ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Bologna, scontri per il comizio di Forza Nuova- 'Picchia mio figlio e legge Anna Frank', sospesa- Salvini: 'Flat tax è frontiera della durata del governo'- Scontro sui migranti, Di Maio: 'Salvini nel pallone' Leader Lega: 'Onu burocrati'- Google e i big dei chip rompono con Huawei-

news

News - Primo Piano

89ENNE COLTO DA MALORE MUORE NEL SUO TERRENO AGRICOLO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 26 settembre 2016

"A SULMONA SI TAGLIANO NASTRI TAGLIANDO LA SANITÀ PUBBLICA"

SULMONA - "La settimana scorsa è andata in scena a Sulmona l'inaugurazione delle Sale Operatorie dell'Ospedale SS.Annunziata che nei fatti ha rappresentato per il Presidente della Regione Abruzzo il vano e inutile tentativo, quale tagliatore di nastro di turno, di intestarsi meriti che in qualche modo potessero compensare il suo nefasto operato da commissario ad acta che ha “regalato" alle popolazioni del Centro Abruzzo il declassamento in ospedale di base del presidio sulmonese.

Bene disporre delle tre nuove sale operatorie, ma al di là della nuova realtà infrastrutturale avviata dal lontano 2007, evidenziamo come lo stesso personale ospedaliero continui a segnalare la disorganizzazione dei reparti, in particolare la mancanza di un servizio di Anestesia efficiente, che con questo andazzo difficilmente riuscirà a far funzionare le nuove sale operatorie. La brutta storia del nostro ospedale si sta ripetendo. Da un lato si costruisce un nuovo Ospedale ma dall'altro non rimpiazzando i Primari cessati dal lavoro ne consegue un abbassamento della qualità dell'offerta sanitaria.  Il Presidente della Regione Abruzzo nel corso della sua ultima visita a Sulmona ha assunto l'impegno di far convocare un’assemblea pubblica sulla negativa vicenda del declassamento dell’ospedale, con il Sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, che ha garantito di farlo in tempi rapidi.
Oggi con la fine della fase commissariale il Consiglio Regionale potrà tornare a discutere della politica sanitaria Abruzzese, per questo all’azione della politica dovrà affiancarsi la pressione dei Cittadini dell'intero comprensorio che unitamente al personale sanitario dovranno assumere il ruolo di protagonisti del destino sanitario dell'intero Centro Abruzzo.
L’obiettivo comune è quello di riportare Sulmona e il suo Ospedale a riconquistare il DEA di Primo Livello".
 il Coordinamento MO' Bast!

VIDEO IN PRIMO PIANO :