-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Conte: 'Ridisegnare il Paese, fisco iniquo, serve riforma'- Premiati gli 'eroi' del Covid:Ecco perché e chi sono- Italia libera dal lockdown: Tutte le regioni riaprono- Salgono i contagi, 318 in più: Sono 8 le regioni senza casi- Proteste in Usa, altri 2 morti Trump: 'Mobiliterò l'esercito'- Mattarella: 'Crisi esige unità, responsabilità, coesione'- 'Serve uno sforzo comune, non ci si può dividere ora'-

news

Post in evidenza

AL VIA I LAVORI PER REALIZZARE ROTATORIE IN TRE INCROCI

SULMONA - "Dal momento del mio insediamento mi sono messo subito al lavoro in sinergia con Anas, che ha appaltato i lavori a una ditt...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 3 settembre 2019

SPACCIO DI DROGA, MAXI OPERAZIONE IN ABRUZZO. A SULMONA UN ARRESTO E TRE OBBLIGHI DI DIMORA

SULMONA - Sono 17 le persone arrestate, cinque delle quali in carcere, dodici ai domiciliari, e 8 quelle raggiunte da provvedimento di obbligo di dimora nei confronti di 25 persone, nel corso di un’operazione antidroga condotta questa mattina da agenti della Squadra Mobile della Questura di Chieti, del Servizio Centrale Operativo e della Compagnia della Guardia di Finanza di Chieti: tutte sono responsabili a vario titolo di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’elenco delle persone raggiunte da misure cautelari ci sono anche quattro giovani di Sulmona (G.G, F.G, E.D.C. e A.D.C.). Il primo è finito agli arresti domiciliari mentre per gli altri tre è scattato l’obbligo di dimora. A notificare le misure cautelari sono stati la Squadra Anticrimine del Commissariato di Sulmona in collaborazione con la Squadra Mobile dell’Aquila, la Questura di Chieti, la Guardia di Finanza di Sulmona e la Guardia di Finanza di Chieti. L’inchiesta ha consentito di individuare e disarticolare tre diversi sodalizi criminali, composti da italiani e albanesi, che operavano nelle province di Chieti, Pescara e L’Aquila: uno con base a Bucchianico, il secondo specializzato nello spaccio alla “movida” a Chieti Scalo ed il terzo pescarese. Gli agenti hanno eseguito un’ordinanza, emessa dal Gip del Tribunale di Chieti Luca De Ninis su richiesta del procuratore capo della Repubblica Francesco Testa e del sostituto Giancarlo Ciani.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :