-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Usa, ecco le foto dai satelliti: l'attacco a Riad dall'Iran- La tariffa Rc auto a 405 euro: Prezzo ai minimi dal 2012- Estorsioni e violenze: Arrestati 12 capi ultrà della Juve- Benvenuto Presidente Mattarella: a L'Aquila un 'presidio per la scuola'- Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà. Mai a sinistra, mai col Pd'-

news

News - Primo Piano

A FUOCO AUTO IN TRANSITO SULL’A25

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 28 febbraio 2019

UN ALTRO INCIDENTE AL BIVIO DI VIA LAMACCIO, UNA RAGAZZA FERITA

TERZO INCIDENTE IN POCHI GIORNI
SULMONA - Ennesimo incidente stradale, il terzo nel giro di dieci giorni al bivio di via Lamaccio. Sale il bilancio degli scontri nel maledetto incrocio che balza alla cronache in continuazione, almeno nell’ultimo periodo. L’ennesimo incidente si è verificato poco dopo le 21. A scontrarsi sono state una Opel Corsa Grigia e una Bravo, completamente distrutta nella parte anteriore. La dinamica del sinistro è ancora tutta da ricostruire ed è alvaglio dei Carabinieri della stazione di Sulmona che sono intervenuti sul posto per effettuare i rilievi di rito e accertare eventuali responsabilità.
Dallo scontro è rimasta ferita una giovane di Sulmona che è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale cittadino per gli accertamenti del caso. Fortunatamente non avrebbe riportato gravi conseguenze dall’impatto ma era spaventata e sotto shock. La ragazza si sarebbe scontrata prima con l’altra auto finendo poi sulla piccola piazzola in cemento che divide le varie corsie del bivio. L’incrocio in questione era stato già segnalato per la presenza dei semafori non funzionanti. Quello di via Lamaccio lampeggia e disorienta gli automobilisti perché il giallo e il verde si accendono insieme. Se è vero che il codice della strada non può cadere nel dimenticatoio, è altrettanto vero che questa situazione non agevola una circolazione sicura. Allo stesso incrocio la scorsa settimana c’erano stati due altri incidenti. Nel primo erano rimaste ferite due donne polacche mentre sabato scorso è toccato a un imprenditore di Sulmona.


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :