ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - A Cagliari vince il centrodestra, Truzzu sindaco- Ha la maglia 'antifascista', gli rompono il naso- Affondo di Bagnai: C'è il rischio di un atteggiamento mafioso dell'Ue- Pasquale Grasso si dimette dalla presidenza dell'Anm-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 29 gennaio 2019

"RECUPERARE TUTTI I PROGETTI ANCORA FERMI NELL’UTR7 DI GORIANO SICOLI CHIUSO E SNELLIRE AL PIÙ PRESTO TUTTE LE CRITICITÀ RIGUARDANTI LA RICOSTRUZIONE A SULMONA"

SULMONA -  Premono l’acceleratore il sindaco Annamaria Casini e l’assessore Antonio Angelone che oggi hanno incontrato il direttore del’Usrc di Fossa, Raffaello Fico, rappresentando tutte le problematiche del settore, causate dalla sospensione dell’attività di gestione dell’ufficio di Goriano per la ricostruzione fuori cratere. “Abbiamo riscontrato una grande disponibilità da parte del direttore nel fare squadra al fine di superare insieme questa fase di passaggio verso un potenziamento della struttura di Fossa, che avrà la piena responsabilità anche delle pratiche dei Comuni fuori cratere. Con la conferma dei tre tecnici di Abruzzo Engeenering per in 2019, in continuità con la convenzione attivata con la Regione da settembre 2017, il nostro ufficio sisma potrà continuare ad operare, consentendo di far decollare la ricostruzione privata della nostra città”. E’ quanto afferma il sindaco Annamaria Casini.
Spiega l’assessore Antonio Angelone che “il direttore porterà le criticità all’attenzione del Governo, presentando la richiesta di realizzare una struttura tecnica che possa riprendere i progetti relativi ai Comuni fuori cratere. E’ in programma, già per la prossima settimana” aggiunge l’assessore Angelone “un incontro tecnico tra gli uffici comunali e quelli di Fossa, per rivedere puntualmente le procedure e le istruttorie al fine di snellire le pratiche. Il direttore ha assicurato un sostegno diretto per risolvere anche l’istruttoria dei SAL in sospeso nell’ufficio di Goriano. Sono, infine, in arrivo i contributi di 81 mila euro per l’ autonoma sistemazione relativa al 2017 e 1.500.000 euro circa per la ricostituzione della cassa che consentirà di poter pagare le imprese e i professionisti”.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :