ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Roma, bus in fiamme in centro- Salvini: 'Se Lega primo partito, non poltrone ma flat tax'- Siria: Sandrini è stato liberato a Idlib- Bus si ribalta vicino a Siena, un morto- Decreto sicurezza è braccio di ferro, c'è la nuova bozza-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 26 giugno 2015

POLI DI ATTRAZIONE.NASCE UN MOVIMENTO CONTRO IL DECLASSAMENTO DEL CENTRO ABRUZZO.GIOVEDI' 2 LUGLIO ASSEMBLEA PUBBLICA


(video)
SULMONA - Si svolgerà giovedi' 2 luglio alle ore 17.00 al Cinema Pacifico di Sulmona un'assemblea con la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni del Centro Abruzzo, contro il declassamento della città di Sulmona da Polo di attrazione ad Area intermedia, provvedimento voluto dalla regione Abruzzo, che ha anche deliberato l'esclusione di tutti gli altri comuni del Centro Abruzzo dal progetto delle Macro Aree Interne.
L'iniziativa è stata presentata questa questa mattina in conferenza stampa  dal neonato comitato."Entrambi i provvedimenti sono stati adottati in modo del tutto ingiusto ed arbitrario visto che la città di Sulmona e gli altri comuni del comprensorio hanno tutti i requisiti per non incorrere in tali penalizzazioni.
Tutto questo comporterà per il territorio Peligno e dell'alto Sangro un irreversibile impoverimento dai servizi essenziali nei settori vitali della Sanità dell'Istruzione e dei Trasporti ed una drastica riduzione dei finanziamenti nazionali ed europei destinati allo sviluppo delle zone interne.E' necessario che le comunità interessate reagiscano con forza e determinazione perchè la Regione torni sulle sue decisioni e si apra un sereno e costruttivo confronto con il Consiglio Regionale e con le istituzioni del territorio.Per raggiungere quest'obiettivo, che è solo ed unico scopo che il movimento intende perseguire, è sta indetta questa Assemblea Pubblica a cui la cittadinanza è invitata a partecipare.Crediamo che dietro ci sia stato solo un errore tecnico da parte della commissione Barca e non una volontà politica"hanno ribadito i componenti del neonato comitato, che non escludono ulteriori interrogazioni fino ad arrivare ad un appello direttamente al Presidente della Repubblica Mattarella."Questo è un grido di allarme e di dolore per la prospettiva nera per i nostri giovani e il nostro futuro.Sono davvero tragici e drammatici gli scenari che si prospettano.Chiediamo a un'inversione di rotta, di unirci e agire".




VIDEO IN PRIMO PIANO :