ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Maturità 2019: Ungaretti e Sciascia tra i temi. Ma anche Dalla Chiesa- Conte: 'Dialogo sull'infrazione ma decisi sulla nostra linea'- Al via con la prova di italiano Ungaretti, Stajano e Sciascia- Tria sotto assedio del Carroccio- Mondiali 2022 in Qatar: Platini fermato per corruzione-

news

News - Primo Piano

NO HUB DEL GAS, "SIT- IN ANTI SNAM A SULMONA"

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 30 dicembre 2014

MOVIMENTO RIPENSIAMO IL TERRITORIO:LAVORIAMO PER USCIRE DALLA CRISI

POPOLI - "Lavoriamo per uscire dalla Crisi  con la Coesione.In  questi giorni si rilevano  diversi elementi nazionali che rafforzano le basi delle  riflessioni ed azioni in merito alla Coesione dei territori:  la notizia della legge di stabilità che ancora una volta parla degli 8100 comuni italiani che dovranno diventare 2500 massimo continua a tracciare la rotta anche per il futuro delle comunità dell’Abruzzo, la calendarizzazione in Parlamento della proposta di legge che tende a ridurre le Regioni italiane da 21 a 5 ed infine le recenti affermazioni del Presidente del Consiglio,
Matteo Renzi,  che ribadisce che possiamo farcela ad uscire dalla crisi recuperando “ritmo e velocità”. Queste indicazioni dicono chiaramente che ripensare gli assetti territoriali è l’unico modo per uscire dalle secche in cui siamo, perlopiù accentuate dalla definitiva chiusura delle comunità  montane determinando  la mancanza di servizi sociali agli anziani e la scomparsa di quelle forme di sostegno alle famiglie.
In  questi giorni il Comitato Intercomunale della Coesione Territoriale a Popoli, con la partecipazione del Movimento Ripensiamo il Territorio, ha riflettuto su questo e ha definito una road map per i prossimi mesi, rafforzando le basi delle azioni intraprese sulla Fusione tra i Comuni di Popoli, San Benedetto in Perillis e Collepietro, con la collaborazione del Movimento “Ripensiamo il Territorio”. Nel mese di Gennaio saranno organizzati, quindi,  i necessari incontri con le tre popolazioni delle comunità per pervenire ai referendum previsti dalla legge e passare alla fase definitiva e conclusiva.” L’unica questione che si pone, come dice l’Assessore alla Coesione Territoriale del Comune di Popoli,  Giovanni Diamante, Coordinatore del Comitato, è quello dell’appartenenza a due province diverse, ma la Legge che la Regione Abruzzo provvederà sicuramente a strutturare e risolvere, come ha promesso il Presidente D’Alfonso a Pescasseroli il 1 Novembre scorso, parafrasando lo stesso Renzi,  e ribadendo, quindi,  che le Province non “esistono”. Nel bilancio di fine anno,  anche il  Movimento si accinge all’organizzazione del terzo convegno di verifica dello stato di attuazione della legiferazione” con un’apposita ricerca “Centro Abruzzo 2020”, una grande ed approfondita riflessione strategica con ipotesi sviluppabili sul nostro territorio in termini di Coesione di vasta area ed  implementazione della nuova cultura dello stare insieme per “Progetti” e non per sole razionalizzazioni di servizi. Si  assolverà quindi alle ispirazioni delle Strategie Europee e dei relativi finanziamenti. Il Movimento e il Comitato Intercomunale auspicano che si sappiano raccogliere i frutti e le indicazioni di tale impegno, come stanno facendo ormai diversi comuni, e che il 2015 possa essere l’anno della riscossa del centro Abruzzo, stabilendo le condizioni dell’uscita dalla crisi che ci attanaglia".

Mov. Ripensiamo il Territorio                               Assessore alla Coesione Territoriale
     Uff. Stampa                                                             del Comune di Popoli
                                                                                               Giovanni Diamante



VIDEO IN PRIMO PIANO :