ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Libera Deborah dopo la morte del padre violento- Di Maio: 'Su dl sicurezza Lega ora vuole lo scontro col Colle?'- Morto Niki Lauda, leggenda della Formula Uno- Zingaretti: 'Paralisi governo e i conti sono fuori controllo'- Bologna, scontri per il comizio di Forza Nuova-

news

News - Primo Piano

L'AUTISMO, INCONTRO ISTITUZIONI SCUOLA E FAMIGLIA A SULMONA

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 23 giugno 2014

SUMMER BREAK FESTIVAL:DROGA E ALCOL, UNA DENUNCIA E CINQUE SEGNALAZIONI ALLA PREFETTURA

PRATOLA - Una persona denunciata per guida sotto l’influenza dell’alcol e stupefacenti, un’altra per possesso di oggetti atti ad offendere e cinque segnalati alla Prefettura di L’Aquila per uso personale a fini non terapeutici di Marijuana e Cocaina. Questo è il bilancio dei controlli predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Sulmona e dalla Stazione di Pratola Peligna, che si sono avvalsi di una unità antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Chieti, in
occasione del “SUMMER BREAK FESTIVAL”, svoltosi a Pratola Peligna nella notte tra sabato e domenica.
Si tratta di un ventenne, di origine straniera ma residente a Sulmona trovato alla guida con un tasso alcolemico di 0,87 g/l, per il quale, trattandosi di neopatentato, il Codice della Strada prevede un tasso alcolico pari a zero. Lo stesso giovane è stato poi sottoposto ad accertamenti sanitari presso l’ospedale di Sulmona, poiché le sue condizioni apparenti andavano ben oltre quelle che potevano essere determinate dal tasso alcolico accertato. Infatti, le analisi cliniche hanno stabilito che aveva nel sangue anche residui di cannabinoidi e cocaina. Un diciannovenne di Sulmona è stato, invece, denunciato perché sorpreso con un c.d. “tirapugni” nella tasca dei pantaloni. Infine, sono stati segnalati alla Prefettura di L’Aquila altri 5 giovani, tutti residenti  a Sulmona, che stati trovati in possesso complessivamente di sette dosi di cocaina e quattro grammi di marijuana, che occultavano nelle tasche dei pantaloni. La “festa”, dai connotati di un vero e proprio rave – party, era stata ampiamente pubblicizzata sui social network tanto che sono stati oltre 300 i giovani arrivati con pullman ed auto private, anche da fuori regione. Il suo svolgimento era stato autorizzata dalle 22:00 di sabato alle 01:00 di domenica nella “Piazza Nuova” di Pratola Peligna, accanto all’Ufficio Postale, a ridosso dell’abitato ove solitamente vengono svolte le manifestazioni musicali che attraggono migliaia e migliaia di persone durante i festeggiamenti della “Madonna della Libera”. Contrariamente, però, a quanto autorizzato, gli organizzatori hanno protratto la musica a volume assordante ben oltre le 03:00 ed è cessata solo dopo l’intervento dei Carabinieri, che hanno provveduto a contestare agli organizzatori le sanzioni amministrative conseguenti alla violazione delle prescrizioni imposte dal Sindaco nell’autorizzazione rilasciata. I Carabinieri, che hanno identificato e controllato oltre un centinaio di giovani ed una cinquantina di veicoli provenienti da diverse località della regione e non, stanno anche svolgendo accertamenti per stabilire se a carico degli organizzatori si ravvisino violazioni al Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, al Codice Penale, nonché delle norme fiscali, per le quali inoltreranno la segnalazione ai competenti uffici.

VIDEO IN PRIMO PIANO :