news

VIDEO IN PRIMO PIANO : 2° TROFEO CITTA' DI SULMONA - CORTEO DI INAUGURAZIONE

martedì 21 marzo 2017

ALL'ARTISTA PRATOLANA ESTER DELLA VALLE IL PREMIO "BARBARA MICARELLI" PRESENTATO IL VOLUME “VIAGGIO NELLA STORIA DI PRATOLA"

PRATOLA - Giornate di festa per Pratola Peligna e Assisi "gemellate" nel ricordo di Barbara Micarelli e unite nella cultura del ricamo artistico: un filo diretto tra le due comunità. L'associazione "Amici Barbara Micarelli" ha attribuito l'omonimo premio all'educatrice 2017 all'artista di Pratola Peligna, Ester Della Valle. La cerimonia di consegna si è svolta nell'aula magna dell'istituto delle Suore Francescane Missionarie di Gesù Bambino a Santa Maria degli Angeli (Perugia).
Il premio intitolato alla memoria della fondatrice dell'istituto delle Suore Francescane Missionarie di Gesù Bambino - Madre Maria Giuseppa di Gesù Bambino, al secolo Barbara Micarelli - ha l'intento di tenere vivi i valori insiti nella professionalità artistica e celebrare l'azione formativa di quanti dedicano la vita all'arte del ricamo e delle confezioni artigianali. L'attribuzione del premio ha inaugurato una nuova dimensione della vita e della missione di Madre Micarelli, quella dell'Artigianato artistico, sviluppato dall'Istituto nel suo divenire storico. La pratolana Ester Della Valle è da anni è impegnata nello studio e nella creazione di costumi d'epoca e di maschere con meticolosa ricercatezza dei materiali e dovizia di particolari. Intorno ad una grande passione, maturata fin da bambina, ha costruito un vero e proprio "museo" di abiti d'epoca. Molti abiti
principeschi adornano tale laboratorio dentro il cui basta chiudere gli occhi per immaginarsi, d'incanto, una dama del 700 piuttosto che un gentiluomo del 1500. Tutte le riproduzioni degli abiti, che tanto sono stati amati nei secoli, sono state confezionate e ricamate esclusivamente a mano secondo l'arte del cucire e ricamare tipica delle sartorie artigianali. Alla cerimonia sono stati premiati anche il professore Massimo Zubboli, la professoressa Carla Gonnelli ed il premio speciale alla memoria, attribuito alla professoressa Fedora Tintori, è stato ritirato dai figli. All'evento ha preso parte anche il sindaco di Assisi Stefania Proietti,la quale ha ribadito l'importanza educativa e sociale delle opere di Barbara Micarelli e ha avuto un commosso e personale ricordo in onore di Fedora Tintori.Sempre nell’ambito delle cerimonie del Premio è stato presentato il libro “Viaggio nella storia di Pratola – Dal terremoto del 1706 alla fine del XIX secolo” Vol. II a cura di Marco Antonio Petrella. Il volume costituisce un ulteriore segno di legame tra le comunità di Pratola Peligna e Santa Maria degli Angeli da sempre unite nel ricordo e nella devozione a Barbara Micarelli. Il libro è un’opera composta di tre volume, due pubblicati e uno in corso d’opera. Nella miscellanea sono presenti saggi scritti da valenti studiosi e storici abruzzesi.Uno di questi contributi è la monografia scritta da Giovanni Zavarella dal titolo “Barbara Micarelli, una donna al servizio della Chiesa, di
Francesco e della società civile”. “Quando ho conosciuto la storia di questa religiosa francescana - ha dichiarato il curatore dell’opera Marco Antonio Petrella – ho immediatamente pensato che doveva essere divulgata, che doveva entrare nella nostra cultura e in questa occasione possiamo anche far conoscere la storia del paese abruzzese che per lunghi anni ospitò la sua famiglia, Pratola Peligna, che la vide artefice del prezioso Manto della statua processuale della protettrice, la Madonna della Libera”. Alla conferenza di presentazione erano presenti Giovanna Centomini presidente dell'associazione "Amici Barbara Micarelli", lo scrittore Adriano Cioci, Antonio Russo presidente dei Priori del Piatto di Sant'Antonio Abate, Luigi Capezzali presidente del CTF e il presidente dell'associazione "Il Manto di Barbara Micarelli" Maurizio Ferrini.

Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO