news

VIDEO IN PRIMO PIANO - gigi d'alessio a sulmona - conferenza stampa

venerdì 18 novembre 2016

PRONTO IL BANDO PER 64 ALLOGGI A CANONE CONCORDATO

SULMONA - Pronti per il bando che assegnerà 64 alloggi situati in viale delle Metamorfosi, in base a quattro graduatorie diverse. Da questa mattina, il bando è stato pubblicato sul sito del Comune di Sulmona.  il bando per la formazione di quattro graduatorie per l’assegnazione dei 64 alloggi situati in Via delle Metamorfosi, finanziati con i fondi del “Contratto di Quartiere”. Un progetto che prende forma dopo svariati anni voluto fortemente dal l'allora assessore, Filadelfio Manasseri,
scomparso prematuramente. Ad illustrare il progetto l'assessore, Paolo Santarelli che ha sottolineato:"Si tratta di alloggi di ultima generazione isolati sismicamente con classe energetica più alta. Le categorie in cui sono suddivisi sono: 24 alloggi per coppie di anziani, 16 per le giovani coppie, 8 per anziani con disabilità e 16 per studenti. Il termine ultimo per la presentazione della domanda che va consegnata presso l’ufficio protocollo del Comune è il 14 dicembre, cioè 30 giorni dopo la pubblicazione. "Oggi questo progetto - ha sottolineato Santarelli - rappresenta una grande opportunità per le tante persone in difficoltà economica, con disabilità e per i tanti studenti che si recano negli istituti di istruzione superiori, alcuni dei quali viste le distanze e le difficoltà di collegamenti tra i paesi del nostro comprensorio, spesso sono costretti a prendere case in affitto a costi alti per le famiglie".


Barbara Delle Monache
E' stato pubblicato sul sito del Comune di Sulmona il bando per la formazione di quattro graduatorie per l’assegnazione dei 64 alloggi situati in Via delle Metamorfosi, finanziati con i fondi del “Contratto di quartiere”.

Si tratta di alloggi di ultima generazione isolati sismicamente con classe energetica più alta.

Le categorie in cui sono suddivisi sono: 24 alloggi per coppie di anziani, 16 per le giovani coppie, 8 per anziani con disabilità e 16 per studenti. Per conoscere i requisiti e i punteggi da attribuire è possibile leggere il bando.

Alla domanda (la trovate al seguente link https://goo.gl/fDioBB) vanno allegati:

    Eventuale copia della carta di Soggiorno o del permesso di soggiorno di lungo periodo o del permesso di soggiorno con validità almeno biennale;
    Eventuale certificato che attesti il possesso di una condizione di invalidità;
    Eventuale attestazione di presenze di barriere architettoniche nell’alloggio occupato;
    Documento di identità non scaduto;
    Eventuale Iscrizione scolastica o Universitaria

Il termine ultimo per la presentazione della domanda che va consegnata presso l’ufficio protocollo del Comune di Sulmona è il 14 Dicembre, cioè 30 giorni dopo la pubblicazione.

Si rivela una grande opportunità per le tante persone in difficoltà economica, con disabilità e per i tanti studenti che si recano negli istituti di istruzione superiori, alcuni dei quali viste le distanze e le difficoltà di collegamenti tra i paesi del nostro comprensorio, spesso sono costretti a prendere case in affitto a costi alti per le famiglie.

IL DIRIGENTE
In attuazione delle Deliberazioni di Giunta Comunal
e n. 43 del 21/03/2016 e n.172
del 25/08/2016 e della Determinazione Dirigenziale
n. 615 del 02/11/2016
RENDE NOTO
Che  da  oggi  secondo  le  scadenze  sotto  menzionate  è
indetto  un  concorso  pubblico  per
l'assegnazione in locazione di alloggi a canone con
cordato
costruititi con i fondi del “Contratto di
Quartiere”
  disponibili all'interno del territorio del Comune
 di Sulmona.
1.
Oggetto
Il  presente  avviso  pubblico  è  finalizzato  alla  form
azione  di  n.  4  graduatorie  di  soggetti  che,  in
possesso  dei  requisiti  previsti  all’art.  2,  siano  i
nteressati  ad  assumere  in  locazione  a  canone
concordato, ai sensi della Legge 9/12/1998 n. 431 u
no dei seguenti alloggi costruiti con il progetto
“Contratto di quartiere”
N. alloggi 
TARGET
n. 24
Coppie di anziani
n. 16
Giovani coppie
n.   8
Anziani disabili.
n. 16
Studenti
2.
Requisiti  per la partecipazione all’avviso
I requisiti per la partecipazione all’avviso per l’
assegnazione degli alloggi
, da possedere alla data
di presentazione della domanda,
sono i seguenti
:
1.
Il  richiedente  in  possesso  della  cittadinanza  itali
ana  o  di  uno  Stato  aderente  all’Unione
Europea. Possono accedere al presente bando, in con
dizioni di parità con i cittadini italiani e
comunitari, gli stranieri, non aderenti all’Unione
Europea, titolari di carta di soggiorno o di
permesso  di  soggiorno  CE  per  soggiornanti  di  lungo
periodo  e  quelli  in  possesso  di
permesso  di  soggiorno  almeno  biennale  e  che  esercit
ino  una  regolare  attività  di  lavoro
subordinato o di lavoro autonomo;
2.
Residenza  anagrafica  del  richiedente  nel  Comune  di
Sulmona,    in  via  continuativa  da
almeno un anno, alla data di pubblicazione del pres
ente avviso fatto salva la categoria degli
studenti;
3.
Non  titolarità  di  diritto  di  proprietà,  usufrutto  u
so  ed  abitazione  su  alloggio  adeguato  alle
esigenze del nucleo familiare. E' considerato adegu
ato l'alloggio che si trovi nel Comune di
Sulmona la cui superficie utile, determinata ai sen
si della Legge 392/78 art.13, sia:
a.
non inferiore a mq. 45 per un nucleo familiare comp
osto da una o due persone; 
b.
non inferiore a mq. 60 per tre o quattro persone; 
c.
non inferiore a mq. 75 per cinque persone; 
d.
non inferiore a mq. 95 per sei persone ed oltre. 
4.
Nel caso di proprietà di più alloggi o porzioni di
alloggi si considera adeguata ai bisogni del
nucleo familiare la superficie abitativa complessiv
a degli alloggi stessi che superi di un terzo
gli standard abitativi determinati con le modalità
di cui al punto 3);
5.
Non titolarità di diritti di cui al precedente punt
o 4) su uno o più alloggi, ubicati in qualsiasi
località. Il valore complessivo, determinato ai sen
si della Legge 392/78, deve essere almeno
pari al valore locativo di alloggio adeguato, con c
ondizioni abitative medie nel Comune di
Sulmona.  Il  valore  locativo  medio  è  determinato  sul
la  base  delle  modalità  stabilite  dalla
citata Legge 392/78
6.
Non titolarità di quote parti dei diritti di propri
età su uno o più alloggi, ovunque ubicati, la
cui somma delle rendite catastali rivalutate sia al
meno pari a quella di un alloggio adeguato
per superficie di cat A/3, classe 2, sito nel Comun
e di Sulmona.
7.
Assenza  di  precedenti  assegnazioni  in  proprietà  o  c
on  patto  di  futura  vendita  di  alloggio
realizzato  con  contributi  pubblici  e  assenza  di  pre
cedenti  finanziamenti  agevolati  in
qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti pubb
lici  salvo il caso in cui l’alloggio non
sia  più  utilizzabile  ovvero  sia  perito  senza  che  l’
istante  abbia  diritto  al  risarcimento  del
danno;
8.
Il reddito complessivo del nucleo familiare
non deve essere inferiore a € 10.000,00
 e
non
superiore a € 40.000,00
 calcolato secondo le modalità dell’edilizia  resid
enziale pubblica
(Allegato A  alla delibera di Giunta regionale 511
del 06/08/2014).
9.
Relativamente  ai  nuclei  familiari  di  nuova  formazio
ne  sono  valutati  cumulativamente  i
requisiti reddituali del nuovo nucleo, prescindendo
 dai nuclei familiari di provenienza.
    Ai  fini  della  determinazione  del  reddito  convenzio
nale  si  sommano  i    redditi  fiscalmente
imponibili  di  tutti  i  componenti  il  nucleo  familiar
e  quale  risultante  dalla  dichiarazione  dei
redditi per l’anno 2016 (anno fiscale 2015). Nel ca
so di studenti si prende in considerazione il
reddito del nucleo familiare. 
Dal  reddito  così  determinato  vengono  detratti  €  1.0
00,00  per  ogni  figlio  che  risulta  essere  a
carico.  L’importo  così  risultante  viene  ulteriormen
te  abbattuto  del  40%  qualora  i  redditi
derivino interamente da lavoro dipendente, mentre t
ale riduzione non viene operata per i redditi
derivanti  da  lavoro  autonomo.  Nel  caso  di  redditi  m
isti  le  decurtazioni  di  cui  sopra  vengono
operate esclusivamente sui redditi da lavoro dipend
ente e quelli da lavoro autonomo vengono
successivamente sommati per intero, decurtati dei s
olo contributi previdenziali ed assistenziali
obbligatori.  Sono  esclusi  nel  computo  complessivo  d
ei  redditi  imponibili  i  sussidi  o  assegni
percepiti  in  attuazione  delle  norme  vigenti    a  sost
egno  di  conviventi  handicappati,  invalidi  o
disabili nonché le somme percepite a titolo di pens
ione di guerra, assegno o indennità di guerra
e quelle percepite a titolo di assegni  per decoraz
ioni al valor militare come disposto dagli art. 1
e 77 del DPR 915/1978 e dall’art. 5 della Legge 261
/91. 
Almeno un componente del nucleo che andrà ad occupa
re l’alloggio deve essere detentore
di reddito da lavoro autonomo o di impresa o dipend
ente o pensionato.
I punti 4, 5, 6, 7 del precedente art. 2 non si app
licano alla categoria c. studenti
3.
categorie per le quali vi è la riserva degli allogg
i
a.
anziani:
  persone  che  abbiamo  compiuto  il  settantesimo  anno
di  età  alla  data  di
pubblicazione del bando  ed il cui nucleo familiare
 sia costituito eventualmente dal
solo  coniuge  (senza  figli  o  altri  soggetti  a  carico
).  Nel  caso  di  coniugi,  il  vincolo
sull’età è da intendersi riferito ad almeno uno dei
 componenti della coppia.
b.
anziani  disabili  con  disabilità  riconosciuta:
persone  che  abbiamo  compiuto  il
settantesimo  anno  e  che  siano  affetti  da  malattie  i
nvalidanti  che  comportano  il
riconoscimento della Legge 104/92. Verrà riconosciu
to un punteggio  nel caso in cui
il  nucleo  familiare  abiti  in  una  casa  con  presenza
di  barriere  architettoniche.
Entrambe  le  condizioni  (disabilità  e  barriere  archi
tettoniche  devono  essere
comprovate da certificazione ASL);
c.
Studenti:
universitari  maggiorenni  fuori  sede  che  non  abbiano
  la  residenza  nel
Comune di Sulmona  e distante da quest’ultimo almen
o 35 chilometri e che risultino
iscritti  presso  uno  degli  istituti  superiori  presen
ti  sul  territorio  comunali  o  che
frequentino i corsi del  Consorzio del Polo Univers
itario di Sulmona. 
d.
Giovani coppie:
 Sono ricompresi i nuclei familiari, con almeno un
componente  non
superiore  ai  35  anni  di  età  costituitesi  entro  i  du
e  anni  precedenti  alla  data  della
domanda o si sono  costituti ai sensi della L. 76/2
016 sulle unioni civili.
Possono partecipare all’avviso anche i nuclei famil
iari che, alla data di valutazione del possesso
dei requisiti soggettivi,  non si sono ancora costi
tuiti, ma si costituiranno entro  6 mesi dalla data
di assegnazione non soltanto contraendo regolare ma
trimonio ma anche come unione civile  ai
sensi della già menzionata legge. 
Il  richiedente  indica  i  componenti  che  andranno  a  c
ostituire  il  nuovo  nucleo  familiare  e    la
verifica  dei  requisiti  soggettivi  viene  effettuata
nei  confronti  di  quest’ultimi.  Per  tale  motivo,
entro  i  termine  previsto  per  il  distacco,  il  nuovo
nucleo  familiare  deve  costituire  in  modo
conforme  a quanto dichiarato, pena la revoca dell’
assegnazione.  
I requisiti di cui al presente articolo debbono ess
ere posseduti da parte del richiedente e,
ove previsto, da parte degli altri componenti il nu
cleo familiare, alla data di pubblicazione
del bando nonché al momento dell’assegnazione. 
4.
Non possono presentare domanda:
a)
nuclei  familiari  sfrattati  per  morosità  da  alloggi
di  Edilizia  Residenziale  Pubblica
negli ultimi 5 anni;
b)
nuclei  familiari  che  hanno  occupato  abusivamente  al
loggi  di  Edilizia  Residenziale
Pubblica (compreso le case parcheggio del Comune) n
egli ultimi 5 anni;
5.
Canone di locazione e cauzione.
Il  contratto  di  locazione  sarà  stipulato  ai  sensi  d
ell’art.
  2,
comma  3    della  legge  431/98  ,  a
canone concordato
. La durata del contratto di locazione è 3+2  anni
con un rinnovo automatico
di ulteriori 4 anni, salvo disdetta motivata nei so
li casi previsti dalla legge.
Il  canone    di  locazione  degli  alloggi  sarà  determin
ato  con  riferimento  agli  accordi  territoriali
vigenti e sottoscritti ai sensi della L. 431/98.
e
 andrà
da un minimo di € 220,00/mese ad un
massimo di € 340,00/mese.
Con successiva Deliberazione di Giunta comunale sar
à stabilito il
canone  mensile  in  relazione  alle  singole  metrature
disponibili.
Il  canone  sarà  oggetto  di
aggiornamento ogni anno in misura della variazione
Istat dei prezzi al consumo  per le famiglie
di operai e dipendenti.
All’atto  della  sottoscrizione  del  contratto  dovrà  e
ssere  prodotta  ricevuta  del  versamento
dell’importo equivalente a 3 mensilità di canone a
titolo di deposito cauzionale.
Per  quanto  riguarda  il  contratto  per  studenti  si  ap
plicheranno  le  disposizioni  previste  dal
Contratto transitorio per studenti.
6.
Modalità di presentazione delle domande
La  domande  di  partecipazione  al  presente  concorso  
deve  essere  redatta  sull’apposito  modulo
allegato al presente bando. La stessa deve essere d
ebitamente sottoscritta e presentata all’Ufficio
Protocollo del Comune di Sulmona  entro il termine
di giorni 30 dalla data di pubblicazione del
bando e quindi entro il 14 dicembre 2016, accompagn
ata a pena di esclusione, da una fotocopia
del documento di identità del sottoscrittore. Le do
mande saranno considerate valide anche nel
caso in cui saranno spedite per raccomandate  A/R e
ntro i termini sopra indicati. Fa fede la data
del timbro postale. Non saranno prese in consideraz
ione le domande pervenute al protocollo o
spedite dopo la scadenza del termine suddetto.
Il richiedente ricorre all’autocertificazione dei r
equisiti del presente bando richiesti dall’art. 2.
A tale scopo si fa riferimento a quanto stabilito d
al Testo Unico delle disposizioni legislative e
regolamentari in materia di documentazione amminist
rativa, approvato con DPR 28.12.2000 n.
445,  con  l’avvertenza  che  chiunque  rilasci  dichiara
zioni  mendaci,  formi  atti  falsi  o  ne  faccia
uso,  è  punito  ai  sensi  del  Codice  penale  e  delle  le
ggi  speciali  in  materia.  Altresì,  nel  caso  di
dichiarazioni non veritiere, il dichiarante decade
dagli eventuali benefici ottenuti (artt. 75 e 76
DPR  445/2000).  Il  Comune  di  Sulmona  ha  titolo  a  pro
muovere  ogni  accertamento  ritenga
necessario,  per  verificare  che  le  dichiarazioni  res
e  dai  partecipanti  al  presente  bando
corrispondano a verità, per cui  le autocertificazi
oni pervenute all’Amministrazione Comunale
potranno essere  trasmesse, per il relativo control
lo, alla Guardia di Finanza.
Le  Autocertificazioni  saranno  redatte,  utilizzando
esclusivamente
il  modulo  di  domanda
predisposto  e  distribuito  dal  Comune  presso  l’Uffic
io  Casa  in  via  G.  Pansa,  3  –  ex  Caserma
Pace.
La domanda dovrà contenere gli elementi per identif
icare in modo chiaro la dichiarazione del
richiedente  in  ordine  ai  requisiti  ed  alle  condizio
ni  per  la  partecipazione  al  presente  bando  di
concorso, nella stessa dovrà essere indicato un num
ero telefonico di reperibilità e il luogo in cui
dovranno essere recapitate al richiedente tutte le
comunicazioni relative alla graduatoria.
L’Amministrazione  Comunale  non  assume  responsabilit
à  per  eventuale  dispersione  delle
domande dipendente da errate indicazioni del destin
atario effettuate dal richiedente, da disguidi
postali o disguidi di qualunque genere imputabili a
 terzi, caso fortuito o forza maggiore.
Sono  autocertificabili  utilizzando  esclusivamente  i
l  modulo  di  domanda  predisposto  e
distribuito dal Comune  le seguenti situazioni sogg
ettive:

La cittadinanza, residenza e stato di famiglia;

I redditi percepiti;

Gli stati di occupazione e qualifica professional
e;
7.
Documentazione da allegare obbligatoriamente alla d
omanda
Per  l’attribuzione  dei  relativi  punteggi,  dovranno
essere  allegati  alla  domanda  i  seguenti
documenti a pena di esclusione:

Copia  della  carta  di  Soggiorno  o  del  permesso  di  so
ggiorno      di  lungo  periodo  o  del
permesso di soggiorno con validità almeno biennale;

Certificato che attesti il possesso di una condizio
ne di invalidità;

Attestazione di presenze di barriere architettonich
e  nell’alloggio occupato;

Documento di identità non scaduto;

Iscrizione scolastica o Universitaria
La mancata o omessa presentazione dei  documenti no
nché la mancata sottoscrizione della
domanda determina automaticamente l’esclusione dall
a graduatoria. 
Con la presentazione della domanda il richiedente d
ichiara di essere a conoscenza e di
accettare  tutte  le  norme,  le  condizioni  e  le  proced
ure  contenute  nel  presente  Bando  di
concorso.
8.
Formazione della graduatoria
L’Amministrazione Comunale entro i 60 giorni succes
sivi al termine fissato nel Bando per la
presentazione delle domande, procede all’istruttori
a delle stesse, verificandone la completezza e
la  regolarità  e,  se  del  caso,  richiedendo  specifica
  documentazione  ad  integrazione  o  verifica
della domanda e quindi invia alla Commissione per l
a definizione delle graduatorie provvisorie  
(Il  termine  temporale  di  cui  sopra  è  da  considerars
i  ordinatorio  e  non  perentorio,  in
quanto potrà variare a seconda del numero di domand
e presentate.)
Le graduatorie provvisorie, con l’indicazione dei m
odi e dei tempi per l’opposizione verranno 
pubblicata all’Albo Pretorio del Comune per 15 gior
ni consecutivi.
Entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduator
ia provvisoria all’Albo Pretorio gli interessati
possono presentare ricorso al Comune.
Entro 30 giorni dalla pubblicazione delle graduator
ie il Responsabile del procedimento inoltra
alla   Commissione   Circondariale   le   opposizioni   prese
ntate,   corredate   dalla   eventuale
documentazione allegata alle stesse.
Entro  30  giorni  dal  ricevimento  degli  atti  e  dei  do
cumenti,  la  Commissione  decide  sulle
opposizioni,  a  seguito  di  valutazione  del  materiale
  pervenuto  entro  il  termine  utile  per  la
presentazione  dei  ricorsi,  purché  lo  stesso  sia  rel
ativo  a  condizioni  soggettive  e  oggettive
possedute alla data di pubblicazione del bando e di
chiarate nella domanda.
Entro  lo  stesso  termine  (30  giorni  dal  ricevimento
degli  atti  e  dei  documenti  relativi  alle
opposizioni)  la  Commissione  formula  le  graduatorie
definitive  (Anziani,  Anziani  Disabili,
Studenti  e Giovani coppie). 
A parità di posizione in graduatoria  verrà effettu
ato un sorteggio fra i richiedenti che abbiano
conseguito lo stesso punteggio. 
I  termini    temporali  di  cui  sopra  sono    da  consider
arsi  ordinatori   e  non  perentori,  in
quanto potranno variare a seconda del numero di dom
ande.
Gli  alloggi  sono  assegnati  secondo  l’ordine  stabili
to  nelle  graduatorie  definitive  che,  a  tali
effetti, conservano la loro efficacia per quattro 
anni dalla data di pubblicazione, comunque, fino
a quando non verranno  aggiornate nei modi previsti
 dalla  legge.
9.
 Punteggi da attribuire
Le graduatorie di assegnazione sono formate sulla b
ase di punteggi. I punteggi sono attribuiti in
relazione  alle  condizioni  oggettive  e  soggettive  de
l  richiedente  e  del  suo  nucleo  familiare.  Le
condizioni per l’attribuzione dei punteggi sono le
seguenti:
a)
condizioni soggettive:
a-1)  reddito  imponibile  del  nucleo  familiare,  deter
minato  con  le  modalità  di  cui  all’Art.  2  
del presente Bando:
- compreso tra Euro 10.000,00 ed Euro 40.000,00
Punti  da 4 a 1;
verranno attribuiti i suddetti punteggi sulla base
dell’interpolazione lineare
a-2)  richiedente  che  da  almeno  tre  anni  consecutivi
  abbia  la  residenza  nel  Comune  di
Sulmona
Punti 2
a-3)  presenza  nel  nucleo  familiare  di  soggetti  che
alla  data  di  pubblicazione  del  bando
abbiano anche il riconoscimento della L 104/92 art.
 3 comma 3  
Punti  1
a-3.1) residenza in un alloggio con presenza di bar
riere architettoniche 
Punti 0,5
a-4) anziano con età superiore a 75 anni 
Punti 0,5
a-4.1) nucleo familiare del richiedente composto es
clusivamente da ultrasettantenni
Punti  1
a-5 ) giovane coppia  con anzianità di formazione n
on superiore a due  anni  anni alla data di
pubblicazione del bando e purché alla stessa data a
lmeno uno dei due componenti la
coppia non abbia superato i 35 anni di età
Punti  1
a-5.1)  giovane  coppia    che  andrà  a  costituirsi  entr
o  sei  mesi  purché  alla  stessa  data
almeno uno dei due componenti la coppia non abbia s
uperato i 35 anni di età
Punti 0,5
a-6) studenti residenti tra i 35 e i 70 Km
Punti 0,5
a-6.1) studenti residenti oltre i 70 km
Punti 1
A  fini  istruttori  il  Comune  potrà  richiedere  agli  i
nteressati  informazioni  e  documentazione
integrativa,  fissando  un  termine  perentorio
di  10    giorni
  per  la  presentazione  dalla  data  di
ricevimento della lettera raccomandata A.R. 
La mancata presentazione della documentazione richi
esta comporterà: 

per i requisiti previsti per l'accesso, l'esclusion
e della domanda 

per gli altri casi, la mancata attribuzione del pun
teggio 
SI PRECISA CHE LA CONSEGNA DEGLI ALLOGGI AVVERRA’ E
NTRO IL 31 MARZO 2017.
Il  Responsabile  del  procedimento  e  del  trattamento
dati  è  individuato  nel  Dirigente  Dell’Ufficio
casa.
Sulmona, 14.11.2016 
Il Dirigente 
f.to Dott.ssa F. Sorrentin







COMUNE DI SULMONA

Concorso pubblico per l'assegnazione in locazione di alloggi a canone concordato costruititi con i fondi del “Contratto di Quartiere” disponibili all'interno del territorio del Comune di Sulmona 


(N.B. per la compilazione del modulo si prega di usare caratteri stampatello e scrittura chiara)

Il sottoscritto _____________________________________________________________________
nato a ________________________________________ Prov.______________ il ______________
Codice Fiscale ________________________________________ N. Telefono _________________
presa visione del bando di concorso pubblicato il ___________________ per l’assegnazione in locazione di alloggi a canone concordato a seguito di Deliberazione di Giunta Comunale n. _____ del _________________________; avvalendosi di dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell’Art. 46 D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 (Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa che dispone che l’autocertificazione può essere utilizzata soltanto nei casi in cui si tratti di comprovare stati, fatti e qualità personali certificabili o attestabili da soggetti, pubblici o privati, italiani) e consapevole che:

⦁    ai sensi dell’Art. 76 D.P.R. n. 445/2000, chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso, è punito ai sensi del Codice Penale e delle leggi speciali in materia;
⦁    ai sensi dell’Art. 75 del citato Decreto, in caso di dichiarazioni non veritiere, il dichiarante decade dal beneficio ottenuto;

C H I E D E

che gli venga assegnato, in locazione, un alloggio a canone concordato posto nel Comune di Sulmona e, a tale proposito

D I C H I A R A

⦁    di essere cittadino italiano
⦁    di essere cittadino dello Stato _______________________________________ aderente all’Unione Europea
⦁    di essere cittadino dello Stato _______________________________________ non facente parte dell’Unione Europea, ma di essere titolare di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
⦁    di essere cittadino dello Stato _________________________________ non facente parte dell’Unione Europea
⦁    ma di essere titolare di permesso di soggiorno almeno biennale e di svolgere una regolare attività di lavoro, subordinato o autonomo
⦁    di essere residente nel Comune da anni ____ in Via_________________________ N.____
D I C H I A R A altresì
Di voler partecipare al bando

⦁    che il proprio nucleo familiare, alla data di pubblicazione del bando, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1 punto 2  del Bando di Concorso, è così composto


COGNOME E NOME    C. F.    COMUNE DI NASCITA    DATA DI NASCITA
           
           
           
           
           
           


  che i redditi annui complessivi riferiti all’anno 2015 risultano essere quelli indicati nella tabella sottostante (allegare alla domanda copia del CUD o della Dichiarazione dei redditi 2016 relativa all’imponibile percepito nel 2015 per tutti i componenti della famiglia ):

COGNOME E NOME    REDD. DA LAVORO
DIPENDENTE O PENSIONE    REDDITO DA LAVORO
AUTONOMO    REDDITO DA
FABBRICATI
           
           
           
           
           

Le coppie di futura formazione sono tenute ad indicare i dati anagrafici e reddituali relativi ai componenti della coppia stessa, senza indicare quelli, eventuali, della famiglia di appartenenza;

⦁    Non titolarità di diritto di proprietà, usufrutto uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare. E' considerato adeguato l'alloggio che si trovi nel Comune di Sulmona la cui superficie utile, determinata ai sensi della Legge 392/78 art.13, sia:

a.    non inferiore a mq.45 per un nucleo familiare composto da una o due persone;
b.    non inferiore a mq.60 per tre o quattro persone;
c.    non inferiore a mq.75 per cinque persone;
d    non inferiore a mq. 95 per sei persone ed oltre.
⦁    Nel caso di proprietà di più alloggi o porzioni di alloggi si considera adeguata ai bisogni del nucleo familiare la superficie abitativa complessiva degli alloggi stessi che superi di un terzo gli standard abitativi determinati con le modalità di cui al  punto 3);

⦁    non titolarità di diritti di cui al  punto 4)  dell’art. 2 del bando su uno o più alloggi, ubicati in qualsiasi località. Il valore complessivo, determinato ai sensi della Legge 392/78, deve essere almeno pari al valore locativo di alloggio adeguato, con condizioni abitative medie nel Comune di Sulmona. Il valore locativo medio è determinato sulla base delle modalità stabilite dalla citata Legge 392/78.

ALLEGA:

⦁    Copia della carta di Soggiorno o del permesso di soggiorno CE di lungo periodo o del permesso di soggiorno con validità almeno biennale;
⦁    Certificato della ASL attestante il possesso di una condizione di invalidità;
⦁    Attestazione di presenze di barriere architettoniche  nell’alloggio occupato;
⦁    Documento di identità non scaduto;
⦁    Iscrizione scolastica o Universitaria;
⦁    Ogni altro documento utile


CONDIZIONI PER LA DETERMINAZIONE DEL PUNTEGGIO AI SENSI DELL’ART. 9 DEL BANDO DI CONCORSO

A) CONDIZIONI SOGGETTIVE:
a-1) Reddito imponibile del nucleo familiare:

⦁     Compreso fra Euro 10.000,00 ed Euro 40.000,00;

⦁     Richiedente che abbia la residenza anagrafica da almeno 3 anni nel Comune di Sulmona;

⦁     Presenza nel nucleo familiare del richiedente di soggetti che abbiano il riconoscimento di handicap ai sensi della L. 104/92 (come risulta da certificato della competente ASL da allegare alla presente domanda);

⦁     Residenza in un alloggio con presenza di barriere architettoniche (attestata da idoneo certificato)

⦁    _  Richiedente che abbia superato il 75° anno di età alla data di pubblicazione del bando;

⦁    _  Nucleo familiare del richiedente composto esclusivamente da ultrasettantenni;

⦁    _  Famiglia con anzianità di formazione non superiore a due anni alla data di pubblicazione del bando, purché alla stessa data almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni;

⦁    _ Giovane coppia come   indicato  nell’avviso

⦁    _ Studenti residenti tra i 35 e i 70 Km;

⦁    _ Studenti residenti oltre i 70 km.


Il sottoscritto, in caso di cambio di abitazione, si impegna a comunicare tempestivamente il nuovo indirizzo e può comunque essere contattato ai seguenti numeri telefonici:

Tel.__________________________________________Cell._______________________________


Data _______________________


    FIRMA DEL DICHIARANTE

    _______________________________________
    in forma estesa e leggibile


Si ricorda che è OBBLIGATORIO, PENA L’ESCLUSIONE DELLA DOMANDA, allegare alla presente COPIA FOTOSTATICA DI UN DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO, in corso di validità, DEL RICHIEDENTE
INFORMAZIONI RELATIVE ALLA RACCOLTA DEI DATI PERSONALI
(D. Lgs n. 196/2003)

Finalità della raccolta: La presente raccolta persegue finalità istituzionali e riguarda adempimenti di legge e di regolamento. Tale raccolta è finalizzata alla formazione della graduatoria generale del Bando di Concorso per l’assegnazione in locazione di alloggi a canone concordato posti all’interno del territorio del Comune di Sulmona.

Modalità del trattamento: Il trattamento di tali dati avviene tramite l'inserimento in banche dati automatizzate e/o l'aggiornamento di archivi cartacei. Le informazioni in tal modo raccolte possono essere aggregate, incrociate ed utilizzate cumulativamente.

Obbligo di comunicazione: La comunicazione dei dati è necessaria ai fini della formazione della graduatoria.

Comunicazione e diffusione: La comunicazione e la diffusione dei dati avverrà sulla base di norme di legge o di regolamento o, comunque, per l'esercizio di attività istituzionali.

Titolare dei dati: Titolare dei dati è il Comune di Sulmona.

Diritti dell'interessato: L’interessato ha il diritto di conoscere, cancellare, rettificare, integrare, opporsi al trattamento dei dati personali, nonché di esercitare gli altri diritti riconosciuti dal Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003.


Sulmona , lì ___________________

    FIRMA
    _______________________________________
    in forma estesa e leggibile


Si fa presente che la mancanza anche solo di uno dei documenti richiesti dal bando  nonché della sottoscrizione della  domanda e dell’informativa sulla Privacy determinerà l’esclusione della stessa



ACCERTAMENTI DEL COMUNE SULLA VERIDICITÀ DELLE DICHIARAZIONI PRODOTTE

La responsabilità della veridicità delle dichiarazioni riportate è esclusivamente del richiedente che le ha sottoscritte e che, in caso di falsa dichiarazione, può essere perseguito penalmente (art. 76 del D.P.R. 445/2000).
Il Comune è tenuto a procedere ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive, richiedendo all’interessato di produrre la documentazione atta a comprovare la veridicità di quanto dichiarato, anche al fine della correzione di errori materiali o di modesta entità.
Potranno inoltre essere effettuati controlli sulla congruità del tenore di vita sostanziale in relazione alla situazione familiare e reddituale dichiarata e confronti fra i dati reddituali riportati dal richiedente e quelli in possesso del sistema informativo del Ministero delle Finanze, allertando, in casi di manifesta inattendibilità delle dichiarazioni prodotte, la Guardia di Finanza e gli organi competenti.
Nel caso in cui gli stati, i fatti e le qualità personali dichiarate siano certificabili o attestabili da parte di un altro soggetto pubblico, l’amministrazione potrà richiedere direttamente la necessaria documentazione al soggetto competente.
Ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000, qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguiti sulla base della dichiarazione non veritiera.

VIDEO IN PRIMO PIANO :