news

VIDEO IN PRIMO PIANO - NEROSTELLATI - CAMPOBASSO 1 - 2 INTERVISTE POST GARA

martedì 24 gennaio 2017

PRATOLA PELIGNA: CATTURATI GLI AUTORI DEL FURTO AD UN BAR DI MONTESILVANO

PRATOLA - Durante la decorsa notte, i militari della Stazione Carabinieri di Pratola Peligna, sottoponevano a fermo di polizia giudiziaria, per furto aggravato continuato in concorso V.M., 46enne di Sulmona e P.C. 23enne rumeno. I militari operanti venivano interessati dalla Centrale Operativa della Compagnia di Sulmona, delle ricerche di un’autovettura di grande cilindrata, ripresa dalle telecamere di videosorveglianza
di un bar di Montesilvano, mentre si allontanava con a bordo gli autori del furto. L’autovettura era stata intercettata in località Bussi Sul Tirino intenta a fare da ‘staffetta’ ad un furgone, il cui conducente, dopo averlo abbandonato, alla vista della pattuglia dei locali Carabinieri, vi saliva a bordo dandosi a precipitosa fuga. Sia il furgone, sia le targhe che vi erano apposte, relative ad una Fiat 500, risultavano oggetto di furto denunciato sulla costa adriatica. Più tardi, i Carabinieri di Pratola intravvedevano, da un garage con la saracinesca parzialmente abbassata, la parte posteriore della suddetta autovettura. Fatta irruzione all’interno del garage,  sorprendevano  i due malfattori intenti a scaricare confezioni di sigarette di varie marche, diverse  confezioni di caramelle, arnesi atto allo scasso, il tutto riconducibile al furto perpetrato presso il bar di Montesilvano mentre, altro materiale, consistente in un gazebo, tavoli-espositori apribili, numerose lattine di bibite e due taniche contenenti circa 50 lt di gasolio, erano pertinenti alla merce asportata dal predetto furgone che, dopo le formalità di rito, veniva restituito al legittimo proprietario. Durante la perquisizione veniva rinvenuto anche denaro contante, per un ammontare di 180 euro in banconote di piccolo taglio e numerose monete, anch’esso provento del suddetto furto. L’autovettura veniva sottoposta a sequestro ed i fermati tradotti presso la  Casa di Reclusione di Sulmona, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

VIDEO IN PRIMO PIANO :