ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Mattarella: 'Accertare verità' Recuperato l'ultimo corpo- Funerali di Stato, Bagnasco: 'Squarciato cuore di Genova'- I giocatori di Genoa e Sampdoria insieme ai funerali- I familiari: li hanno uccisi. Funerali di Stato per pochi- Trovata l'auto di una famiglia, le vittime sono 41- Disastro a Genova: Conte, al via iter revoca concessione ad Autostrade - Protezione Civile, 5 dispersi Forse rottura tirante acciaio-

news

News - Primo Piano

CADE FULMINE E SPEZZA UN ALBERO IN PIAZZA CAPOGRASSI A SULMONA

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 4 agosto 2018

NOI CON SULMONA, TANTI EX DI NUOVO IN CAMPO:“COMUNE COME UNA NAVE SENZA CAPITANO”

 “Manca il capitano alla guida della nave”. Così gli ex amministratori comunali, riuniti nell’associazione politico-culturale “Noi con Sulmona”, hanno spiegato il ritorno sulla scena politica e sociale.
SULMONA - "Da tempo il  rinnovamento annunciato dalla politica locale di questi ultimi anni non si è sostanziato né in termini di obiettivi né tanto meno in termini di risultati.E' all'occhio di tutti il degrado, la spoliazione, la disoccupazione, l'allontanamento dei giovani dalla città e dal territorio nonché l'assenza di iniziative forti a difesa delle istituzione delle strutture pubbliche e strategiche.È sempre all'occhio di tutti l'asservimento dei cittadini e degli stessi politici al ras di turno che, per ambizioni personali, sia pur giustificabili, non si è curato ne tanto meno preoccupato di svendere  la nostra città che ha perso il ruolo già riconoscitole di catalizzatore del territorio peligno.Un'amministrazione comunale distrutta dove chi governa è riuscito a far saltare persino i rapporti interpersonali tra dipendenti e tra dipendenti e governo della città.




Un apparato amministrativo dal quale i singoli cittadini e gli operatori economici  non riescono ad avere risposte. Quei pochi fortunati che riescono ad averle devono attendere non ore, non giorni, non settimane, non mesi ma anni;
Una condizione del post sisma a dir poco assente. 
Un'Amministrazione:
che non è stata in grado di avviare un cantiere sugli edifici pubblici  tenendo bloccati finanziamenti di decine di milioni di euro;
che è stata in grado, con la delibera con la quale ha operato e remato per trasformare il nostro Ospedale in un livello di Base ha creato  i presupposti utili a rendere il nuovo nosocomio, unico in Abruzzo rispondente alla nuova normativa sismica, un contenitore vuoto di professionalità altamente qualificate, di personale medico e paramedico nonché di mezzi sanitari;
che per assenza di idee e-o proposte concrete non è stata in grado di porre in essere il recupero, anche dal punto di vista sismico, di tutte le strutture militari cedute dal Demanio
ecc. ecc.ecc.
Tutto ciò ha originato questa iniziativa che fonda le sue radici in quelle speranze sopite dei cittadini sempre più delusi e rassegnati.


C’è l’ex sindaco Pietro Centofanti ma ci sono anche gli ex assessori Lorenzo Fusco e Gianni Cirillo, l’ex consigliere comunale Gaetano Pagone, il medico Maurizio Proietti solo per citarne alcuni. Fra le prime iniziative spicca un convegno sulla sanità che si terrà la prossima settimana ma per gli ex la città è alla deriva totale, senza una guida autorevole, con i cittadini che hanno perso interesse verso la politica. “Questa instabilità è stato il risultato dell’individualismo che spesso è prevalso, a danno degli interessi generali della città”- ha affermato l’ex sindaco Centofanti pensando agli attuali amministratori che ha spiegato anche le priorità del gruppo. “Siamo aperti al dialogo con tutti, siamo un’associazione che nasce con spirito civico – ha ribadito Centofanti – non conta l’anagrafe né abbiamo nostalgie del passato, con noi ci saranno anche giovani ma vogliamo porre a servizio della città l’esperienza vissuta negli anni passati”. Per Gaetano Pagone “ormai la città è allo sbando, i cittadini si sentono delusi e sconcertati, tenendo conto che chi amministra non riesce a garantire nemmeno l’ordinario”. Nessun pronostico sulla durata dell’attuale amministrazione mentre si parte già con le prime iniziative. L’obiettivo degli ex di centro destra è quello di tornare a fare politica, nel vero senso della parola.



