news

VIDEO IN PRIMO PIANO : 2° TROFEO CITTA' DI SULMONA - CORTEO DI INAUGURAZIONE

mercoledì 19 aprile 2017

SILVIO FORMICHETTI ESPONE A SULMONA PER IL BIMILLENARIO OVIDIANO

L’evento promosso dal Comitato “Metamorphosis-Beyond The Shape 2017”
Venerdì 21 aprile, l’inaugurazione della mostra

SULMONA - Quindici opere, quelle realizzate da Silvio Formichetti, tutte dedicate alle Metamorfosi di Ovidio che seguono l’andamento del poema, l’avvicendarsi delle forme, la metamorfosi continua, raccontata dal poeta di Sulmona nel suo capolavoro. E proprio a Sulmona sarà ospitata la mostra personale, dal titolo “Omnia Mutantur”, curata da Pierpaolo Bellucci, che vedrà il maestro peligno confrontarsi con i versi del poeta dell’amore. L’iniziativa, promossa dal Comitato Beyond The Shape 2017 e patrocinata dal Comune di Sulmona, rientra nel cartellone di eventi per la celebrazione del Bimillenario Ovidiano. La personale sarà ospitata nei suggestivi spazi della Cappella del Corpo di Cristo, nel Complesso della SS. Annunziata.
All’inaugurazione, che si terrà il prossimo venerdì, 21 aprile, alle 18,  parteciperà anche il maestro Gaetano Di Bacco che al sax aprirà il vernissage. “E’ un onore per il comitato Metamorphosi-Beyond the Shape e mio personale - afferma il presidente del Comitato, Luisa Taglieri - poter promuovere la personale del nostro pittore contemporaneo Silvio Formichetti, riconosciuto talento nel panorama artistico nazionale che vanta  mostre e partecipazioni importanti come quella alla Biennale d’arte di Venezia. Per la città di Sulmona - continua la Taglieri - nell’anno 2017, in cui si celebra il bimillenario della morte del nostro sommo poeta, l’artista ha voluto dedicare una sua mostra ad Ovidio”. Formichetti torna ad esporre nella città di Ovidio dopo la partecipazione al 43° Premio Sulmona e a personali e collettive che lo hanno visto protagonista in Italia e all’estero. “In questo suo nuovo lavoro, l’artista - spiega il curatore della mostra, Pierpaolo Bellucci - riesce a carpire, con continui rimandi alle raffinate geometrie poetiche di Ovidio, i movimenti emotivi non più celati, ma proiettati sulla tela grazie alla sua gestualità che qui trova nuova ispirazione, in armonia con le vicende del poema. L’invenzione cromatica - continua Bellucci - segue un andamento circolare, nel quale la manifestazione pittorica avanza senza pause. Lo spazio materico diventa trama per raccontare la metamorfosi delle forme”. La mostra rimarrà aperta fino a sabato 20 maggio e avrà i seguenti orari: mattina, 11.00 /12.30 – pomeriggio, 15.30 -20.00.
 
Luisa Taglieri
Presidente Comitato BtS

Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO