ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 26 settembre 2011

TORNA A VIVERE A BAZZANO LA BIBLIOTECA PROVINCIALE TOMMASI DELL'AQUILA

L’AQUILA - Volumi del '500, preziosi manoscritti, tomi di grande valore. Torna a vivere a Bazzano da oggi l'inestimabile patrimonio della storica Biblioteca provinciale "Salvatore Tommasi" dell'Aquila (punto di riferimento per studenti e studiosi dell'intera regione) nella cittadella satellite del capoluogo abruzzese colpito dal terremoto di due anni fa. Attraverso  un progetto della Fondazione Telecom Italia e della Provincia, infatti, i circa 260mila volumi della Tommasiana, il cui antico edificio in piazza Palazzo nel capoluogo d’Abruzzo è inagibile a causa
 del sisma, sono stati trasferiti in una moderna struttura alle porte della città, completamente rinnovata nelle infrastrutture e nei servizi. La nuova sede, che sarà temporanea, in attesa di tornare nello storico edificio nel cuore aquilano, il quale un tempo ospitava anche il liceo classico, è stata inaugurata oggi alla presenza delle istituzioni cittadine (Comune, Provincia, Regione), del presidente di Telecom Italia Franco Bernabè, di quello della Fondazione Telecom Italia Joaquim Navarro Valls e del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta.
Due le priorità del progetto: restituire la biblioteca e i suoi libri agli aquilani, che ne hanno sempre usufruito anche come polo di aggregazione sociale, e avviare la digitalizzazione del patrimonio librario attraverso l'utilizzo di uno scanner a luce fredda.
 Il progetto, il cui costo ammonta a circa 2 milioni di euro, è stato finanziato anche dal Mibac e dalla struttura del Vice commissariato per i Beni Culturali e si inserisce nell'ambito delle 'Giornate europee del Patrimonio 2011' volte a favorire il dialogo e lo scambio culturale in Europa. “Una biblioteca - ha detto Gianni Letta - è un simbolo culturale ma anche un fattore di aggregazione sociale e di crescita civile per una comunità cittadina». Pertanto, ha proseguito, è stato fondamentale «aver capito l'importanza della riapertura della Tommasiana per la città”. Anche Bernabè ha sottolineato l'importanza dell'iniziativa “La biblioteca - ha affermato dopo aver ricordato il particolare legame di Telecom con l'Aquila, dove sorgeva la scuola di formazione della Stet - era un punto di aggregazione importante e non poteva rimanere chiusa troppo a lungo”. Grande soddisfazione è stata poi espressa da Navarro Valls, osservando che il progetto è “pienamente coerente con la missione della Fondazione di promuovere la cultura, lo studio e la conoscenza come fattori abilitanti di inclusione sociale e di crescita della persona” e dalle istituzioni cittadine. Il sindaco Massimo Cialente ha colto l'occasione per assicurare che verrà affrontato il problema del trasporto dei ragazzi” dalla città a Bazzano, concludendo però che il sogno è rivedere la biblioteca dov'era”. La sede, ha convenuto il presidente della Provincia Antonio Del Corvo “non è adeguata, ma abbiamo voluto riconsegnare ai cittadini la fruibilità della biblioteca e la riapertura è oggi una realtà”.



Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :