-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La movida divide i sindaci scontro sugli assistenti civici- A Pompei ecco il mistero della piccola Mummia- Accordo sulla scuola, il concorso dopo l'estate- Calano malati e decessi: Da domani i test sierologici- Tensione ad Hong Kong Cariche e scontri, 150 arresti- A Napoli lungomare bloccato 'Notte di follia fino alle 4'- In Lombardia oggi 441 contagiati in più di ieri-

news

Post in evidenza

INIZIATI I LAVORI PER LA ROTATORIA DI PRATOLA PELIGNA

PRATOLA - Presente all’inizio dei lavori il delegato alla viabilità, Luca Rocci, il dirigente del settore viabilità della provincia, Ing. ...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 30 gennaio 2014

RIPENSIAMO IL TERRITORIO E SEL"COSTITUIRE L'UNIONE DEI COMUNI DELLA VALLE PELIGNA"

SULMONA - Ieri una delegazione del movimento Ripensiamo il Territorio" ha incontrato anche gli esponenti di Sel, Gatta, Capaldi, D’Alessandro ed altri, compresa l’assessore del Comune di Sulmona, Enza Giannantonio ."E’ stato illustrato il progetto strategico di Coesione del Centro Abruzzo, che può passare anche attraverso l’Unione della Valle Peligna, condividendo quanto sia necessario  recuperare i ritardi che si stanno accumulando, sia perché sono venute a mancare le Comunità Montane e a momenti le province, ma anche perché si stanno perdendo economie ed opportunità"si legge nella nota giunta in redazione a firma di Giovanni Natale.
"Questo è un lusso che non possiamo assolutamente permetterci come Centro Abruzzo.  Perciò si è affermato quanto sia importante aprire il dialogo fra le amministrazioni e fare sistema integrato e quanto sia importante e impellente la costituzione del “Parlamento della Coesione territoriale”  in ritardo da mesi.  Si è concordato che  si dovrebbe giungere al più presto alla costituzione almeno dell’Unione di tutta la Valle Peligna, mettendo in comune tutti i servizi possibili ed economizzare. Poi sarebbe da discutere e verificare le possibilità di un progetto di vasta area che possa intercettare gli incentivi del Bilancio europeo 2014/2020 sui temi delle Infrastrutture, Sanità, Agroalimentare, Ambiente, Prevenzione idrogeologica e sismica, e della Scuola., temi cruciali per il Centro Abruzzo e sarebbe un vero fallimento se perdessimo ancora tempo.  Le amministrazioni e le stesse forze  politiche debbano  esprimersi nei fatti  concreti e con delibere, e quindi SEL si impegnerà anche in amministrazione per concretizzare passi avanti in direzione di questo solco tracciato, seguendo quanto fatto dal Comune di Popoli che ha messo in atto  una delibera per rivolgere appello alla giunta regionale, affinché sia conseguente alla Risoluzione unanime regionale ottenuta dal Movimento il 17.9.2014 e che passi a una proposta di indirizzo verso le fusioni e  ad un’adeguata legiferazione incentivante come in altre regioni.  Sel e il Movimento, sono molto coscienti sia della drammaticità del momento, sia dei tempi stretti restano, e rispetto ai quali non si può tentennare.  A tal proposito, abbiamo informato che queste tematiche saranno oggetto  di un  prossimo Convegno del Movimento per il  1° marzo 2014 e in cui si discuterà su questi temi cercando di dare nuovo impulso alla riflessione necessaria sul progetto per fermare l’arretramento della nostra area e invertirne la tendenza con una visione nuova e di speranza"

 Giovanni Natale

VIDEO IN PRIMO PIANO :