-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - C'è intesa sulla manovra: Fibrillazioni nel governo- E' battaglia sulla manovra: Nuovo vertice con Conte- 'No ad una crisi di governo, con Pd praterie per lavorare'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 28 novembre 2012

LAVORATORI FUORI DAL CONSIGLIO, ANGELUCCI "SAREBBE STATA STRUMENTALIZZAZIONE"


SULMONA - "La presenza attiva dei lavoratori sarebbe stata solamente una occasione di strumentalizzazione e non sarebbe servita certo a risolvere la loro grave situazione. Il Consiglio Comunale di venerdì 30 sarà un Consiglio ordinario, previsto per legge, che dovrà sancire in maniera inequivocabile se l’attuale amministrazione potrà governare sino al temine oppure no. Pertanto, il dibattito, sarà caratterizzato da una forte contrapposizione, vista anche l’imminenza della campagna elettorale"  E' la precisazione che Nicola Angelucci, il presidente del Consiglio comunale di Sulmona, dà come risposta ai sindacati che ieri avevano protestato per la bocciatura della proposta di un'assemblea sindacali con i
lavoratori delle cooperative comunali durante l'assise civica di venerdi prossimo (clicca qui).  "La mia nota di diniego" spiega Angelucci in una nota  "non è assolutamente da intendersi come un mero e sterile esercizio di interpretazione ed applicazione delle norme del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale" e aggiunge  "La situazione dei lavoratori delle cooperative, che personalmente ho sempre seguito con rispetto e attenzione senza farne oggetto di comunicazione, dovrebbe essere ben nota a tutti i singoli Consiglieri Comunali, tant’è che un deliberato consiliare del 29 settembre 2012, attenzionato dalla Corte dei Conti, ha impegnato somme sufficienti al mantenimento dei servizi affidati alle cooperative fino al 31 dicembre 2012, per poi addivenire nei primi mesi del 2013 alla indizione di gare per l’affidamento dei servizi stessi". Continua il presidente "dal mese di agosto ad oggi vi sarebbero potute essere varie possibilità di incontro tra lavoratori, sindacati, Consiglio comunale o Conferenza dei capigruppo, ma iniziative in tal senso non sono state prese e le responsabilità vanno ricercate in chi tali opportunità non ha sfruttato o in chi ad arte e per mero interesse politico non ha perseguito.
Qualora i Sindacati abbiano la necessità di un incontro sarò disponibile sin d’ora a convocare un’altra Conferenza dei Capigruppo d’urgenza prima che si tenga il Consiglio Comunale, visto che già nei primi di agosto 2012 ho provveduto a promuovere un incontro in Aula Consiliare alla presenza dei Capigruppo dei sindacati e dei lavoratori, e da quel momento ho sempre rispettato insieme a tutto il Consiglio Comunale gli impegni presi con i lavoratori. Oggi sono chiare le responsabilità e altre le volontà e l’Istituzione non può essere chiamata in causa"

VIDEO IN PRIMO PIANO :