news

VIDEO IN PRIMO PIANO : CONCORSO DIDATTICO IL NUOVO BORGO, ECCO LA NUOVA MASCOTTE

giovedì 16 febbraio 2017

"NON MI AVRETE MAI"LUNEDI' 20 LA PRESENTAZIONE DEL ROMANZO DI GIUSEPPE MARTOCCHIA

SULMONA - Lunedì 20 febbraio, alle ore 11.30, presso l'Aula Magna della sede Mazara dell’IIS. Ovidio, sarà presentata la nuova edizione del romanzo "Non mi avrete mai", del prof. Giuseppe Martocchia, già docente di latino e greco del Liceo Classico "Ovidio", purtroppo venuto a mancare lo scorso autunno. Relatori il prof. Alessandro Colangelo e l'editore Riccardo Condò; sarà presente la moglie, prof. ssa Rita Zaino, poetessa premiata a livello nazionale.
A rendere omaggio all’autore e alla sua opera sarà la studentessa Valeria Lattanzio del V A, nipote dello scrittore,  che leggerà  passi del romanzo, mentre in apertura dell'incontro  verrà proposto un breve brano dai Tristia di Ovidio da parte degli studenti del liceo classico.
Il professore, autore di ben 3 romanzi ed altre opere a carattere poetico e teatrale, fin dalla prima pubblicazione (2008) è stato ospite gradito del Liceo per condividere con gli studenti,  con grande affetto e disponibilità al dialogo, le sue esperienze di romanziere e drammaturgo (una sua opera "Il principe e il poeta" è stata più volte rappresentata sia in ambito scolastico sia in ambito cittadino).
Il romanzo, ci offre un’opera narrativa di rara efficacia, sia per la forma letteraria scorrevole, sia per la struttura della trama, in cui si articolano storie coinvolgenti e drammatiche.
Il  cultural thriller sorprende per i temi affrontati e per l’originalità dell’idea che lo ispira, il diario inedito di Ovidio a Tomi (la città dell’esilio) e per questo,  a buon diritto, si inserisce nelle manifestazioni  in corso per celebrare il Bimillenario della morte del poeta latino, rievocandone ed emulando la capacità retorica e patetica del poeta e proponendo una sua sfaccettatura più intima.
Da non dimenticare poi, i numerosi riferimenti all’Abruzzo, regione di origine dell’Autore e in cui nacque Ovidio, dove si svolge la parte iniziale della trama… Riferimenti certo non casuali, che valorizzano una terra fin troppo spesso dimenticata in campo nazionale e internazionale, nonostante la ricchezza dei suoi contributi artistici e culturali.




Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO