-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - M5s: 'Salvini non affidabile' Lega: 'Col Pd per le poltrone'- Open Arms si rifiuta di andare in Spagna. Salvini, inaccettabile- Terremoto di magnitudo 3.6 in provincia di Forlì-Cesena- Kabul, kamikaze a una festa di matrimonio: almeno 63 morti- Ventisette minori arrivati sul molo di Lampedusa- Open Arms: Salvini cede 'Sbarcano minori'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 29 giugno 2011

MONTE SAN COSIMO, COMITATO "UNA NUOVA PROSPETTIVA"

SULMONA – “Siamo di fronte ad una svolta, ora per Monte San Cosimo si apre una prospettiva nuova. Quello che finora era solo un peso per il nostro territorio, può davvero diventare una risorsa”. E’ quanto affermano con soddisfazione  Roberto Santilli e Mario Pizzola del Comitato “Cittadini valle futura” in merito all’approvazione all’unanimità in Consiglio regionale della risoluzione con cui si chiede la riconversione del deposito militare di monte san Cosimo in polo logistico della protezione civile. “E' una opportunità che il nostro territorio non può permettersi di perdere” continuano i comitati “Ora tocca
alla Regione e ai nostri Parlamentari giocare il ruolo decisivo nei confronti del Governo nazionale, affinchè questa opportunità si trasformi finalmente in realtà. Ma spetta anche alle Amministrazioni locali continuare ad esercitare la loro funzione di vigilanza e di stimolo”  Con questo atto  la Regione fa propria l'idea progettuale avanzata da 16 Comuni del comprensorio peligno, dalla Comunità Montana Peligna e dalla Provincia dell'Aquila ed impegna il Presidente della Regione, Gianni Chiodi, a mettere in atto le necessarie iniziative istituzionali nei confronti del Governo nazionale affinchè venga conseguito l'obiettivo della riconversione. “Nell'esprimere piena soddisfazione per l'approvazione della risoluzione” sostengono Santilli e Pizzola “riteniamo doveroso evidenziare come essa rappresenti il coronamento di un impegno profuso, in 5 anni di attività, dal Comitato sia attraverso una intensa sensibilizzazione della cittadinanza e sia attraverso un continuo stimolo e collaborazione  con gli enti locali. Il fatto che tutte le Istituzioni, dai Comuni fino alla Regione, siano d'accordo sulla riconversione è  il migliore riconoscimento della validità della proposta”.“E’ la stessa Regione” continuano “a sottolineare nel documento approvato che "la riconversione, oltre a fornire un efficace supporto alla politica di prevenzione e di soccorso delle popolazioni interessate può contribuire a risollevare il comprensorio peligno sotto il profilo economico e sociale". “Il Comitato” concludono “continuerà a seguire da vicino l'intera problematica affinchè la risoluzione produca al più presto i risultati attesi.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :