-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Usa, ecco le foto dai satelliti: l'attacco a Riad dall'Iran- La tariffa Rc auto a 405 euro: Prezzo ai minimi dal 2012- Estorsioni e violenze: Arrestati 12 capi ultrà della Juve- Benvenuto Presidente Mattarella: a L'Aquila un 'presidio per la scuola'- Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà. Mai a sinistra, mai col Pd'-

news

News - Primo Piano

A FUOCO AUTO IN TRANSITO SULL’A25

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

domenica 27 novembre 2016

CAPESTRANO-OVIDIANA 0-0, FINISCE SENZA VINCITORI IL BIG MATCH DI TERZA CATEGORIA

CAPESTRANO – Buon punto dell’Ovidiana che costringe il Capestrano al primo pareggio casalingo. Lo scontro tra le due capoliste è terminato 0-0 con i sulmonesi che confermano il buon momento di forma centrando l’ottavo risultato positivo su un totale di nove partite. Si tratta della migliore stagione in assoluto dell’Ovidiana che mai aveva guadagnato il primato in classifica.
Le due squadre si temono a vicenda e primi minuti sono solo di studio. All’11’ dopo un angolo del Capestrano in area Romanelli anticipa il possibile avvento di Marini e Silveri mandando di testa in out. Al 17’ l’Ovidiana, sostenuta dal tifo degli Ultras e dalla grinta del proprio allenatore Luigi Dionisio, prova a farsi vedere in avanti con un traversone dalla destra di Pagliaroli, in area tiro di Alosi con palla che termina fuori. Al 23’ l’estremo difensore ospite Di Marco prova ad allontanare dopo una punizione di Palacios con la palla che finisce ad Aleandri ma la sua conclusione viene ostacolata da Di Bacco. Un minuto dopo Di Bacco su punizione manda di poco fuori. Ancora Di Bacco alla mezz’ora con un sinistro al volo con la palla che sorvola di poco la traversa. Negli ultimi minuti si vede di nuovo l’Ovidiana. Al 41’ lancio in profondità di La Vella con palla all’indirizzo di Alosi ma su di lui c’è la chiusura di Colantonio. Ad inizio ripresa i ragazzi di Dionisio sfiorano il gol quando al 3’ Di Bacco con un tiro dalla distanza colpisce la traversa. Il Capestrano ci prova con una conclusione di Mucciante terminata fuori. Al 21’ Mattozza cade a terra in area ma l’arbitro Francesco Oliva dell’Aquila, vicino all’azione, fa notare che non c’è stato alcun intervento lasciando correre a differenza di quanto si verificherà dopo con un espulsione per doppio giallo ai danni di un giocatore dell’Ovidiana per simulazione di fallo. Prima c’è un colpo di testa in area di Mattozza parato da Di Marco e poi si arriva all’episodio dell’espulsione. Grandis alle prese con Colantonio finisce a terra ma l’arbitro estrare il giallo per simulazione. Si tratta della seconda ammonizione che fa finire il giocatore in anticipo sotto la doccia. L’Ovidiana in dieci negli ultimi minuti soffre ma riesce a resistere con il tecnico Dionisio che mantiene gli stessi uomini in campo sino al termine al cospetto dei quattro cambi del Capestrano. Al 40’ si dispera Di Fiore perché in area, su invito di Mattozza, a portiere battuto non riesce a calciare nel migliore dei modi. Non demorde l’Ovidiana che in pieno recupero crea l’ultimo sussulto del match con Romanelli su punizione che manda in out. Il pareggio viene accettato da entrambe che hanno dimostrato in campo di meritare il posto che occupano in classifica.
CAPESTRANO: Molinaro, Marini, Aleandri, Silveri (42’ st Di Giambattista), Colantonio, Vitale (44’ st Ibrahimi), Palacios, Omoregie, Mattozza, Ganga (11’ st Di Fiore), Mucciante (33’ st Rossi). A disposizione Cerasoli, Ferretti, Bislimi. Allenatore Spartaco Pierannunzio.
OVIDIANA: Di Marco, Sclocchia, La Vella, Lucci, Di Giovani, Turco, Alosi, Di Bacco, Romanelli, Grandis, Pagliaroli. A disposizione Consalvo, Falcione, Baccari, Bozzolini, Colantonio, Lerza. Allenatore Luigi Dionisio.
Arbitro: Francesco Oliva (L’Aquila).
Note: espulso al 38’ della ripresa Grandis dell’Ovidiana per doppia ammonizione.
Domenico Verlingieri

VIDEO IN PRIMO PIANO :