news

News - Primo Piano

NAS: CARENZE STRUTTURALI NEL REPARTO DIALISI, SCATTA SANZIONE

VIDEO IN PRIMO PIANO - NUOVA INIZIATIVA DI S.I. PER LA PREVENZIONE INCENDI E STOP AL RIMBOSCHIMENTO

mercoledì 12 luglio 2017

ANCE L'AQUILA: "OCCORRONO MISURE STRAORDINARIE PER AFFRONTARE I PROBLEMI DELL’UFFICIO SISMA AL COMUNE DI SULMONA"

SULMONA - Ieri ieri presso gli uffici di ANCE L’Aquila in Via Sardi a Sulmona, si è svolto un incontro  fra il Consiglio Direttivo ANCE, il Sindaco Annamaria Casini e l’Assessore Sinibaldi avente per oggetto il funzionamento degli uffici comunali di Sulmona.Occorrono misure straordinarie per affrontare i problemi dell’ufficio sisma al Comune di Sulmona, non si possono attendere i tempi burocratici dei percorsi ordinari e, per questo, solleciteremo alla Regione l’istituzione di una task force”.
Lo afferma, con decisione, il Vice Presidente di ANCE l’Aquila Marco Tirimacco, responsabile dei costruttori per l’area peligna all’indomani dell’incontro che il Consiglio Direttivo di ANCE L’Aquila – riunito a Sulmona per affrontare l’emergenza – ha avuto con il Sindaco Anna Maria Casini e l’Assessore ai Lavori Pubblici Mario Sinibaldi.
Le imprese presenti all’incontro hanno esposto al Sindaco il grave disagio dei rallentamenti burocratici su questioni edilizie, urbanistiche e post-sisma che stanno creando problemi di solvibilità con le banche e mettendo a rischio la stessa sopravvivenza delle imprese. Gli stessi rallentamenti e difficoltà si registrano all’UTR7 di Goriano Sicoli.
Il primo cittadino ha illustrato nel dettaglio le misure già messe in campo che prevedono l’assunzione di due tecnici a tempo determinato e due a tempo indeterminato, per le quali si richiedono tempi normativi inderogabili che consentiranno di vedere i primi risultati, realisticamente, non prima del prossimo autunno. Tre invece i tecnici – secondo quanto riferito dal Sindaco - che già dai prossimi giorni andranno a potenziare l’organico dell’ufficio sisma dove, ad oggi, opera un ingegnere a tempo pieno ed una figura amministrativa.
Il Presidente di ANCE L’Aquila Ettore Barattelli, ritenendo necessario imprimere una decisa accelerata alle attività, insieme a Tirimacco, incontrerà nei prossimi giorni l’Assessore regionale alle Aree Interne Andrea Gerosolimo ed il Vice Presidente della Regione Giovanni Lolli per valutare la possibilità tecnica di un intervento di rinforzo del personale tramite nuove assunzioni con meccanismi straordinari da studiare o unità distaccate da Abruzzo Engeneering, come già accaduto per il Genio Civile.
“Occorre un colpo di reni, non possiamo lasciar morire le imprese mentre la burocrazia fa il suo corso implacabile” – ha commentato Barattelli “Ci faremo portatori, nell’interesse delle imprese, di soluzioni e proposte da attuare nell’immediato, nelle more del concorso che dovrà rinforzare gli uffici tecnici di Sulmona. ANCE L’Aquila chiederà un impegno straordinario alla Regione. Ho già contattato l’Assessore Gerosolimo e presto avremo un incontro per un ragionamento tecnico-procedurale che ci porti ad una soluzione inattaccabile e percorribile”.
Il Sindaco Anna Maria Casini ha apprezzato l’approccio costruttivo dell’ANCE: ”Siamo tutti dalla stessa parte, quella che ha bisogno di risolvere i problemi che ci trasciniamo da anni e che solo oggi arrivano ad evidenza.
Sulmona è l’unico comune fuori cratere con un patrimonio edilizio antico e di dimensioni superiori a 20.000 abitanti e che a fronte dell’aggravio di lavoro dovuto al sisma non ha beneficiato del dovuto potenziamento degli uffici, come accaduto nel cratere, accumulando pratiche inevase negli anni del post sisma.
Per la soluzione del problema questa amministrazione si è mossa già dall’autunno scorso, al fine di  programmare le nuove necessarie assunzioni ma di fronte alla necessità di stringere i tempi abbiamo le mani legate da vincoli di bilancio e da precise norme procedurali che ci impongono di aspettare le risposte dalle graduatorie della mobilità obbligatoria prima di procedere al bando. Per questo lo scorso 25 maggio avevo inviato al Presidente D’Alfonso una richiesta ufficiale di istituzione di un ufficio di scopo per Sulmona. Ben venga il sostegno di ANCE L’Aquila e le proposte avanzate a cui certamente daremo forza istituzionale”.
Un risultato apprezzato dalle imprese, seguito agli accordi presi al tavolo, è stato lo sblocco del pagamento dei SAL negli ultimi mesi per un ammontare di 500.000 euro, una prima boccata di ossigeno per le imprese del territorio.






VIDEO IN PRIMO PIANO :