ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Torrente travolge escursionisti, 10 morti e 3 dispersi- Torrente travolge escursionisti: Almeno 5 morti- Il crollo del ponte Morandi: Focus dei pm su carroponte, avrebbe aumentato il peso- Salvini: stiamo studiando la nazionalizzazione di Autostrade- Genova, uditi scricchiolii:Sospeso il recupero dei beni-

news

News - Primo Piano

CEFALONIA 75 ANNI DOPO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 27 gennaio 2015

BOTTE IN CENTRO STORICO, UNA DICIANNOVENNE IN OSPEDALE

SULMONA - Week end di “botte” in centro storico. Venerdì sera una rissa all’interno di un locale notturno a via Carrese e il giorno successivo in un club privato. I locali si trovano sulla stessa strada. La rissa più violenta, però, quella di sabato sera. Ad essere rimasta ferita una ragazza di 19 anni, attualmente ricoverata al Santissima Annunziata. Ritorna la preoccupazione tra le strade del centro storico sulmonese a fronte di eventi poco piacevoli. Ad animare in forma violenta le serate della movida, fiumi di alcol. I giovani sembrano non fare altro in città.
Si “alza troppo il gomito” e poi, per piccoli fraintendimenti si finisce alle mani. La solita storia direbbe qualcuno, anche se, negli ultimi periodi episodi di questo genere sembravano essere stati arginati. Secondo i racconti dei presenti i motivi delle due risse sembrano essere gli stessi, anche se, non si esclude che alla base ci sia anche un giro di stupefacenti. La polizia, in base ad una prima ricostruzione, riferisce che i primi insulti sarebbero volati via all’interno del locale e poi, il resto sarebbe avvenuto fuori. Si sta cercando di individuare i responsabili ma, al momento, ancora non si riesce a capire di chi siano le responsabilità. Nonostante i locali si trovino nei pressi del Comune sembra proprio che non ci siano telecamere. Le uniche quelle posizionate all’ingresso del Banco di Napoli a Piazza XX Settembre che avrebbe potuto riprendere qualche immagine dell’esterno. Nel frattempo, però, che le indagini facciano la loro parte i responsabili del club privato hanno deciso di vietare l’ingresso nel locale a chi ha precedenti penali. L’unica cosa che non si capisce è perché all’interno del locale c’erano persone che non avevano la tessera d’ingresso visto che si tratta di un club.

Barbara Delle Monache

VIDEO IN PRIMO PIANO :