news

News - Primo Piano

TAGLIO DEL NASTRO AL NUOVO BORGO PER LA TERZA FIERA "ARTE-CASA"

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

giovedì 2 febbraio 2017

VARIANTE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE PRG:"IMPORTANTE RISULTATO MESSO A SEGNO"

SULMONA - Un importante risultato è stato messo a segno dall’Amministrazione comunale di Sulmona con l’approvazione, in aula consiliare, della variante alle Norme Tecniche di Attuazione del Prg. “Un provvedimento che i cittadini attendevano da trent’ anni, vitale per un rilancio economico della città e boccata d’ossigeno per il settore dell’edilizia locale”  afferma il vice sindaco con delega all’Urbanistica Mariella Iommi  “Ritengo che questo aggiornamento alle Nta del Prg possa contribuire alla ripresa economica del territorio,
soprattutto per un mercato in sofferenza come quello edile, e si pone come un segnale di fiducia verso il futuro da parte dell’Amministrazione”. La variante alle Nta del Prg permette, tra le molte novità in elenco, di trasferire la superficie edificatoria da un lotto a un altro, nel raggio di 300 metri (mentre in precedenza i lotti dovevano essere contigui). Il cittadino potrà realizzare, anche nelle zone di ristrutturazione , il 40% di superficie commerciale rispetto a quella residenziale (a differenza delle precedenti disposizioni che prevedevano il 15%). Sarà possibile ampliare i fabbricati nelle zone di ristrutturazione, nelle aree di completamento di Tipo1  potrà edificare anche chi ha un lotto minimo di 400 metri quadrati (mentre in precedenza i metri quadrati erano 800). Si avrà la possibilità di realizzare terrazze a tasca negli edifici del centro storico, previa autorizzazione della Sovrintendenza. Sono state, sostanzialmente,  incrementate le ipotesi in cui viene scomputata la superficie utile (i sottotetti uguale  inferiore a 260 m, i locali al piano terra con altezza non superiore a 260 m, gli androni di ingressi, vani scala, pianerottoli, ballatoi). Sarà possibile realizzare attività ricettive nei locali seminterrati del centro storico (previa autorizzazione Asl). Il cittadino potrà realizzare manufatti agricoli su una superficie minima  di 3 mila metri quadrati (a differenza dei 10 mila metri quadrati richiesti in precedenza). Il provvedimento entrerà in vigore dopo che saranno espletati gli adempimenti di pubblicazione a norma di legge su Bura. “Sono previsti, inoltre, aumenti per le misure di premialità edilizie” aggiunge il vice sindaco Mariella Iommi “La Variante alle Norme Tecniche di Attuazione del Prg è un risultato straordinario che mi rende doppiamente orgogliosa dato che l’ iter era stato avviato cinque anni fa, quando io ero Assessore. Questo provvedimento, sbloccando una situazione in stand by da trent'anni, darà la possibilità di realizzare finalmente progetti edilizi”. 

VIDEO IN PRIMO PIANO :