news

VIDEO IN PRIMO PIANO - IL DIES NATALIS DI OVIDIO

giovedì 2 marzo 2017

3^ CATEGORIA A, OVIDIANA - CANSANO 3 - 1

SULMONA – Luci accese allo stadio Pallozzi per il recupero della Terza Categoria Ovidiana-Cansano. Una novità assoluta per la città di Sulmona che ha avuto risvolti positivi per una discreta presenza di sportivi che hanno preferito recarsi al Pallozzi anziché rimanere davanti al televisore per Lazio-Roma. Al di là del risultato del campo, a vincere è stato il pubblico con gli incitamenti alle due formazioni. Oltre ai sostenitori della squadra di casa, presenti anche tifosi ospiti a dimostrazione della scelta
azzeccata di giocare in notturna questo confronto valido per il recupero della terza giornata di ritorno. E’ finita 3-1 per l’Ovidiana con il primo tempo che è stato avaro di emozioni. Si registra soltanto un tiro del Cansano al 15’ con Centofanti terminato di poco a lato ed al 36’ un’occasione clamorosa dell’Ovidiana. Pagliaroli prevale su Guidi ed il portiere Ahmety riuscendo a spedire in mezzo per il tiro di Cerpia salvato sulla linea da Del Monaco, sulla ribattuta ancora Cerpia che fornisce un assist a Romanelli ma c’è un altro salvataggio, questa volta di Guidi, con i due difensori cansanesi (Guidi e Del Monaco) che tentano di ostacolare la successiva conclusione di Romanelli con la palla che colpisce la traversa e viene poi parata da Ahmety. Nella ripresa sono gli ospiti a fare la partita nei primi venti minuti ma poi a prevalere saranno i padroni di casa. Al 3’ traversone di Genitti ed in area Azzarone impegna Imperatore che si salva in corner. Sette minuti dopo si invola Scarpone che costringe alla deviazione l’estremo difensore locale. Al 19’ si vede ancora il Cansano con una conclusione di Scarpone. La risposta dell’Ovidiana al 22’ con un tiro di Romanelli terminato fuori. Al 23’ cambia il punteggio. Alosi prova a prevalere tra due avversari con Di Giallonardo che colpisce di tacco ed involontariamente crea un assist per Pagliaroli che sotto porta batte Ahmety per l’1-0. Da parte dell’Ovidiana non c’è però neanche il tempo di festeggiare perché alla ripresa del gioco il Cansano pareggia con un gran gol di Celeste, autore di un destro micidiale da fuori area che per Imperatore diventa impossibile parare e che fa esplodere una gioia incontenibile da parte dell’autore della splendida marcatura che ricorderà per sempre questa rete segnata al Pallozzi. In una gara caratterizzata dalla massima correttezza non ci voleva un gesto provocatorio di Azzarone del Cansano verso gli Ultras dell’Ovidiana mentre viene sostituito. L’attaccante è stato giustamente ammonito da Falcone della sezione di Sulmona. Appena dopo quest’episodio la partita cambia a favore dei padroni di casa che al 40’ siglano il nuovo vantaggio con Romanelli che raccoglie una punizione di La Vella, spedendo di testa in rete per il 2-1. C’è spazio ancora per Romanelli che al 90’ manda di poco a lato ed al 92’ provoca il terzo gol dell’Ovidiana quando la sua conclusione, deviata da La Pietra, trae in inganno il portiere del Cansano che vede la palla infilarsi in rete per il definitivo 3-1 della squadra di Vujacich che si porta a -1 dalla vice capolista Virtus Barisciano.

OVIDIANA: Imperatore, Sclocchia, La Vella, Lucci, Di Giovani, Alosi, Cerpia (41’ st Colantonio), Bozzolini, Romanelli, Grandis (20’ st Valeri), Pagliaroli. A disposizione Di Marco, Lerza, D’Alessandro, Vujacich. Allenatore Leonardo Vujacich.

CANSANO: Ahmety, Guidi, Genitti, La Pietra, Di Giallonardo (24’ st Colangelo), Del Monaco, Celeste, Recanati, Azzarone (38’ st Di Paolo), Centofanti, Scarpone. A disposizione Paolini, Ciampaglione, De Santis, De Panfilis. Allenatore Ezio Ciampaglione.
Arbitro: Nino Falcone (Sulmona).
Reti: 23’ st Pagliaroli (O), 24’ st Celeste (C), 40’ e 47’ st Romanelli (O).

Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO