ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - A un'italiana la mano bionica con il tatto naturale- Addio a Inge Feltrinelli, voleva cambiare il mondo con i libri - Più Iva, il governo smentisce Tria: 'Conti in equilibrio'- L'Ocse lima il Pil dell'Italia, pesa l'incertezza politica - Vertice Ue, Conte: 'Ipotesi contributo dai non volenterosi'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 29 giugno 2018

VETROFANIE IN 15 NEGOZI SFITTI, NUOVO LOOK PER IL CENTRO STORICO DI SULMONA

SULMONA - Decolla l’iniziativa che porta la firma dell’associazione Meraki, realizzata grazie al contributo della cittadinanza che ha risposto alla raccolta fondi, e che domani 30 giugno alle 18,30 vedrà la sua luce nella cerimonia d’inaugurazione organizzata nella piazzetta popolarmente dedicata a Celestino V. Una rete di associazioni che ha dato i primi frutti. Quindici saranno i locali allestiti con opere d’arte, dal 30 giugno al 30 settembre, realizzate da quindici artisti della Valle Peligna, Valle del Sagittario e Valle Subequana. Il Progetto “Artemecum”- ha spiegato Melissa Bozzolini per l’associazione Meraki- “attinge la sua linfa vitale dalla street art, che però non si limita più ad intervenire sui muri della città ma diventa un vero e proprio linguaggio per immaginare un futuro diverso per il centro storico.
L’idea nasce dall’esigenza di offrire una risposta allo stato di abbandono di alcune aree del centro storico a causa della chiusura di diversi negozi commercial”. Il tema del percorso visivo itinerante omaggia il poeta sulmonese Ovidio e il suo poema epico “ Le Metamorfosi”. Ma è solo un punto di partenza perché nel futuro si potrà cambia poeta ma anche filo conduttore e pensare, ad esempio, al fumetto. Il Comune mette a disposizione quindici faretti per illuminare le vetrine. “Stando andando avanti i controlli per chi lascia i negozi vuoti in degrado ma noi speriamo che questa iniziativa, che abbiamo appoggiato e sposato, possa benefici positivi anche in tal senso”- ha detto l’assessore al centro storico Anna Rita Di Loreto accompagnata dall’assessore alla cultura Alessandro Bencivenga e dalla Presidente della commissione cultura Roberta Salvati. Per il momento da Palazzo San Francesco non è arrivato nessun contributo economico eccetto l’acquisto dei faretti. Ma per la Presidente dell’associazione Metamorphosis Luisa Taglieri, che ha supportato materialmente i giovani dell’associazione Meraki, il progetto dà il via a un nuovo modo di concepire il centro storico mette insieme scuole ( Polo Umanistico con la Dirigente Caterina Fantauzzi) e associazioni (Sulmona fa Centro, Rustica e Gentile e Consorzio aglio rosso, Ubuntu con il coinvolgimento dei migranti, Giostra Cavalleresca, Sulmona Cinema e Meta, Amici del Certamen e Università sulmonese della Liberà Età).Si parte domani.

VIDEO IN PRIMO PIANO :