ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - A Cagliari vince il centrodestra, Truzzu sindaco- Ha la maglia 'antifascista', gli rompono il naso- Affondo di Bagnai: C'è il rischio di un atteggiamento mafioso dell'Ue- Pasquale Grasso si dimette dalla presidenza dell'Anm-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 30 novembre 2015

PUNTO NASCITA"SONO CONVINTO CHE D'ALFONSO MANTERRA' GLI IMPEGNI PRESI E SI CONTINUERA' A NASCERE A SULMONA"

PACENTRO - "Potremmo continuare a vedere in futuro sulle carte d’identità dei cittadini della Valle Peligna la dicitura: nato a Sulmona. Sono convinto che il Presidente della Regione manterrà gli impegni".E’ quanto ha detto l’assessore regionale alle aree interne Andrea Gerosolimo, oggi a Pacentro per la presentazione del nuovo modello di scuola progettata con la collaborazione dei cittadini.
“ Sul punto nascita c’è stata già la proroga di sei mesi e io mi sto battendo perché i cittadini delle aree interne possano continuare a nascere a Sulmona”, incalza l’assessore Gerosolimo. Il riordino della rete ospedaliera abruzzese e in particolare la soppressione dei punti nascita di Sulmona, Atri, Ortona e Penne sarà all’ordine del giorno della Commissione Vigilanza di domani, convocata alle ore 11. Recentemente il Presidente della quarta Commissione Luciano Monticelli assieme all’assessore Andrea Gerosolimo e ai consiglieri regionali Mario Olivieri (Abruzzo Civico) e Sandro Mariani (Pd) aveva invitato il Presidente della Regione Luciano D’Alfonso e l’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci a rivedere le posizioni assunte sulla chiusura dei punti nascita alla luce del nuovo decreto Lorenzin, secondo il quale si possono mantenere in attività nelle aree montane i reparti inferiori a 500 parti annui, in deroga a quanto previsto nell’accordo Stato-Regioni, a condizione che vengano mantenuti gli standard di qualità e sicurezza.

VIDEO IN PRIMO PIANO :