ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Maturità 2019: Ungaretti e Sciascia tra i temi. Ma anche Dalla Chiesa- Conte: 'Dialogo sull'infrazione ma decisi sulla nostra linea'- Al via con la prova di italiano Ungaretti, Stajano e Sciascia- Tria sotto assedio del Carroccio- Mondiali 2022 in Qatar: Platini fermato per corruzione-

news

News - Primo Piano

NO HUB DEL GAS, "SIT- IN ANTI SNAM A SULMONA"

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 30 marzo 2018

"MADONNA CHE SCAPPA", PREDISPOSTO IL PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE

SULMONA - In merito alla secolare manifestazione “Madonna che scappa” che, come da consolidata tradizione si terrà la mattina di Pasqua in piazza Garibaldi a Sulmona, è stato predisposto il Piano di Emergenza e di Evacuazione secondo le nuove disposizioni in materia di sicurezza e ordine pubblico previste dalla Circolare Gabrielli del 7 Giugno 2017 (e correlate disposizioni).  “Riteniamo opportuno informare la cittadinanza riguardo le novità che quest’anno sono state apportate, al fine di garantire le condizioni di sicurezza e ordine pubblico durante lo svolgimento della prestigiosa manifestazione, molto importante per la nostra città e il nostro territorio, supportando, in via eccezionale, in materia di safety e security, la Confraternita di Santa Maria di Loreto, organizzatrice”.
E’ quanto affermano il sindaco Annamaria Casini e l’assessore Antonio Angelone.  Saranno 8 i varchi dislocati negli ingressi di piazza Garibaldi:  3 presso Largo Mercatello, 1 in via Dorrucci, 1 in via Santa Margherita, 1 nella zona sottostante la scalinata di Santa Chiara, 1 all’ingresso del parcheggio di Santa Chiara, 1 presso la gradinata sotto l’acquedotto medievale. Quindici minuti prima della “corsa”, momento clou della manifestazione “Madonna che scappa”, che avverrà intorno a mezzogiorno, i varchi saranno ridotti a 3 (1 Largo Mercatello, 1 ingresso parcheggio Santa Chiara, 1 gradinata sotto acquedotto), mentre i restanti varchi diventeranno "vie di fuga". Gli accessi saranno presidiati da personale formato, forze dell’ordine, volontari di associazioni cittadine e carabinieri in pensione. Gli steward avranno il compito di instradare ed orientare i flussi di ingresso consegnando biglietti numerati “contapersone” per un numero massimo di 10 mila, in attesa di poter disporre di dispositivi elettronici all’avanguardia da attivare nei futuri eventi. Vigileranno, inoltre, in merito all’eventuale introduzione di oggetti pericolosi e potenzialmente atti ad offendere e di contenitori di vetro e/o metallici durante l’evento nella piazza,  secondo l’ordinanza firmata oggi dal sindaco (n 27 del 30 marzo 2018). Parteciperanno alle operazioni di safety i volontari della Protezione Civile del territorio e dell’ Ana.
Con ordinanza sindacale è stata disposta l’apertura del C.O.C., in cui vengono attivate le  funzioni:  volontariato, amministrativa e sanità (due ambulanze saranno posizionate in piazza Garibaldi e piazza del Carmine).  “Si tratta di disposizioni imprescindibili imposte dalla legge in base alla nuova normativa” precisano il sindaco e l’assessore “Sono state numerose le riunioni che si sono susseguite in queste giorni e non poche sono state le difficoltà a cui abbiamo dovuto far fronte supportando gli organizzatori per un evento così prestigioso e imponente.Ringraziamo Tonio Di Nisio, RSPP del Comune di Sulmona,  la Giostra Cavalleresca, l'associazione Libera, Ana, Protezione Civile comunale e del territorio, associazioni di carabinieri in pensione, e tutti coloro che si sono messi a disposizione e si stanno impegnando al fine di consentire la buona riuscita dell'evento nell'esclusivo interesse della città"



Le tre foto relative alle planimetrie in cui sono evidenziati i percorsi previsti dal Piano di Emergenza e di Evacuazione.


VIDEO IN PRIMO PIANO :