ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Torrente travolge escursionisti, 10 morti e 3 dispersi- Torrente travolge escursionisti: Almeno 5 morti- Il crollo del ponte Morandi: Focus dei pm su carroponte, avrebbe aumentato il peso- Salvini: stiamo studiando la nazionalizzazione di Autostrade- Genova, uditi scricchiolii:Sospeso il recupero dei beni-

news

News - Primo Piano

CEFALONIA 75 ANNI DOPO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 5 dicembre 2017

TRIBUNALE, MINISTRO ORLANDO APRE SPIRAGLIO DI LUCE

L’AQUILA – “Abbiamo valutato insieme l’opportunità che si prosegua il lavoro della commissione consiliare che si occupa di questo, il presidente Di Pangrazio ha indicato un percorso al quale ho detto che daremo la massima attenzione”. Così il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a margine di un evento a L’Aquila, commentando il recente incontro avuto con il presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio, che coordina una commissione per la salvaguardia dei tribunali minori abruzzesi, fra cui anche quello di Sulmona, destinati a chiudere nel 2020, dopo l’ultima proroga di due anni accordata dal governo. Secondo quanto annunciato, i lavori della commissione inizieranno presto con una prima riunione operativa forse già in settimana.
Per il futuro dei tribunali di Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto decisive saranno le elezioni di primavera per il rinnovo del Parlamento. Per molti è l’ultima speranza che potrà portare a quel punto, anche il governo, a ripensare la riforma della geografia giudiziaria. Nel frattempo prende piede la commissione della Regione Abruzzo dopo il via libera ottenuto dalla Giunta Regionale ma si sono riarmati anche gli Stati Generali dei sindaci, come accadde nel 2011. Arriveranno una serie di delibere consiliari contro la soppressione del Palazzo di Giustizia. Il Tribunale di Sulmona è primo per efficienza tra gli uffici giudiziari del Centro Italia e quinto nella classifica generale tra tutti i tribunali italiani, stando all’ultimo studio condotto dal Sole 24 ore. Il tribunale della città peligna è anche al quinto posto di un’altra classifica – sempre de Il Sole –, quella sulla produttività. Realizzata tenendo conto sia della capacità di riduzione dei fascicoli pendenti (7%), sia della durata dei processi (606 giorni), ma anche della carenza di personale, cioé degli organici togati (0%) e amministrativi (33%) scoperti. In questa classifica primeggia Bolzano, seguita da Rovereto, Novara, Lodi e quindi dalla città peligna.

VIDEO IN PRIMO PIANO :