ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - A un'italiana la mano bionica con il tatto naturale- Addio a Inge Feltrinelli, voleva cambiare il mondo con i libri - Più Iva, il governo smentisce Tria: 'Conti in equilibrio'- L'Ocse lima il Pil dell'Italia, pesa l'incertezza politica - Vertice Ue, Conte: 'Ipotesi contributo dai non volenterosi'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 14 giugno 2018

SCONTRO SUL SOLITO INCROCIO DI VIA CAPPUCCINI. ANCORA UN NULLA DI FATTO PER LA ROTATORIA

SULMONA - Poteva andare peggio a un anziano di Sulmona e a una donna di Rivisondoli che questa mattina intorno alle 8,30 si sono scontrati nel maledetto incrocio di via Cappuccini, sulla statale 17, rispettivamente a bordo di una Fiat Bravo e una Volkswagen. L’uomo proveniva da via Cappuccini mentre la donna, che non era sola a bordo della sua autovettura, arrivava da Roccaraso. Poi l’impatto che fortunatamente non ha provocato conseguenze ai due conducenti. Solo un forte spavento per l’anziano di Sulmona che è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.
Ma l’episodio ripropone un problema annoso che riguarda proprio l’incrocio di via Cappuccini. Per posizionare una rotatoria nel corso degli anni si sono susseguite petizioni da oltre mille firme, commissioni consiliari e ordini del giorni fatti proprio dal Consiglio Comunale. Cominciò Alessandro Lucci quando era consigliere di Sbic nel 2014. Nella proposta si chiedeva l’installazione di un semaforo e una rotatoria. E il responsabile dell’Anas si dichiarò disponibile ad affrontare il problema. Altri anni sono passati e ci ha riprovato Maurizio Balassone, attuale consigliere comunale sempre di Sbic. Interventi concreti ancora non si vedono ma quell’incrocio, come più volte fatto notare da residenti della zona e automobilisti, necessita di particolare attenzione.

VIDEO IN PRIMO PIANO :