ATTO COSTITUTIVO
Omissis
Art. 3 – SIMBOLO
Il simbolo dell’Associazione "Con Sulmona" ha uno sfondo bianco con al centro una scritta disposta su due righe. La prima con le lettere maiuscole "C", "O", "N" formano la parola "CON" colorate dal basso in alto con diverse tonalità che variano dal giallo al rosso. La seconda con le lettere maiuscole "S", "U","L", "M", "O", "N", "A" formano la parola "SULMONA" di colore nero.
Art. 4 – PRINCIPI
L'associazione "Con Sulmona" vuole essere uno strumento, un contenitore, una voce attraverso la quale i cittadini del nostro comprensorio possano rendersi parte attiva nel processo, oggi non più rinviabile, di rinnovamento sostanziale e concreto in termini di risultati ed obiettivi da raggiungere in difesa del nostro territorio, il quale da anni vede, a causa di una gestione politica ed amministrativa priva di una progettualità che tenda concretamente alla salvaguardia del futuro delle aree interne dell'Abruzzo, la perdita di servizi, dell'occupazione e del suo ruolo di città territorio.
L'associazione nasce con una idea ben precisa su quali siano i concetti e  gli strumenti che debbano essere messi in campo per il raggiungimento di tale scopo: la competenza e il coraggio.
Due elementi chiari ed imprescindibili.
La competenza (dei nostri rappresentanti) è una qualità che si fa scudo quando, come ormai di prassi accade, questo territorio è preda dello sciacallaggio da parte della politica della disgregazione e diventa arma quando bisogna attuare iniziative di conquista  o di riconquista dei nostri diritti, come quello della garanzia di un futuro per questo territorio.
Il coraggio è espressione diretta dell'amore che ogni cittadino che abbia a cuore le sorti della sua Città manifesterà, a suo modo, per l'attuazione dei principi e delle finalità associative qui presentate.
"Con Sulmona", diventerà un catalizzatore di idee ed iniziative che abbiamo come scopo esclusivo la promozione e la difesa del territorio, attraverso conferenze, eventi culturali e seminari di formazione, inoltre, sarà prezioso strumento di coesione sociale. Il recupero del tessuto sociale è necessario, il recupero di un tessuto sociale informato, consapevole ed attivo è il nostro obiettivo.
L'associazione con il suo operato auspica che attraverso una partecipazione diretta, seguendo i principi nobili dell'associazionismo in difesa e promozione del proprio territorio ogni cittadino possa ritrovare o consolidare quel senso di appartenenza e di orgoglio verso la propria Città.
L’Associazione “Con Sulmona” è un libero movimento politico-culturale di cittadini che intendono operare, nella società civile e nelle istituzioni con onestà , civiltà e senso di responsabilità sociale.
Art. 5 – SCOPI
L’Associazione è un organismo senza scopo di lucro, regolato a norma dell'allegato Statuto.
L’Associazione si propone di:
promuovere incontri, dibattiti, conferenze, relativi ad argomenti locali, nazionali ed  Internazionali;
pubblicare periodici che trattino tematiche locali, nazionali o internazionali e che riportino
informazioni sulla vita dell’associazione;
pubblicare saggi di storia, cultura, attualità e politica;
pubblicare materiale multimediale;
intervenire nei settori della cultura attraverso l’organizzazione di eventi, della politica, dell’istruzione, della ricerca scientifica, del tempo libero, della promozione turistica etc;
promuovere attività politico-culturali e ricreative di diversa natura.
L’Associazione potrà svolgere qualunque altra attività connessa ed affine a quelle sopra elencate, che sia utile alla realizzazione dei fini sociali o comunque attinente ai medesimi, sia direttamente sia indirettamente.
L’Associazione costituisce Comitati Editoriali, Scientifici, Politico-Culturali e Ricreativi, con poteri che saranno stabiliti dal Consiglio Direttivo e da appositi regolamenti.
Su deliberazione del Consiglio Direttivo, l’Associazione potrà aderire e/o collaborare con Associazioni ed organismi politici, culturali, sociali e ricreativi, nazionali e territoriali, con analoghe finalità.
Omissis






VIDEO IN PRIMO PIANO :