ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 22 marzo 2016

DON THE FULLER PRODURRA’ “IRIDE” UN JEANS DISEGNATO DAGLI STUDENTI DEL LICEO ARTISTICO SULMONESE

SULMONA - Saranno i giovani del Liceo Artistico “Mazara” a decidere parte della tendenza di Don The Fuller, azienda leader nella produzione dei jeans, per la prossima stagione estiva. A trionfare, questa mattina, durante la sfilata il modello “Iride”. Un jeans colorato che ha catturato l’intera giuria su ben 24 modelli. La collezione dedicata ad Ovidio e alle sue "Metamorfosi"ha entusiasmato quanti hanno partecipato alla sfilata organizzata al Cinema Pacifico.
La moda catturata in patria tra colori, fantasia ed estro. Questo, potrebbe essere il filo conduttore dell’azienda abruzzese che sta spopolando a livello internazionale. A realizzare il jeans che andrà in produzione: Ilaria Cantelmi, Emma Sandonato e Roberta Presutti. Un lavoro fatto con colori in acrilico per esaltare una sola tasca, quella anteriore. A dominare un sole. Mentre sulla gamba destra le giovani stiliste hanno scomposto  la figura tagliando la tela nel senso dell’ordito pensando di applicare sgargianti nastri colorati. Come a dire voglia di estate voglia di caldo.  Un effetto decorativo particolare per un jeans giovane e facilmente indossabile. “Questi giovani, oggi, hanno dimostrato un grande impegno e grande creatività– ha sottolineato il Ceo dell’azienda, Mauro Cianti - . Non dimentichiamo che sono i giovani a lanciare le tendenze e sono loro ad ispirare i maggiori stilisti. Creare le nuove tendenze non è cosa facile ma chi lavora in questo settore sa benissimo che le mode si fanno per strada. Con questo progetto – ha concluso – abbiamo di fatto aperto le porte della nostra azienda alla creatività e sono sicuro che anche gli stilisti presenti in giuria hanno potuto osservare il gusto e l’attenzione che questi studenti hanno dedicato a questo progetto pilota”. Al  secondo posto ex aequo i modelli “Atalanta” e “Pirra”, realizzati da: Claudia Toto e Laura Di Carlo e Emma Sandonato e Giada Ciammarrusti, al terzo ex aequo i modelli “Proserpina” e “Galatea”, realizzati da: Lea Giampietro, Francesca Cavallaro e Domenico Di Pietro. Il primo modello di jeans sarà in produzione tra qualche mese e gli studenti  che lo hanno realizzato riceveranno il 5 per cento del ricavato dalla vendita. Gli studenti vista la coincidenza con la Settimana Santa hanno realizzato anche quattro jeans fuori concorso per onorare le Confraternite cittadine.

Barbara Delle Monache










VIDEO IN PRIMO PIANO :