news

VIDEO IN PRIMO PIANO - GEMELLAGGIO SULMONA - OVIDIU

giovedì 29 giugno 2017

COMINCIA SABATO IL LUNGO VIAGGIO DI OVIDIO. SI PARTE DALL’ACCADEMIA DI ROMANIA

SULMONA - Sarà inaugurata sabato primo luglio, alle 18, nelle stanze dell’Accademia di Romania in Roma la mostra itinerante “Vivam”,  organizzata dal Comitato promotore Metamorphosis-Beyond the Shape assieme al Comune di Sulmona ed all’Accademia di Romania in occasione del Bimillenario della morte di Ovidio. Cinquanta le opere d’arte che, potranno essere apprezzate, interamente ispirate alle Metamorfosi ovidiane. Opere, appositamente realizzate da artisti italiani e romeni. E’ questo l’atto finale di un  work in progress cominciato nel febbraio 2016 attraverso l’esposizione di quadri, sculture e fotografie in vari stati di avanzamento vagliati dalla commissione scientifica presieduta da Tiziana D’Acchille,
direttore dell’Accademia di BB.AA. di Roma, che ha selezionato le opere finaliste in vista del viaggio che la mostra è destinata a compiere da Sulmona a Costanza, attraverso Roma. Alla manifestazione parteciperanno il direttore ad interim dell’Accademia di Romania Diana Turconi Bubenek, l’assessore all’Istruzione del Comune di Sulmona Paolo Santarelli, il presidente del Comitato promotore BtS Luisa Taglieri e il responsabile della Commissione Organizzatrice di Ovidio 2017 Raffaele Giannantonio. “E con questa prima tappa a Roma, in luogo prestigioso come l’Accademia di Romania, comincia il lungo viaggio di Ovidio assieme al comitato Metamorphosis-Beyond the Shape – ha precisato il presidente, Luisa Taglieri -. Con grande emozione sabato prossimo inizieremo il percorso che porterà Sulmona, Ovidio e tutti i nostri artisti in viaggio in Europa e poi, in America. Una grande emozione – ha concluso – che ci rende orgogliosi del lavoro fatto nel nome del nostro più illustre concittadino”. Nel corso della manifestazione l’associazione Culturale ”ClasseMista Teatro Musica” allieterà i presenti con lo spettacolo “Il banchetto del lupo” ispirato al mito ovidiano di Licaone. Le opere resteranno in mostra nelle stanze dell’Accademia di Romania sino al 10 luglio prossimo.


VIDEO IN PRIMO PIANO :