-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Bce rilancia il Qe pandemico altri 600 miliardi di euro- Brasile,1.349 morti in 24 ore: Record di casi in Messico- Conte: 'Ridisegnare il Paese, fisco iniquo, serve riforma'- Premiati gli 'eroi' del Covid:Ecco perché e chi sono- Italia libera dal lockdown: Tutte le regioni riaprono-

news

Post in evidenza

"LA DICHIARAZIONE DI IERI DEL PREMIER CONTE, CHE DÀ VIA LIBERA ALLA VELOCIZZAZIONE DEL COLLEGAMENTO FERROVIARIO PESCARA-ROMA, È IL PRIMO GRANDE RISULTATO"

SULMONA - "La dichiarazione di ieri del Premier Conte, che dà via libera alla velocizzazione del collegamento ferroviario Pescara-Rom...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 27 novembre 2015

RSA:"IL 4 E 6 DICEMBRE SCIOPERO STRADA DEI PARCHI"

L'AQUILA - "A fronte di un' azienda che non rispetta gli accordi sottoscritti con le organizzazioni sindacali, che utilizza il metodo delle sanzioni disciplinari per spaventare i lavoratori, che nel tempo si è resa poco credibile minacciando cassa integrazione e licenziamenti, e che per ultimo in ordine di tempo ma non di importanza dichiara al tavolo nazionale, in fase di procedura di raffreddamento ex. art. 48
del contratto nazionale di lavoro, di fronte ad oltre 30 lavoratori, compresa l'associazione datoriale Fise Acap, di REVOCARE I TRASFERIMENTI COLLETTIVI da Roma a Chieti e che poi nel giro di una nottata si rimangia la parola data, non può che trovare un’unica risposta dalle organizzazioni sindacali"si legge in una nota giunta in redazione.E' TEMPO DI DIRE  BASTA perché nessuno può sedersi ad un tavolo di trattativa con chi non tiene fede alla parola data,
perché troppe sono state le dimostrazioni di scorrettezza e pressappochismo
perché non è possibile dare cosi poca importanza alle lavoratrici e ai lavoratori facendoli vivere nell'incertezza da ormai troppo tempo
perché non abbiamo né un piano industriale né un piano per il lavoro
perché nessuno può pensare di gestire una concessione autostradale come se fosse un'azienda privata
Perché quella che era stata “una piccola vittoria” delle organizzazioni sindacali non può essere rinnegata senza conseguenze
Perché la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori viene prima di tutto
Perché il rispetto tra le parti si realizza con i fatti
PER TUTTO QUESTO PARTECIPIAMO UNITI AL PRESIDIO
DEL GIORNO 4 DICEMBRE ALLE ORE 9:30 SOTTO AL MINISTERO DEI TRASPORTI
Verranno garantiti i servizi minimi stabiliti dalla legge e dalle deliberazioni della Commissione di Garanzia".

Le Segreterie Nazionali e le RSA





VIDEO IN PRIMO PIANO :