news

VIDEO IN PRIMO PIANO - TALE E QUALE...A OVIDIO - SPETTACOLO DI GABRIELE CIRILLI

lunedì 21 novembre 2016

INAUGURAZIONE AD ANVERSA DEGLI ABRUZZI DELLO SPORTELLO E AREA RIDUZIONE RIFIUTI

ANVERSA DEGLI ABRUZZI  - "RIDURRE, RIUTILIZZARE, RICICLARE: sono le tre "R", alla base della giornata che abbiamo vissuto ieri ad Anversa degli Abruzzi, in onore della SERR, la Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti"si legge in una nota giunta in redazione."La nostra Oasi WWF ha aderito alla Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti per iniziativa dei volontari europei del Progetto Erasmus Plus che ospitiamo ad Anversa ed arrivano da diversi Paesi Europei, Erica Del Vecchio e Cooperativa Sociale Daphne che cura la nostra Riserva, con il patrocinio del Comune di Anversa degli Abruzzi, dell'Istituto Abruzzese Aree Protette e del WWF Italia.
L'idea particolare e del tutto nuova è stata di Annie Gaborova, una volontaria Erasmus Plus slovacca appena ripartita per il suo Paese. La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti nel corso di una sola settimana, iniziata ieri in tutta Europa e che andrà avanti fino a domenica 27 novembre.Sabato abbiamo vissuto una prima importante e bella giornata. Abbiamo raccolto ingombranti e rifiuto secco che normalmente i cittadini invece gettano, invitando i cittadini con degli avvisi a venirceli a portare all'isola ecologica di Anversa, dove eravamo presenti per prenderli e metterli a disposizione di quanti ne hanno bisogno.

Abbiamo recuperato 4 materassi, 2 televisori, un tubo di innaffiamento, un aspirapolvere, una tenda da esterno, portasaponette in ceramica, tutti buoni e funzionanti, che ora possono essere riutilizzati.E' stato inaugurato uno Sportello ed Area Riduzione Rifiuti, che è uno spazio dove ciascuno potrà portare in degli orari stabiliti, dei piccoli ingombranti che possono essere riutilizzati e ritirarne uno di cui ne ha bisogno. Obiettivo: ridurre ingombranti e rifiuto secco e aiutare qualcuno che può averne bisogno, riducendo rifiuti e quindi risparmiando energia. Con il tempo si spera, anche, di ridurre il rifiuto secco che per essere smaltito viene pesato e pagato a peso da ciascun Comune, con conseguente riduzione del secco e risparmio per il  nostro Comune e quindi per noi cittadini.
Ora sta a noi collaborare. Ringraziamo quanti hanno collaborato ieri portando questi oggetti all'isola ecologica e cogliendo il senso dell'iniziativa, sia chi si è fatto fotografare e sia chi è voluto rimanere "dietro le quinte"...

Abbiamo distribuito a quanti sono venuti a chiedere, una piccola lista con le cose che si possono portare e che accettiamo.E' una piccola iniziativa realizzata da noi in forma di volontariato ed assolutamente sperimentale.Quindi ora dipenderà dalla risposta di tutti noi cittadini e dalla nostra volontà, la possibilità di portare avanti l'iniziativa. Invitiamo dunque, anche chi ieri ci ha fatto trovare i rifiuti già depositati all'isola ecologica e che poi abbiamo provveduto noi a dividere, a venire le prossime volte, nel giorno stabilito senza avere alcun timore.Al tempo stesso, non depositate cose ed oggetti rotti, deteriorati e non funzionanti, perché non si possono recuperare  e quindi vanno gettati come rifiuto. Non abbiamo intenzione di creare una piccola discarica all'isola ecologica, anzi l'intenzione è quella di far capire al cittadino che quello è uno spazio pubblico che dobbiamo tenere il più possibile pulito e ordinato, quindi migliorare.I rifiuti ancora funzionanti che andremo a raccogliere là e non potranno tornare utili a nessuno, verranno poi da noi stessi smaltiti agli ingombranti l'ultimo mercoledì del mese, oppure nel secco.
Nel pomeriggio abbiamo proseguito con la Giornata SERR coinvolgendo anche i bambini con un laboratorio di riciclo creativo.
Con bottiglie e imballaggi di plastica recuperati e portati da casa, ma anche carta etc. abbiamo realizzato decorazioni natalizie grazie alla fantasia e alla creatività dei bambini, con il supporto di Elena, Romina e Piercarlo del Cea delle Gole del Sagittario gestito dalla Cooperativa Sociale Daphne di Erica, spiegando ai bambini il significato di recuperare cose che di solito buttiamo.
Durante il periodo di Natale, i materiali prodotti ieri verranno esposti in un mercatino del riciclo che si terrà forse in piazza Belprato realizzato dai bambini del Cea, assieme da altre bellissime creazioni che verranno realizzate assieme ai ragazzi ospiti della Comunità Terapeutica Il Castello, nei prossimi giorni.
Riciclare, insieme si può, insieme è possibile. Insegniamo ai bambini a non buttare tutto ciò che non serve, stiamo insieme, divertiamoci, condividiamo tempo libero ed esperienze assieme ad altri, regaliamogli il nostro tempo per tornare a sorridere, diamo spazio alla nostra creatività, aiutiamo il Pianeta e risparmiamo.

Per saperne di più sulla SERR, vi postiamo un documento scaricato dal sito dove potete approfondire il tema:

http://www.envi.info/serr/

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti nel corso di una sola settimana. È  un’iniziativa che coinvolge una vasta gamma di pubblico: enti pubblici, imprese, società civile e cittadini.

La SERR consiste in una elaborata campagna di comunicazione ambientale che intende promuovere, tra i cittadini, una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente. L’accento è quindi sulla prevenzione dei rifiuti e ogni azione della  Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti mostra come ogni attore della società – compresi i singoli cittadini – possa, in modo creativo, contribuire a ridurre i rifiuti in prima persona e a comunicare questo messaggio d’azione agli altri.

Segui la SERR sui Social: Facebook, Twitter e canale YouTube!

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni, i consumatori e tutti gli altri stakeholder circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce delle recenti disposizioni normative (direttiva quadro sui rifiuti, 2008/98/CE).

Il comitato promotore italiano della SERR è formato da:

    Invitato permanente: CNI Unesco
    Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
    Utilitalia
    Anci
    Città Metropolitana di Torino
    Città Metropolitana di Roma Capitale
    Legambiente
    AICA (Associazione Internazionale Comunicazione Ambientale) – segreteria organizzativa
    ERICA soc. coop. – partner tecnico
    Eco dalle Città – partner tecnico

Le azioni attuate nel SERR affrontano le “3 R”: Ridurre, Riutilizzare, Riciclare. Le “3 R” rappresentano le opzioni che devono essere considerate prima dell’elaborazione di una strategia di gestione dei rifiuti.

VIDEO IN PRIMO PIANO :