-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - C'è intesa sulla manovra: Fibrillazioni nel governo- E' battaglia sulla manovra: Nuovo vertice con Conte- 'No ad una crisi di governo, con Pd praterie per lavorare'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 29 gennaio 2016

PERCORSO GIUBILARE ASSISI-CELANO-CASTELVECCHIO SUBEQUO, LOLLI ANNUNCIA L’IMPEGNO PER L’INSERIMENTO NEI CAMMINI NAZIONALI

CASTELVECCHIO SUBEQUO -  Il percorso religioso Francesco e Tommaso in cammino nella terra dei Conti dei Marsi deve entrare a far parte dell’Anno nazionale dei cammini istituito per questo 2016 dal Ministero dei beni culturali. Il vice presidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli, in qualità anche di coordinatore nazionale degli assessori al turismo, a margine della presentazione del progetto avvenuta lo scorso sabato a Castelvecchio Subequo
ha annunciato che si lavorerà in tal senso. “Il cammino nel segno dei santi Francesco e Tommaso – ha affermato – merita di far parte dei grandi progetti insieme a quello strettamente collegato del cammino del Perdono. Lavoreremo per il raggiungimento di quest’obiettivo con l’impegno a stanziare apposite risorse perché i percorsi hanno la necessità di essere attrezzati e propagandati nel verso giusto in modo tale da svolgere la funzione di attrattore turistico di un territorio come il nostro troppo bello ma un po’ dimenticato”. La Valle Subequana sarà protagonista del progetto che prevede il percorso giubilare tra Assisi e Celano. Il punto di partenza o arrivo dei pellegrini sarà Castelvecchio Subequo dove nel locale convento francescano è custodita una preziosa reliquia quattrocentesca contenente una fiala con il sangue del poverello di Assisi. Il nuovo cammino nasce grazie ad un accordo tra istituzioni religiose di Abruzzo, Umbria e Lazio e fatto proprio dalle amministrazioni coinvolte. Il percorso vuole recuperare il legame tra San Francesco d’Assisi e Tommaso da Celano, coinvolgendo i luoghi che li hanno visti protagonisti. L’iniziativa permetterà di contribuire alla conoscenza dei territori e dei patrimoni artistici, storici e culturali nonché al rilancio economico legato al turismo religioso. Castelvecchio e l’intera Valle Subequana credono fortemente a questo progetto che, con il sostegno della Regione Abruzzo, mira ad entrare a far parte dei grandi percorsi turistici nazionali.


VIDEO IN PRIMO PIANO :