-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Muro contro muro su Conte: Zingaretti: 'No a rimpastone'- Trattativa Pd-M5s va avanti, cresce l'ipotesi Roberto Fico- Conte: 'Chiusa la stagione con la Lega, non si riaprirà'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 11 marzo 2019

IN TANTI AD INTRODACQUA PER L'ULTIMO SALUTO A MATTIA

VIDEO
INTRODACQUA - Chiesa gremita di gente per l'ultimo saluto a Mattia Costantini, la cui  scomparsa ha lasciato sgomento e incredulità a Introdacqua e Raiano, le due comunità dove il giovane è cresciuto.Nel pomeriggio di oggi  a Introdacqua si sono svolti i funerali con una grande presenza di persone.Da tempo Mattia era malato e lottava contro quel “mostro” ma il suo cuore ha cessato di battere all’ospedale di Pescara dove era ricoverato. In un primo momento la sua battaglia sembrava vinta ma poi ha avuto una ricaduta.Tutta la comunità si è stretta intorno al dolore della madre Rosanna, delle sorelle Klizia e Carlotta, e del papà adottivo, Patrizio Schiazza, storico segretario regionale dell’associazione Ambiente e/è vita, che ad Avezzano gestisce la Riserva regionale del Salviano.
Mattia era rimasto orfano del padre, Marco, che a Raiano gestiva una ditta di lavorazione dell’alluminio. Si era diplomato al Liceo classico Ovidio di Sulmona e si era iscritto all’Università dell’Aquila. “Il padre era originario di Raiano mentre la famiglia vive ora ad Introdacqua.
"A tutti noi che abbiamo conosciuto Mattia, con i suoi amici, abbiamo avuto più conoscenza di lui.Rimarrà nella nostra memoria quello che lui è stato.La sua persona è stata una presenza di Dio in mezzo a noi.Fate rivivere Mattia ai ragazzi che lo hanno conosciuto e che sono stati i suoi amici.Il signore ci ricorda ancora chi era Mattia, il sangue di questa terra e la luce del mondo.Ora tocca a noi prendere questa luce e continuare a seminare la presenza di Dio con tutti i valori, con tutto quello che comporta il nostro essere e la nostra vita cristiana.Saremo noi per Rossana, per Klizia, per Carlotta e per Patrizio, il conforto di Dio.Saremo noi che asciugheremo le loro lacrime e la consolazione.Perciò affidandolo alla misericordia di Dio, guardiamo sempre alla sua parola che ha illuminato la sua vita"ha detto nella sua omelia Don Ramon Peralta, parroco della Chiesa SS Annunziata di Introdacqua.Erano presenti, tra il folto pubblico, il sindaco di Raiano Marco Moca, quello di Corfinio Massimo Colangelo, il vice sindaco di Campo Di Giove Stefano Mascio e la consigliera regionale Sara Marcozzi.

























Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :