ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 29 ottobre 2018

PRESENTATA LA RASSEGNA "MUNTAGN IN JAZZ WINTER"

Turismo: d'ignazio,"abruzzo regione delle quattro stagioni"
PESCARA - Jazz, blues, pop, etnica, tango e comicità saranno protagonisti della rassegna "Muntagn in jazz winter" che avrà luogo allo Spaziopingue di Sulmona da venerdì 23 novembre a venerdì 29 marzo 2019. Questa mattina, a Pescara, in Regione, la presentazione della manifestazione a cui hanno preso parte l'assessore al Turismo, Giorgio D'Ignazio, il direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio, Francesco Di Filippo, il coordinatore delle DMC abruzzesi, Claudio Ucci, il presidente della DMC "Terre d'Amore in Abruzzo", Fabio Spinosa Pingue, ed il direttore artistico del Festival, Walter Colasante. Musica di qualità, buon cibo, incontri ed emozioni.

A caratterizzare "Muntagn in jazz winter" sarà, infatti, la possibilità di abbinare la fruizione degli spettacoli alla condivisione della cena-simposio con gli artisti che si tratterranno ben oltre la fine dei loro rispettivi concerti. Si partirà venerdì 23 novembre con la cantautrice partenopea Flo che proporrà "La mentirosa tour", il primo di dieci appuntamenti musicali da non perdere. A concludere la rassegna sarà il gruppo romano Controcorente che con "Roma in canto" farà un omaggio alle melodie ed alle arie della tradizione musicale e poetica romana. Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.muntagninjazz.it.

"Quando si parla del ruolo e del lavoro delle DMC - ha affermato D'Ignazio  - si dovrebbe prendere ad esempio l'impegno ed i risultati della DMC Terre d'Amore. Dopo la rendicontazione legata alla prima fase di attività, - ha proseguito - questa DMC è ripartita con un progetto pensato per attrarre appassionati e turisti in un periodo dell'anno che, a torto, si ritiene poco adatto ad ospitare eventi turistici. Invece, l'Abruzzo si sta rivelando territorio delle quattro stagioni per la sua capacità di suscitare emozioni durante l'intero arco dell'anno.
Per questo, - ha concluso l'assessore - come Regione non possiamo che ribadire il nostro sostegno a proposte culturali ed artistiche come quelle offerte dalla DMC peligna".
Musica di qualità e buon cibo sono gli ingredienti del "Muntagninjazz Winter 2018-2019" che sarà inaugurato il 23 novembre per concludersi il 29 marzo 2019, nei locali di Spazio Pingue. Un'edizione che si annuncia piena di sorprese e rivolta soprattutto ad un pubblico giovanile con un cartellone che si concentra non solo sul jazz ma spazia tra i vari generi musicali a 360 gradi. Tutti i particolari della kermesse musicale ed enogastronomica sono stati presentati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Pescara, nella sede della Regione Abruzzo, alla presenza dell'assessore regionale al Turismo, Giorgio D'Ignazio, del direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio della Regione, Francesco Di Filippo, del presidente della Dmc Terre d'Amore in Abruzzo, Fabio Spinosa Pingue, del direttore della Dmc, Claudio Ucci e del direttore artistico di Muntagninjazz, Valter Colasante. A caratterizzare "Muntagninjazz winter" sarà, infatti, la possibilità di abbinare la fruizione degli spettacoli alla condivisione della cena-simposio con gli artisti che si tratterranno ben oltre la conclusione dei loro concerti. Si comincerà venerdì 23 novembre con la cantautrice partenopea Flo Cangiano che proporrà "La mentirosa tour", il primo di dieci appuntamenti musicali da non perdere. A concludere la rassegna sarà il gruppo romano "Controcorente" che con "Roma in canto" farà un omaggio alle melodie ed alle arie della tradizione musicale e poetica romana. Nel mezzo appuntamenti di elevato spessore con Danilo Rea, Peppe Servillo, Rimbaband e Gnu Quartet. La formula prevede di poter assistere allo spettacolo dopo aver cenato intrattenendosi con gli artisti ai quali sarà affidato il compito di preparare il menù della serata coniugandolo con il territorio di provenienza, se l'artista sarà romano la cena sarà a base di prodotti tipici della Capitale e così via per gli altri. Altra novità è quella che i concerti si terranno il venerdì e non più il giovedì, per dare la possibilità a chi arriverà a Sulmona da fuori di poter pernottare per trascorrere un week end culturale e di divertimento visitando le bellezze della città e del territorio. Attraverso la gift card gli appassionati potranno regalare l'ingresso ai concerti. "Quest'anno il festival va oltre il jazz - ha precisato il direttore artistico, Valter Colasante - proporremo musica napoletana, romana, argentina. Abbiamo fatto una ricerca musicale per soddisfare tutti i gusti del pubblico che frequenta i jazz club, andando incontro alle loro richieste. Non mancheranno spazi di musica e comicità e gli artisti andranno oltre il concerto. Gli appuntamenti sono dieci a cadenza quindicinale". Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.muntagninjazz.it. "Quando si parla del ruolo e del lavoro delle Dmc - ha affermato l'assessore D'Ignazio - si dovrebbero prendere ad esempio l'impegno ed i risultati della Dmc Terre d'Amore. E' un progetto pensato per attrarre appassionati e turisti in un periodo dell'anno che, a torto, si ritiene poco adatto ad ospitare eventi turistici. Invece, l'Abruzzo si sta rivelando territorio delle quattro stagioni per la sua capacità di suscitare emozioni durante l'intero arco dell'anno. Per questo, - ha concluso l'assessore - come Regione non possiamo che ribadire il nostro sostegno a proposte culturali ed artistiche come quelle offerte dalla Dmc peligna". "Bisogna prendere atto di quest'ottima iniziativa della Dmc peligna che riesce a coniugare cultura, food, ricettività e turismo e lo fa anche all'avvio delle attività di progettazione, al di fuori della fase di start up iniziale, facendo sistema con la Regione, nello spirito autentico delle Dmc" ha sottolineato Francesco Di Filippo. "Partendo dai concerti dello scorso anno - ha concluso il presidente della Dmc Terre d'Amore, Fabio Spinosa Pingue - abbiamo trasformato insieme ad altri partner l'evento musicale in un progetto turistico-culturale, che ha l'ambizione di vendere il territorio ai turisti mettendo insieme musica, arte, cultura, relazioni e cibo. Chiunque voglia associarsi al progetto, tra operatori economici, associazioni e imprenditori, può farlo, nell'interesse dell'economia del territorio". Sono previste diverse combinazioni per poter assistere ai vari concerti, consultabili e già prenotabili sul sito www.spaziopingue.it.

VIDEO IN PRIMO PIANO :