news

News - Primo Piano

SEQUESTRATO TONNO ROSSO IN CATTIVO STATO, OTTO DENUNCE DAI NAS

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

mercoledì 2 agosto 2017

OPERAIO SI FERISCE ALL’AVAMBRACCIO, LA FIOM DENUNCIA:"ENNESIMO INFORTUNIO ALLA MARELLI"

"Se la “cattiva abitudine” diventa consuetudine, un INFORTUNIO diventa un rischio calcolato"
SULMONA – Grave infortunio nello stabilimento Magneti Marelli di Sulmona. Un lavoratore sulla linea TES ha subito un frattura all’avambraccio mentre effettuava un ripristino su una stazione in movimento, su una delle varie linee. La denuncia parte ancora una volta dalla Fiom Cgil della Provincia dell’Aquila che punta il dito contro i vertici dell’azienda a proposito delle condizioni in cui versano i macchinari della Marelli, annunciando di ricorrere presso gli enti preposti.
“Gli infortuni stanno diventando così frequenti che quasi sono considerati la normalità. Porte e sicurezze disabilitate ovunque, lavoratori costretti continuamente a doversi letteralmente infilare nelle macchine in movimento per ripristinare le continue fermate. La cosa che più fa rabbia è che continuando a ripetere a loro stessi che “è così”, i lavoratori si stanno autoconvincendo che sia una pratica normale e legittima quella di procedere in questo modo”- denunciano dal sindacato. “Chiediamo ancora una volta ai lavoratori di rifiutarsi di effettuare ripristini pericolosi nelle macchine in movimento, e ai conduttori di avere cura, ogni inizio turno, che le porte e le sicurezze siano regolarmente incluse. La Fiom con gli Rls”- concludono- “cercheranno in ogni modo di controllare periodicamente che tutte le sicurezze siano incluse, laddove verranno riscontrate manomissioni a dispositivi di sicurezza verranno chiamati in causa gli enti preposti”.

VIDEO IN PRIMO PIANO :