news

News - Primo Piano

TAGLIO DEL NASTRO AL NUOVO BORGO PER LA TERZA FIERA "ARTE-CASA"

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

sabato 26 agosto 2017

INCENDIO MORRONE, DOMANI IN ARRIVO ELICOTTERO ERICKSON S64F "NUVOLA ROSSA"

SULMONA - "Lo scenario dell'incendio rispetto alle prime giornate è totalmente cambiato".Lo ha detto il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Domenico De Bartolomeo."Durante questi giorni di lotta contro  le fiamme sono stati messi in campo mezzi imponenti.Bisogna considerare che la flotta di canadair in Italia è composta da 12 mezzi e noi in alcuni giorni ne abbiamo avuti a disposizione tre.Dunque un quarto dell'intera flotta aerea era impegnata nell'incendio del monte Morrone.
Attualmente stanno operando un canadair ed un elicottero convenzionato con la regione e sul terreno circa 100 uomini tra vigili del fuoco, esercito, soccorso alpino e protezione civile.Domani mattina sono in arrivo altri due canadair e soprattutto un elicottero Erickson pronto a partire da Lamezia Terme.Qui a Sulmona si sta facendo un lavoro egregio, considerando le difficoltà che si stanno registrando al momento.Sul terreno sono operative quattro squadre interforze a Sulmona e tre a Caramanico con 6 moduli antincendio con capacita' di 600 litri e un mezzo Man da 4000 litri di acqua.La situazione per gli operatori non è delle piu' facili, anzi, risulta pericolosa ed è quindi permesso di salire sul monte solo a persone preparate ed addestrate"ha spiegato De Bartolomeo.



La notizia che fa sperare per una rapida soluzione del rogo è l'arrivo domani dell'Erickson."Già i piloti sono in possesso delle mappe dove attingere l'acqua necessaria"ha spiegato De Bartolomeo.Il mezzo ha pero' solo sei ore di autonomia.
Il Corpo Forestale dello Stato ne impiega la versione F, che ha come impiego principale la lotta antincendio, e come missione secondaria la movimentazione di grandi carichi, visto che il mezzo possiede una capacità di sollevamento superiore a 4 000 kg fino a quote di 3 000 metri. Nel dicembre 2006, un S-64 del Corpo Forestale dello Stato ha trasportato dalla Sila a Roma un gigantesco abete della lunghezza di oltre 20 metri, utilizzato come albero di natale a piazza S. Pietro. I quattro Skycrane del Corpo Forestale dello Stato sono famosi per i nomi di ispirazione nativo americana, come "Geronimo", "Nuvola Rossa", "Orso Bruno" e "Toro Seduto".
Il serbatoio antincendio ha 8 livelli differenziati di riempimento e di sgancio e può alimentare un cannone ad acqua. Il carico può essere lanciato durante un solo passaggio in tre secondi. La strisciata continua, le cui dimensioni variano in base alla velocità e all'altezza del lancio, copre una lunghezza di 500 m circa. Alternativamente il carico può essere lanciato in modo frazionato con quantitativi regolabili dal pilota. Tramite una cannone posizionato nella parte anteriore è possibile effettuare azioni molto precise e mirate.
Il riempimento avviene tramite un tubo flessibile (pound snorkel) di aspirazione con pompa, o tramite un secondo tubo fisso con pinna alla fine (sea snorkel) che carica sfruttando la velocità di traslazione dell'elicottero a 1 / 2 metri dal livello dell'acqua. I 9000/10000 litri di acqua dolce o salata del serbatoio possono essere caricati in 45 secondi in entrambi i modi ed ha una autonomia di 2,15 ore in volo.Un canadair ha la capacita' di 6000 litri di acqua, ma gli sganci nel periodo di tempo sono molto piu' lunghi rispetto all'elicottero, che puo' rifornirsi in loco.

VIDEO IN PRIMO PIANO :