ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Libia sequestra peschereccio E' di Mazara, a bordo in 7- Johnson nuovo leader Tory: 'Fuori dall'Ue il 31 ottobre'- Salvini a Bibbiano: 'Commissione d'inchiesta sugli affidi entro agosto'- Boris Johnson nuovo leader dei Tory, da domani premier-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 31 dicembre 2014

"UN PIANO NEVE CHE NON FUNZIONA"I RESIDENTI GRIDANO ALLO SCANDALO

SULMONA - Sarà una vigilia di Capodanno sotto la morsa del gelo. La neve continua a scendere da 48 ore senza sosta. Notevoli i disagi in tutta la Valle Peligna, il comprensorio e i paesi dell'Alto Sangro che per tutta la notte scorsa sono rimasti isolati. La bufera di neve ha costretto le Prefettura dell'Aquila a chiudere la Statale in entrambe le direzioni. A Sulmona, l'assessore Stefano Goti, continua a parlare di circolazione sotto controllo. Ma i residenti non sono dello stesso avviso.
Se nel pomeriggio di ieri i primi a polemizzare con gli amministratori e il Comando della Polizia Municipale sono stati i commercianti che hanno chiuso le loro attività oggi ci pensano i residenti che dicono:"Le frazioni sono sommerse dalla neve e si continua a far finta di nulla. Anche la città non risulta essere pulita. I punti critici sono sempre gli stessi. Possibile che non si può avere una spazzaneve? Si continua a spalare con le ruspe che fanno più danni di quelli esistenti. Se non smetterà di nevicare la situazione si farà ancora più complicata nelle prossime ore". E così, oltre al danno la beffa. In molti contavano su questo fine anno. Soprattutto i ristoratori. Ma purtroppo in questo territorio sembrano esser contrarie anche le previsioni meteorologiche. Si perderanno migliaia di euro a causa della forte nevicata. Già in molti avevano scelto di stare a casa a causa della crisi ma oggi le intenzioni sono diventate realtà. Si stanno disdicendo le prenotazioni.



 Troppo freddo e soprattuto troppo ghiaccio per strada. "Siamo disperati - dicono gli operatori -. Tutto ci rema contro. Già non avevamo registrato il tutto esaurito ma adesso la situazione è i sbarazzante. Avevamo tutto pronto ma la momento la situazione è traumatica. Speriamo che smetta ma le previsioni al momento parlano chiaro. Nessuna sosta fino a tarda sera. Il sole tornerà a splendere venerdì prossimo quando le feste saranno finite". Insomma un piano neve che non ha funzionato. E a questo ci si associa anche quello messo in atto dalla Provincia dell'Aquila. Questi dovrebbero essere territori pronti a qualsiasi tipo di emergenza ed invece, sempre la stessa storia.

Barbara Delle Monache




VIDEO IN PRIMO PIANO :