news

VIDEO IN PRIMO PIANO : 2° TROFEO CITTA' DI SULMONA - CORTEO DI INAUGURAZIONE

martedì 11 aprile 2017

LANDINI A SULMONA PER PROMUOVERE LA CARTA UNIVERSALE DEI DIRITTI DEL LAVORO

SULMONA - Maurizio Landini nella giornata che la Cgil e la Fiom regionali hanno organizzato per oggi 11 aprile in Abruzzo per parlare dei referendum promossi dalla Cgil e della Carta dei diritti universali del lavoro. A Sulmona Landini ha tenuto prima un'assemblea allo stabilimento della Sistemi Sospensioni - Magneti Marelli e successivamente ha incontrato lavoratori, associazioni e giornalisti nella sede Cgil in Vico del Vecchio sui temi del lavoro e, in particolare, sulla Carta Universale dei diritti del lavoro presentata dalla Cgil.Presenti Alfredo Fegatelli, segretario regione Abruzzo Fiom-Cgil, il segretario provinciale della Cgil, Umberto Trasatti,
Pietro Campanella Fiom Sulmona ed altri rappresentanti sindacali della Fiom Cgil.L'abolizione dei voucher non è ancora diventata legge. A ricordarlo è la FIOM CGIL, che spinge il suo referendum sul lavoro. Anche in Provincia di l'Aquila dal 9 Aprile è possibile firmare per la proposta di legge di iniziativa popolare per una nuova Carta dei diritti universali del Lavoro e per i 3 referendum abrogativi di parti del Jobs Act a sostegno della legge.Landini ha rilanciato la sfida della Cgil per i diritti, annunciando per il 6 maggio prossimo una grande manifestazione a Roma.



La Cgil, con questa raccolta firme vuole proporre una Carta, fatta di princìpi di rango costituzionale, che riscriva un nuovo Statuto dei Lavoratori allargando i diritti a tutti quanti ne sono ancora esclusi.Proprio perché il lavoro è cambiato, e i lavoratori sono stati vittime di questo cambiamento, c’è bisogno di ricomporre un sistema di norme che garantiscano a tutti (subordinati, autonomi, pubblici, privati) diritti universali e dignità.
Insieme con la Carta e a sostegno della nostra iniziativa sono proposti anche tre requisiti referendari su:
– Reintroduzione del principio del reintegro in caso di licenziamento illegittimo (ex art. 18);
– Reintroduzione del principio della responsabilità solidale negli appalti;
– L’abolizione del lavoro accessorio (il cosiddetto “voucher”).

Chi volesse firmare per la proposta di legge e per i quesiti referendari può farlo dal 9 Aprile nei seguenti modi:

    Recandosi presso il proprio Comune di residenza;
    Nelle sedi CGIL della Provincia;
    Nelle iniziative pubbliche e nei banchetti che si terranno nelle piazze;

“Dai nuova vita ai diritti, firma la legge di iniziativa popolare per la ‘Carta dei diritti universali del lavoro’: il nuovo Statuto, patrimonio di dignità e libertà. Lascia un segno nella storia del lavoro, una storia di tutti anche tua”.
Il segretario generale della Fiom Cgil infine alla fine dell'incontro a Sulmona ha raggiunto  Pescara, dove a piazza Muzii, dalle ore 18 alle ore 21, terrà una iniziativa pubblica con i lavoratori, i cittadini e le associazioni.





Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO