news

VIDEO IN PRIMO PIANO - gigi d'alessio a sulmona - conferenza stampa

venerdì 31 marzo 2017

LA SACA HA PROVVEDUTO AD INTERROMPERE COATTIVAMENTE L’EROGAZIONE IDRICA A DIVERSE UTENZE PER MOROSITA'

SULMONA - "Dopo una attenta analisi e classificazione delle posizioni creditorie caratterizzate da una rilevante consistenza, la nostra società ha provveduto nei giorni scorsi ad interrompere coattivamente l’erogazione idrica a diverse utenze condominiali non residenziali che, nonostante i reiterati solleciti, non hanno provveduto a regolarizzare la loro esposizione debitoria.Andremo avanti con fermezza, nelle prossime settimane, con i distacchi e con le procedure di recupero dei crediti, sempre valutando caso per caso in modo da tutelare i soggetti più deboli
che si trovano in oggettiva condizione di difficoltà e i casi di morosità incolpevole"si legge in una nota giunta in redazione a firma  dell'Avv. Luigi Di Loreto presidente della Saca."Queste azioni sono finalizzate ad attuare la politica aziendale di equità e giusta distribuzione del carico tariffario secondo il principio “pagare tutti per pagare meno” ed  a consentire una sempre maggiore efficienza del servizio ed una attenta azione di tutela ambientale.Inoltre, la società è al lavoro per la costituzione di una task force che avrà il compito di individuare, anche attraverso incroci tra le banche dati e controlli sul campo, gli eventuali allacci abusivi alla rete verso i quali sarà attuata una politica “di tolleranza zero”. Infatti, ricordando che tali fattispecie costituiscono ipotesi di reato aventi rilevanza penale, secondo le nuove disposizioni societarie, i responsabili di tali abusi, oltre ad essere soggetti al pagamento di penalità, saranno automaticamente segnalati all’Autorità Giudiziaria
Riteniamo che attuare questo tipo di azioni sia: doveroso nei confronti dei tanti cittadini che con correttezza provvedono al pagamento della tariffa; necessario per continuare ad erogare un servizio sempre più efficace ed efficiente; determinante per potenziare le politiche di sostegno in favore delle fasce più deboli della popolazione, seguendo la linea già intrapresa con l’introduzione della c.d. tariffa agevolata".

                            Avv. Luigi Di Loreto

VIDEO IN PRIMO PIANO :