ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Putin: 'Nessuna ingerenza' Trump: 'Russiagate è farsa'- Sindone, almeno metà delle macchie di sangue sono false - Trump-Putin, faccia a faccia di due ore. 'Un buon inizio'- Francia batte Croazia 4-2.Bleus campioni del mondo - Scontro tra il governo e Boeri 'Se non è d'accordo si dimetta'-

news

News - Primo Piano

SI PERDE SUL MONTE MORRONE, 62 ENNE SALVATO IN ELICOTTERO

VIDEO IN PRIMO PIANO -

giovedì 30 giugno 2011

UDC, RAPONE CHIEDE CHIARIMENTI SU SACA UNDIS E GISA

SULMONA - Con una lettera a firma del capogruppo consiliare Udc Luigi Rapone,  indirizzata agli inquilini di palazzo San Francesco, l'Unione Di Centro ha chiesto chiarimenti  in merito alla vicenda Saca, Gisa e Undis per quello che definisce "legittimo controllo analogo" , per mettere i consiglieri nella condizione di poter valutare la situazione. Richiede, inoltre, formalmente la convocazione della conferenza dei Capigruppo al fine di analizzare "le iniziative da intraprendere sul tema anche in forza dell’esito del Referendum  che responsabilizza ancor di più gli amministratori pubblici nel dare indirizzi per
la gestione delle società partecipate ed in particolare di quelle che gestiscono il Servizio Idrico Integrato"
Ecco la lettera integrale.


Oggetto:  Richiesta chiarimenti -documentazione SACA s.p.a. GISA S.r.l. e                         UNDIS S.p.a.
Nella mia qualità di Capogruppo Consiliare dell’UDC della Città di Sulmona
Premesso che :
·        Il consiglio comunale nella seduta del 30 settembre 2010 ha conferito l’incarico all’ex assessore Giuseppe Schiavo di acquisire la documentazione della SACA circa gli ultimi tre anni;
·        L’ex assessore Giuseppe Schiavo ha provveduto, con nota del 15 dicembre 2010  inviata per posta certificata,  a richiedere alla SACA la documentazione indicata dal Consiglio Comunale, la stessa è stata trasmessa al  Sig. Prefetto;
·        In data 17 febbraio 2011 l’ex assessore ha provveduto a recapitare alle SS.VV ed ai Capigruppo Consiliari la prefettizia del 27 gennaio 2011 prot. 382/2011 con la quale il sig. Prefetto pregava la SACA S.p.a  “… di voler completare, con la consentita sollecitudine, la trasmissione della documentazione richiesta, necessaria a consentire il c.d. “controllo analogo” da parte del comune di Sulmona” rimasta priva di qualsiasi cenno di risposta;
·        L’ex assessore, con nota del 23/3/2011, trasmessa per posta certificata, provvedeva ad informare della vicenda la Commissione Nazionale di Vigilanza sulle Risorse Idriche 

(CONVIRI) il Difensore Civico della Regione Abruzzo, l’Assessore Regionale ai LL.PP., il Commissario straordinario ATO 3 ed il Sig. Prefetto, considerata l’inerzia della SACA s.p.a. a collaborare con la Città di Sulmona;
·        Ad oggi  non so se i destinatari abbiano provveduto a trasmettere,  per quanto di competenza,  la risposta  di che trattasi;
con la presente sono a chiedere, gentilmente, alla SS. VV.  di essere informato sull’esito dei fatti e di voler  recapitare, con sollecitudine, gli eventuali riscontri  a tutti i Capigruppo Consiliari oltre alla seguente   documentazione:

1)     Copia bilancio e atti allegati al 31.12.2010 se approvato dall’assemblea dei soci o in bozza della SACA S.p.a. e Gisa s.r.l.;
2)     Nominativo del delegato alla eventuale assemblea ordinaria della SACA S.p.a. e relative direttive impartite dal Sig. Sindaco;
3)     Progetto di riassetto societario e aziendale con analisi costi-benefici, relativi riferimenti normativi ed obiettivi, piani industriali, budgets, stime e perizie delle operazioni straordinarie societarie tra SACA, UNDIS e GISA ed ogni altro atto e documento che illustri e chiarisca quanto si stia facendo o si dovrà fare;
4)      Relazione dettagliata a cura del Direttivo e del Collegio Sindacale, sull’ emergenza riscossione crediti vantati dalla SACA S.p.a. verso i clienti con relativo piano delle azioni da intraprendere o intraprese per il dovuto recupero e segnalazione degli eventuali crediti prescritti;
5)     Relazione e Piano di rientro dall’indebitamento a breve termine e relativo parere dell’organo di controllo;
6)     Piano industriale e budget triennale della SACA, alla luce delle nuove assunzioni (UNDIS) al fine di tutelare al meglio i posti di lavoro;
7)     Relazione tecnico giuridica e/o parere legale al fine di mantenere il contratto “ in house providing” in capo alla SACA e relativi termini di legge per adempiere ai nuovi e diversi assetti societari, oltre alla redazione di un crono-programma delle varie attività ed operazioni da svolgere;
8)     Relazione tecnico giuridica e/o parere legale sulla proprietà delle reti della Città di Sulmona e destinazione di queste in seguito alla liquidazione della GISA S.r.l.;
9)     Ogni altro atto e documento che illustri e chiarisca: i nuovi assetti aziendali e societari, patrimoniali, finanziari ed economici, l’eventuale rischio di ricapitalizzazioni da parte dei soci enti comunali, il mantenimento della gestione con la formula dello “in house providing” e relativi riferimenti di legge, la salvaguardia dei circa n. 67 posti di lavoro.

Si chiede,altresì, di conoscere se è stata convocata l’Assemblea ordinaria dei SACA S.p.A e chi è stato delegato a rappresentare la Città di Sulmona e con quale direttiva.
Tutto quanto sopra rappresentato, al solo fine di potere esercitare il sacrosanto e legittimo  controllo analogo  mettendo, così, tutti i consiglieri comunali nella condizione di  potere valutare con serenità il complesso quanto delicato argomento. In ultimo, mi vorrà perdonare se con la presente chiedo formalmente la convocazione della Conferenza dei Capigruppo per valutare le iniziative da intraprendere sul tema anche in forza dell’esito del Referendum  che responsabilizza ancor di più gli amministratori pubblici nel dare indirizzi per la gestione delle società partecipate ed in particolare di quelle che gestiscono il Servizio Idrico Integrato. In difetto di risposta considerato il tempo trascorso,  entro 15 gg dal ricevimento della presente, mio malgrado, mi vedrò costretto ad informare le autorità preposte.
Nell’interesse dei cittadini cordialmente saluto.

F.to  Luigi Rapone 

VIDEO IN PRIMO PIANO :