si parla di rischi.
Cinquanta aziende provenienti da tutta Italia partecipano alla fiera della 'Casa sicura ed ecologica', a Raiano da oggi a domenica primo maggio sulle le nuove frontiere nei settori della bioedilizia, delle nuove tecnologie antisismiche e del risparmio energetico.Sabato pomeriggio ci sara' il convegno principale intitolato: ''Co-abitare con i grandi rischi'', con la presenza di politici, tecnici, studiosi e rappresentati di associazioni. Domenica mostre e appuntamenti collaterali organizzati dalla Riserva Naturale Gole di San Venanzio.

giovedì 28 aprile 2011

SULMONA: ELICOTTERO PRECIPITATO EFFETTUATI I RILIEVI DELL'ANSV




L'investigatore dell'Ansv (Agenzia nazionale per la sicurezza del volo), un ingegnere, ha effettuato i primi rilevi per la raccolta delle evidenze in Vallone di Grascito a Sulmona, punto in cui e' stato ritrovato l'elicottero precipitato l'altro ieri, incidente nel quale hanno perso la vita il pilota e l'osservatore, Danilo Ricuperati, 32enne di Cazzaniga (Bergamo) e Matteo Franchini, 27enne di Modena. Al vaglio dello specialista, che ha la sola funzione di evidenziare eventuali rischi per la sicurezza aerea, eventuali tracce sul terreno, sia d'impatto che di trascinamento, la posizione del Robinson R22 Beta marche I-ETEC, l'analisi delle pale dell'elicottero, il quaderno di bordo e il libretto del pilota. Sul sito dell'incidente, dopo questo primo sopralluogo operativo, nei prossimi giorni potrebbero essere esperiti ulteriori esami utili all'indagine. La Procura della Repubblica di Sulmona, titolare dell'inchiesta sul decesso dei due occupanti, non ha richiesto all'Ansv documentazione sui rilievi effettuati, ma non e' escluso che nei prossimi giorni possa ordinare accertamenti irripetibili sul luogo dell'incidente, dove l'agenzia avra' l'incarico di consulente tecnico. Intanto i resti del mezzo sono stati posti sotto sequesto, con vigilanza dello stesso e dell'area contigua all'impatto da parte di Carabinieri e Corpo forestale dello Stato. Per adesso la Procura non ha disposto la rimozione dell'elicottero affidandone la custodia presso deposito giudiziario per eventuali futuri accertamenti.

SULMONA: IL PROSSIMO 17 LUGLIO SI DISPUTERA' IL CAMPIONATO ITALIANO DI SBANDIERATORI "TENZONE BRONZEA GIRONE SUD"




Spettacolo, sport e colori per una giornata animata da musici e sbandieratori che si sfideranno per la prima volta in piazza Garibaldi. Il prossimo 17 luglio si svolgerà “Tenzone bronzea – Girone sud”, il campionato italiano di sbandieratori e musici nel cuore storico di Sulmona promosso dall’associazione Borgo San Panfilo in collaborazione con l’associazione culturale Giostra cavalleresca, la federazione italiana sbandieratori e con il patrocinio del Comune peligno. A partire dalle 9.00, divisi in varie specialità (singolo, coppia, piccola e grande squadra, musici) si scontreranno gruppi provenienti da tutta Italia (8 dal centro sud e uno dal settentrione oltre al Borgo San Panfilo e Sestiere Porta Filiamabili), valutati da una giuria tecnica federale. I migliori due gruppi nella classifica generale, tecnicamente chiamata Combinata, saranno promossi alla categoria superiore. “ Si tratta di un evento importante per la città che accoglierà oltre 450 atleti” ha detto questa mattina Paolo Alessandroni, capitano del Borgo San Panfilo, che ha presentato la manifestazione insieme al presidente della Giostra Emidio Cantelmi e ai giovani sbandieratori sulmonesi Michael Gasbarro, Marinella Gasbarro e Filippo Ficorilli. La giornata oltre alle gare del pomeriggio e di quelle in notturna (ore 21.30), prevede alle 21.00 il corteo storico di tutti i partecipanti: Angioini di Lucera (Fg), Leoni Reali di Camporotondo (Ct), Città di Oria (Br), Torri Metelliane di Cava dei Tirreni (Sa), Città di Bisignano (Cs), Piazzarola di Ascoli Piceno e città di Alba (Cn). Coroneranno l’evento la premiazione sul plateatico di piazza maggiore e la cena aperta a tutti presso la sede del Borgo San Panfilo. “All’iniziativa hanno aderito tutti gli albergatori che hanno concordato costi e prezzi per gli ospiti” ha spiegato Giuseppe Bono, in rappresentanza degli albergatori e ristoratori di città. Uno spettacolo, dunque, che vestirà Sulmona di medioevo e rinascimento con bandiere che volteggeranno alte, accompagnate da chiarine e ritmi di tamburi.

SULMONA: COMUNE, SALTA LA RIUNIONE DELLA COMMISSIONE SUL COGESA



"E' saltata ieri la riunione della commissione bilancio del Comune di Sulmona che doveva occuparsi della trasformazione del Cogesa Srl (Consorzio per la gestione dei servizi ambientali) in Spa, a causa delle assenze dei rappresentati del Pdl". Lo dice il consigliere comunale di opposizione sui banchi del Pd, Antonio Iannamorelli, che aggiunge: "E' gravissimo che a dispetto della responsabile presenza della minoranza un gruppo consiliare composto da nove componenti non sia stato in grado di trovare un solo reappresentante disponibile a sostituire almeno uno dei due suoi rappresentanti". Secondo il consigliere Iannamorelli "Tanto sarebbe bastato per affrontare un importantissimo problema, quello del destino della gestione dei rifiuti a Sulmona e del comprensorio, mentre la raccolta differenziata e' ancora ferma, creando danno all'ambiente e aggravio di costi per i cittadini". All'origine dell'inerzia amministrativa, secondo Iannamorelli, rallentamenti dettati da riassetti politici che hanno coinvolto l'Udc e che hanno portato a ritardi nell'insediamento della commissione competente. "Non possiamo accettare che si prenda la questione Cogesa come scusa per non far partire la gara di assegnazione del servizio di raccolta differenziata, il cui ritardo e' grave e inaccettabile".

SULMONA: MAGNETI MARELLI, LA FIOM "COME E' POSSIBILE IN QUESTO CONTESTO SBANDIERARE ASSUNZIONI ? "

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa della Fiom-Cgil su "La Fiat, la Magneti Marelli e la Valle Peligna".Presenti Alfredo Fegatelli e Pietro Campanella della Fiom.Nel corso della conferenza si è entrati nel merito dell'accordo sulla proposta della sistemi sospensioni sottoscritta da Fim-Cisl e Uilm-Uil e non dalla Fiom-Cgil.Lo stabilimento di Sulmona vede un organico di circa 700 lavoratori di cui circa 220 in cassa integrazione.Questa proposta prevede che a regime cioè nel 2012, circa 90 lavoratori saranno impegnati nella nuova lavorazione della panda.La proposta secondo la Fiom-Cgil non specifica se i 90 lavoratori saranno interamente ripresi dalla cassa integrazione.In ogni caso, piu' di 100 lavoratori saranno comunque oggetto di lunghi periodi di cassa integrazione.Come è possibile, afferma Fegatelli, in questo contesto sbandierare 120 assunzioni?L'azienda ha deciso di investire 8,5 milioni di euro in due anni(2011-2012) e investire anche un euro è una cosa fondamentale, ma se facciamo due calcoli potremmo notare che l'investimento medio annuo è di circa 6000 euro a dipendente.Una cifra importante sicuramente,ma dovrebbe aprire delle riflessioni se si considera che qualche giorno fa un'azienda della nostra provincia di circa 30 lavoratori ha proposto un investimento di circa 2,2 milioni di euro in un anno pari a 73.000 euro a dipendente, l'uscita dalla cassa integrazione, la piena applicazione del CCNL e un piano assunzioni.Crediamo che i lavoratori di questa azienda siano molto più tranquilli per il loro futuro.Lunedi' intanto è stato convocato alle ore 12,00 presso l'Agenzia di Servizi Culturali a Sumona, un incontro con la Regione, la Provincia e con gli esponenti delle amministrazioni comunali della valle peligna.Inoltre è stato proclamato per venerdi' 6 maggio 2011 lo sciopero generale di 8 ore per tutti i lavoratori della provincia dell'Aquila a sostegno di proposte concrete per il lavoro e per il territorio, con una manifestazione che prevede il concentramento a Sulmona alle ore 09.30 a Porta Napoli e in Viale Mazzini.

SULMONA: SABATO E DOMENICA IL V° RADUNO NAZIONALE VESPA CLUB



Sabato 30 e domenica 1° maggio si svolgerà a Sulmona il V Raduno Nazionale dei VespaClub.http://www.vespaclubsulmona.net/news/view.php?id=27 Ecco il programma: 1 Maggio 2011: Programma V Raduno Nazionale Giulio Conti.SABATO 30 APRILE, Accoglienza Piazza C.Tresca, Ore 16.30 Visita Museo del Confetto " Confetti Pelino ", Ore 18.00 Visita Centro Storico Sulmona, Ore 20.00 Cena. DOMENICA 01 MAGGIO Ore 8.30-10.00 Apertura Iscrizioni "Piazza Garibaldi" Sulmona Ore 10.30 Circa Partenza Giro Sulmona-Introdacqua-Bugnara-Torre Dei Nolfi-Campo di Fano(Sosta Aperitivo) Ore 13.00 Arrivo al Ristorante "Europa Park Hotel" Sulmona.Ore 15.00 Premiazioni e Consegna Ricordo.Per eventuali pernottamenti : Euro 10.00 ISCRIZIONE Gadget, Colazione, Aperitvo Euro 35.00 ISCRIZIONE Gadget, Colazione, Apertivo, Pranzo.Si garantiscono adesioni pranzo e gadget per un totale di numero 250.Info:0864.53353 Alba 348.3707841 Fabio 333.6717602 Sergio.

SULMONA: E' PARTITA LA 11° EDIZIONE DEL "FREEDOM TRAIL"








E' partita questa mattina da Piazza XX Settembre la 11° edizione del Sentiero della Libertà Freedom Trail che prevede tre date il 28 - 29 - 30 APRILE in cui verranno raggiunte le località di Campo di Giove,Taranta Peligna e Casoli.Ripercorrere il Sentiero della Majella, attraversato dai prigionieri di guerra in fuga, dai perseguitati politici e dai giovani italiani che, negli anni della seconda guerra mondiale, quando l’Abruzzo divenne terra di ospitalità e angolo di speranza, oltrepassavano le linee per schierarsi con l’esercito alleato di liberazione.Per ricordare l’eroismo di italiani e stranieri che lottarono e sacrificarono la vita perché trionfasse la Libertà.Per unirsi, in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, al coro che ripete " I'vo gridando: Pace, pace, pace" . Per il preside del Liceo Scientifico Enrico Fermi Ezio Pelino questo è un momento di forte rinascita, queste esperienze che nascono nelle scuole contribuiscono a renderci bravi cittadini e autentici uomini di cultura di fede e di partecipazione.Per il vice Sindaco Enea Di Ianni che ha portato il saluto dell'amministrazione comunale che e' vicina a tutte quelle inizitive che riguardano i giovani, questo è un momento bello, si avvia un camminamento ricco di simbologia, intriso di ricordi che parlano di vite di essere umani di paure e di coraggio di ideali e solidarieta' umana.Per Antonio Carrara presidente della Comunita' Montana Peligna questa manifestazione ha recuperato un pezzo di storia anni di vita che sono rimasti ai più sconosciuti, è un segno positivo, il risorgimento e la resistenza hanno visto protagonisti tantissimi giovani ed è bello rivedere oggi tanti ragazzi e ragazze ripercorrere questo sentiero, questo evento è per noi fondamentale perche' ci ricorda di difendere la liberta un bene che dobbiamo cercare di allargare sempre di piu'.Per il figlio di un prigioniero inglese che è stato il primo iscritto alla marcia, è molto emozionante essere presente ."Mio padre è stato catturato nel deserto libico nel 41 , ha affermato, poi portato a Sulmona e nel settembre del 43 è fuggito dal campo di prigionia di Fonte D'Amore, lui doveva la sua vita alla gente di Sulmona e io porto un grande ringraziamento da parte sua a tutti .Presente anche una delegazione del liceo Scientifico di Pescara che ha intrapreso il viaggio insieme agli studenti sulmonesi.

SULMONA: 11° FREEDOM TRAIL - SENTIERO DELLA LIBERTA' ( VIDEO )

video

mercoledì 27 aprile 2011

SULMONA: ELICOTTERO PRECIPITATO IN ABRUZZO, SNAM NON STAVA OPERANDO PER NOI














In relazione all'incidente occorso nella serata di ieri a un elicottero della societa' Elicompany, un portavoce Snam sottolinea che
sulla base dei programmi trasmessi nella mattinata di ieri dall'Elicompany e dell'ora in cui si presume abbia avuto luogo l'incidente, si ritiene che il velivolo non stesse svolgendo attivita' per Snam. Il servizio fornito dalla Elicompany a Snam riguarda la sorveglianza aerea dei metanodotti in esercizio.

DUE SUICIDI A PRATOLA E CASTEL DI SANGRO

Due suicidi si sono verificati nelle ultime 24 ore a Pratola Peligna e Castel di Sangro.Ieri un uomo di 76 anni di Pratola si è tolto la vita impiccandosi, il corpo senza vita è stato trovato dalla moglie in un casolare vicino il paese, pare che il 75 enne soffrisse di sindrome depressiva.Questa mattina a Castel di Sangro un giovane di 30 anni si è tolto la vita lanciandosi dal balcone della propria casa in pieno centro.Il giovane di origini molisane era disoccupato e viveva con la madre.

SULMONA: ELICOTTERO PRECIPITATO DISPOSTE LE AUTOPSIE



La Procura della Repubblica di Sulmona ha disposto l'autopsia sulle salme di Danilo Ricuperati, 32enne di Cazzaniga (Bergamo) e Matteo Franchini, 27enne di Modena, deceduti dopo che l'elicottero sul quale viaggiavano e' precipitato ieri pomeriggio a Sulmona, poi ritrovato stamane in localita' Vallone di Grascito, tra Canzano e Sulmona. L'esame autoptico, condotto dal dott. Ildo Polidoro, che ha ricevuto l'incarico telefonicamente ed e' in attesa della notifica, si terra' a partire da venerdi mattina presso l'obitorio dell'ospedale di Sulmona. Il consulente della Procura avra' il compito di stabilire se la morte dei due e' sopravvenuta per l'impatto del velivolo al suolo o per le ustioni riportate.

SULMONA: DA OGGI E' ATTIVO L'APPLICATIVO PER DISPOSITIVI MOBILI " iSULMONA"


E’ attivo e scaricabile da oggi l’applicativo realizzato per i dispositivi mobili Apple (iPhone, iPod touch e iPad), nell’ambito del progetto “iSulmona”, progettato da Sintab Srl.
Oggi il numero delle persone che usa il telefono cellulare o un tablet per acquisire informazioni o scaricare la mappa della città è in continua crescita ed è destinato progressivamente ad aumentare. Sulmona, tra le primissime città in Italia che ha offerto il wifi gratuito nel centro storico, si pone nuovamente all’avanguardia per aver deciso di realizzare questo applicativo, destinato a facilitare la fruibilità della città ai turisti e ai visitatori.
“Adesso è importante –ha spiegato l’Assessore Alessandro Angelone- che gli operatori commerciali e turistici si registrino gratuitamente sul sito www.isulmona.it, così da poter essere individuabili da coloro che utilizzeranno questa guida multimediale.
“Evidentemente il progetto è in fase di lancio e tanto meglio potrà funzionare quante più saranno le registrazioni, in modo da poter arricchire il ventaglio dei servizi offerti, tenuto conto che le informazioni di carattere culturale e storico sono già state implementate sull’ “app”.
“La fase successiva di sviluppo e miglioramento sarà curata dal CST Sulmona, in base ad apposita convenzione in fase di stipula”.Il link diretto dal quale scaricare l’applicazione è il seguente
http://itunes.apple.com/it/app/isulmona/id433298023?mt=8

VIDEO IN PRIMO PIANO :