news

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

venerdì 25 novembre 2016

ASSEMBLEA IN DIFESA DEL TRIBUNALE DI SULMONA: PRESSING SUL MINISTERO E MOBILITAZIONE POPOLARE

SULMONA - "Da questa assemblea deve ripartite la battaglia pubblica in difesa del nostro tribunale".Pressing sul ministero e mobilitazione popolare con una grossa manifestazione.Su questo doppio binario dovrà articolarsi il cammino per la salvaguardia del Tribunale di Sulmona che, dopo la proroga di tre anni, dovrà chiudere i battenti nel settembre del 2018.L’assemblea, tenutasi questa mattina nel palazzo di Giustizia di Sulmona, ha visto  la partecipazione della sen. Paola Pelino, del Presidente della Provincia dell'Aquila Antonio De Crescentiis, 
del Presidente del Tribunale, Giorgio Di Benedetto, il Procuratore capo della Repubblica, Giuseppe Bellelli, il Presidente dell’Ordine Forense, Gabriele Tedeschi, e di numerosi sindaci del territorio della Valle Peligna e dell’Alto Sangro.
"La regione deve uscire dall'anonimato ed esprimersi nel merito.Il comune di Sulmona deve fare da traino e mobilitarsi in prima persona"ha detto Gabriele Tedeschi durante il suo intervento."Ci vogliono fatti e azioni concrete.Basta parole.Ci chiediamo se si voglia lottare davvero fino in fondo per il nostro tribunale.Occorre celerità, si assumano subito impegni ben precisi e che vengano mantenuti.Ci vogliono volontà e impegno da parte delle istituzioni per raggiungere l'obiettivo.I criteri ci sono tutti"ha affermato Tedeschi.Sullo stesso avviso il presidente del Tribunale Giorgio Di Benedetto che metta in evidenza la problematica relativa al personale, al turnover bloccato e alla pianta organica inesistente.

La sen.Paola Pelino ha ricordato di aver presentato un emendamento al 1000 proroghe e di aver chiesto un incontro con il ministro Andrea Orlando."Bisogna mettere su una grossa manifestazione, una mobilitazione di tutto il territorio con la presenza dei rappresentanti della regione, che sono stati finora latitanti.L'eccezione si puo' creare se si vuole".Anche per il sindaco di Sulmona Annamaria Casini, il territorio deve far sentire la propria voce con una mobilitazione"E' finito il tempo dei campanili, bisogna fare sistema ed intervenire sul governo e sui parlamentari con le giuste argomentazioni.Questo è un presidio utile e fondamentale per il nostro territorio e sarò vicina ad ogni iniziativa..Bisogna muoversi all'unisono e portare avanti la battaglia fino in fondo".Il sindaco di Castel Di Sangro Angelo Caruso ha ricordato che il tribunale di Sulmona riveste un ruolo importantissimo per l'intero circondario."Questo non è un tribunale minore"ha tuonato Caruso."Occorre una mobilitazione completa.Facciamo sentire la nostra voce coinvolgendo tutte le nostre comunità".




VIDEO IN PRIMO PIANO :