ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 26 luglio 2012

SCELLI "SPERANZE MINIME PER RIPESCAGGIO. LASCIO SOCIETA'. CI PENSI IL SINDACO"


SULMONA - "Le speranze di un’ammissione al campionato di serie D risultano essere minime
nonostante il grande impegno profuso e la riconosciuta regolarità della domanda di ripescaggio da parte della Co.Vi.So.D". Lo afferma in una nota questa mattina l'onorevole  Maurizio Scelli, il quale, in qualità di Presidente dell’A.S.D. Sulmona Calcio 1921, si tira indietro e lascia tutto nelle mani del sindaco di Sulmona in quanto "non intende farsi carico del campionato di Eccellenza". Scelli "avendo recepito e condiviso l’auspicio di parte della tifoseria a favorire il

ritorno delle società in mano all’imprenditoria sulmonese" "manifesta la propria decisione di rimettere con effetto immediato la società nelle mani del Sindaco, Fabio Federico, affinché individui nel più breve tempo possibile una cordata di imprenditori ed appassionati che assicuri continuità ed i medesimi obiettivi di primato perseguiti con successo dall’attuale compagine societaria". Tiene a ricordare nella nota "che soltanto due anni or sono la società era praticamente in Terza Categoria, in quanto appena retrocessa in maniera assai poco dignitosa dal campionato di Eccellenza e nemmeno iscritta al campionato di Promozione. Nel corso delle ultime due stagioni, grazie agli sforzi diretti e indiretti dell’Onorevole Scelli che si è visto costretto a supportare sacrifici di tipo personale oltre ogni ragionevole previsione determinati dal defilarsi improvviso di soggetti che si erano impegnati a gestire la società,  si è giunti ad una vittoria storica del campionato di Promozione e ad un campionato di Eccellenza che si è concluso soltanto con mera sfortuna senza la promozione in serie D, oltretutto con la vittoria della Coppa Italia e del campionato Juniores, traguardi sportivi che hanno restituito al Sulmona Calcio il prestigio perduto anche in ambito extra-regionale attraverso gli incontri nazionali in Coppa Italia e nei play-off, valorizzando come mai in passato tantissimi giovani calciatori sulmonesi. A questo punto, con la coscienza a posto, dichiariamo la nostra ferma volontà a fare un passo indietro, confidando nell’autorevolezza e credibilità del Sig. Sindaco, affinché il motto “il Sulmona ai sulmonesi” (che troppe volte ingenerosamente e nonostante gli straordinari risultati ci è stato rivolto contro) possa diventare realtà. Se, viceversa, nel giro di qualche giorno nessuno dovesse farsi avanti, che si abbia il coraggio di dire chiaramente che le sorti del Sulmona Calcio non interessano ai “sulmonesi” che possono, e quindi si lasci libero chiunque altro offra le dovute garanzie di portare avanti questa straordinaria realtà che dal 1921 (come negli ultimi 24 mesi) ha contribuito a dare lustro e prestigio alla città e ai suoi cittadini, grazie anche al ritrovato rispetto di tutto il movimento calcistico abruzzese.  “Forza Sulmona” è il grido che ci ha accompagnato e che ci accompagnerà sempre". g.s.

VIDEO IN PRIMO PIANO :