-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La marcia per il clima: Gilet gialli in azione a Parigi Barricate a Place d'Italie- Nuovi sbarchi a Lampedusa, approdati in 108- 'Basta soldi alla Lario', Berlusconi pignora i conti- Di Maio'La prova col Pd sarà il taglio dei parlamentari'- L'annuncio di Emma Marrone: 'Mi fermo per motivi di salute'-

news

News - Primo Piano

AL VIA LA 67^STAGIONE DELLA CAMERATA MUSICALE SULMONESE

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 28 aprile 2014

SAN PANFILO PATRONO, IL MALTEMPO IMPEDISCE LA PROCESSIONE DEL SANTO

SULMONA - Si sono svolte oggi pomeriggio nella Cattedrale di Sulmona le celebrazioni liturgiche di San Panfilo patrono della città e della Diocesi di Sulmona Valva.Nella basilica gremita di gente S.E. Mons.Angelo Spina ha presieduto la Santa Messa, quest'anno concelebrata da S.E. Mons. Julio Garcìa Pelàez Vescovo Colombiano, presente a Sulmona per ricambiare la recente visita del Vescovo di Sulmona in Colombia."San Panfilo aiutava i poveri, non solo li accoglieva nella sua casa, ma si metteva a servirli di persona" ha ricordato il vescovo Spina nella sua omelia.
"I Santi sono tutte quelle persone che vivono cosi' la fede, la speranza e la carità nella vita di ogni giorno"ha aggiunto."San Panfilo proteggi questa bella città , questa nostra diocesi di Sulmona Valva.Con la tua preghiera dal cielo vigila che ognuno di  noi possa camminare come tu hai fatto sulla via della santità.Al termine della celebrazione della santa
messa c'è stata la benedizione di tutti i presenti con l'indulgenza plenaria.Visto il perdurare della pioggia battente, la tradizionale processione per le vie del centro, curata dall'Arciconfraternita della Santissima Trinità e dalla Confraternita di Santa Maria di Loreto, non si è svolta.Era da molti anni che non accadeva.Infatti in occasioni similari con maltempo e pioggia, la processione si svolgeva ugualmente ma su un percorso ridotto attorno alla villa comunale.Ma questa volta la pioggia evidentemente era molto copiosa e dunque la cerimonia  è continuata all'interno della basilica con l'esposizione del mezzobusto del Santo in rame e argento, con smalti e ceselli, lavorato tra il 1458 e il 1459 dall'orafo sulmonese Giovanni Di Marino Di Cicco.







VIDEO IN PRIMO PIANO :