news

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

sabato 1 aprile 2017

TUTTO PRONTO PER IL BIMILLENARIO OVIDIANO

Tutto pronto per il Bimillenario ovidiano che sarà inaugurato con la “Settimana scientifica”. Domenica 2 Aprile cerimonia di accoglienza per la delegazione romena. Lunedi 3 Aprile evento di apertura del Convegno Internazionale di Studi Ovidiani.
SULMONA - “Ovidio 2017”, ci siamo.  E’ tutto pronto a Sulmona per alzare il sipario sul Bimillenario della morte di Ovidio, grande evento che durerà fino ad Aprile 2018. Attesa e fermento caratterizzano le ultime giornate di preparativi. Positivo riscontro è confermato dalle strutture ricettive della città, che contano già molte prenotazioni per la “Settimana scientifica” al via da domenica 2 Aprile fino al 10 Aprile, caratterizzata sia dal prestigioso Convegno Internazionale di Studi Ovidiani , la cui giornata conclusiva (6 Aprile) sarà onorata dalla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sia dal Certamen Ovidianum Sulmonense. Seguirà il “Gran Galà del Certamen”,
importante cerimonia in cui la delegazione peligna omaggerà, nella Sala della Promoteca in Campidoglio a Roma, i vincitori delle diciotto edizioni del concorso internazionale di latino che si svolge annualmente a Sulmona.  L’evento è stato presentato a Palazzo San Francesco dal sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, insieme alla dirigente scolastica del Polo Umanistico “Ovidio” Caterina Fantauzzi, agli insegnanti e componenti del’associazione organizzatrice “Amici del Certamen” di concerto con l’amministrazione comunale.
 Un’inaugurazione in grande stile per “Ovidio 2017”, che comincerà con la cerimonia di accoglienza domenica pomeriggio in Comune per i Sindaci di Costanza, gemellata con Sulmona da quasi cinquant’anni, e di Ovidiu, municipalità con cui si sta instaurando un partenariato, nel nome del Sommo Poeta il quale, nato in terra peligna e vissuto a Roma, fu esiliato nell’antica Tomi in Romania. La delegazione romena, composta dal rettore dell’Università “Ovidius” di Costanza e dai componenti dell’associazione “Ecsia”, parteciperà dalle 17.30, al taglio del nastro di tre mostre d’arte, nella Rotonda di San Francesco e a Palazzo Corvi, nell’ambito del cartellone eventi ovidiano. “Siamo onorati di poter ricevere la visita istituzionale della delegazione romena, che abbiamo avuto il grande piacere di conoscere quando circa un mese fa siamo stati accolti calorosamente in terra di Romania” ha affermato il Sindaco Casini.
 Il 3 Aprile (ore 9.30) nel Teatro “Maria Caniglia” prenderà il via la solenne cerimonia di apertura del Convegno internazionale, a cui parteciperanno 27 illustri latinisti provenienti dalle università di tutto il mondo. La manifestazione, che non mancherà di omaggiare la memoria del Bimillenario della nascita di Ovidio celebrato a Sulmona nel 1958, alla presenza di autorità civili e militari aprirà i lavori al prestigioso convegno “Ovidio 2017. Prospettive del Terzo Millennio”.

 Il pomeriggio del 4 Aprile, dopo una visita guidata al museo archeologico di Corfinio, il prosieguo del convegno si terrà a Raiano, nella sala convegni dell’ex Convegno degli Zoccolanti, per coinvolgere il territorio. Il giorno seguente si tornerà nel teatro di Sulmona, dove il 6 Aprile si apriranno i lavori con due relatori e si accoglierà l’arrivo del Capo dello Stato, il quale farà tappa prima in piazza XX Settembre, vicino la statua di Ovidio, poi al “Caniglia”. Nel pomeriggio al via l’edizione record del Certamen nel cinema “Pacifico”, che conterà quasi 90 studenti provenienti da tutto il mondo, i quali il 7 Aprile si sfideranno a colpi di traduzione latina e commento in lingua madre di un’opera ovidiana. 

“La Città si prepara al meglio per celebrare questo grande evento. Tante le iniziative messe in campo anche dai negozianti, mastri confettai e semplici cittadini al fine di onorare il Bimillenario ovidiano” ha dichiarato il Sindaco Annamaria Casini “Sarà un anno straordinario, ricco di manifestazioni ed iniziative. Malgrado le non poche le difficoltà affrontate, l'amministrazione  comunale, con grande impegno ed entusiasmo, si appresta, nel migliore dei modi, a rendere omaggio al Sommo Poeta. Momento unico per rivisitare o scoprire il nostro più illustre concittadino, importante opportunità  da cogliere per rilanciare il territorio facendo leva sul patrimonio storico e culturale”.
              

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI OVIDIANI

Lunedì 3 aprile/TEATRO COMUNALE
ore 9.30
Apertura del Convegno. Saluti delle Autorità
10.30-11.15
Philip Hardie (University of Cambridge)
Incarnazioni ovidiane
11.15-12.00
Richard Tarrant (Harvard University)
La trasmissione dei testi ovidiani
16.30-17.05
Luciano Landolfi (Università di Palermo)
‘Metabasis eis allo genos’: scelte biotiche e interdetti negli
‘Amores’
17.05-17.40
Niklas Holzberg (Universität München)
Gli ‘Amores’ di Ovidio negli studi in lingua inglese del 2003-2016.
La filologia classica nella sua ‘splendid isolation’
18.00-18.35
Rosa Alba Dimundo (Università di Bari)
‘Qui dabit, ille tibi magno sit maior Homero’. Persistenza di un
topos elegiaco nella precettistica ovidiana
18.35-19.10
Marco Buonocore (Biblioteca Apostolica Vaticana)
Forme e tipologie della miniatura nei codici ovidiani della
Biblioteca Apostolica Vaticana
Discussione
Martedì 4 aprile/TEATRO COMUNALE
9.30-10.05
Mario Labate (Università di Firenze)
L’ ‘Ars amatoria’ e i confini dell’elegia
10.05-10.40
Federica Bessone (Università di Torino)
Storie di eroi, scrittura di eroine. Storia e critica letteraria nelle
‘Heroides’
11.00-11.35
Roy Gibson (University of Manchester)
'Heroides' 16-21 e la tradizione epistolografica
11.35-12.10
Alison Keith (University of Toronto)
La ricezione delle ‘Georgiche’ nelle ‘Metamorfosi’
Discussione
/SALA CONVEGNI EX CONVENTO DEGLI ZOCCOLANTI, RAIANO
17.30-18.05
Francesca Ghedini (Università di Padova)
Fiori, alberi, giardini… Ovidio e l’ ‘ars topiaria’
18.05-18.40
Andrew Wallace-Hadrill (University of Cambridge)
Ovidio e i miti dell’arte domestica pompeiana
Discussione
Mercoledì 5 aprile/TEATRO COMUNALE
9.30-10.05
Gianpiero Rosati (Scuola Normale Superiore, Pisa)
Ovidio e l’invenzione del corpo femminile
10.05-10.40
Gianluigi Baldo (Università di Padova)
Relazioni familiari nelle 'Metamorfosi'
11.00-11.35
Sergio Casali (Università di Roma Tor Vergata)
Le storie italiche del libro XIV delle ‘Metamorfosi’
11.35-12.10
Oronzo Pecere (Università di Cassino)
Libro e lettura nella poesia di Ovidio
Discussione
15.30-16.05
Elena Merli (Università dell’Aquila)
Feste rurali e mondo contadino nei ‘Fasti’: esemplarità e
ironia
16.05-16.40
Fabio Stok (Università di Roma Tor Vergata)
Alla ricerca dei ‘Lupercalia’
17.00-17.35
Luigi Galasso (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)
Poesia encomiastica nelle ‘Epistulae ex Ponto’
17.35-18.10
Nicola Gardini (University of Oxford)
L’arte del desiderio. Episodi della fortuna moderna di Ovidio
Discussione
Giovedì 6 aprile/TEATRO COMUNALE
9.00-9.35
Massimo Fusillo (Università dell’Aquila)
Le ‘Metamorfosi’ sugli schermi del nuovo millennio
9.35-10.10
Alessandro Schiesaro (University of Manchester)
Ovidio multimediale. Metamorfosi contemporanee delle
‘Metamorfosi’
10.30
Alla presenza del Presidente della Repubblica
Indirizzi di saluto
Sindaco Città di Sulmona Annamaria Casini
Presidente Regione Abruzzo Luciano D‘Alfonso
Andrea Giardina (Scuola Normale Superiore, Pisa)
Ovidio e l’Italia
Paolo Fedeli (Università di Bari)
Conclusioni

VIDEO IN PRIMO PIANO :