-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Usa, ecco le foto dai satelliti: l'attacco a Riad dall'Iran- La tariffa Rc auto a 405 euro: Prezzo ai minimi dal 2012- Estorsioni e violenze: Arrestati 12 capi ultrà della Juve- Benvenuto Presidente Mattarella: a L'Aquila un 'presidio per la scuola'- Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà. Mai a sinistra, mai col Pd'-

news

News - Primo Piano

A FUOCO AUTO IN TRANSITO SULL’A25

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 29 marzo 2011

SULMONA: SITINDUSTRIE, FIM FIOM E UILM CONVOCANO UNA CONFERENZA STAMPA PER FARE IL PUNTO DELLA SITUAZIONE





Conferenza stampa nel pomeriggio di oggi dei sindacati in merito alla vicenda Sitindustrie.Presenti le tre sigle sindacali FIM FIOM e UILM in rappresentanza dei lavoratori dello stabilimento peligno.Vogliamo rispondere al comitato spontaneo dei lavoratori, noi della UILM ha detto Roberto Di Pardo, abbiamo da sempre seguito e continueremo a seguire la vertenza di Sitindustrie, visto che si tratta di un gruppo isolato di pochi lavoratori a fronte di un'assemblea composta da una ventina di lavoratori che si sono dissociati dall'iniziativa dei colleghi.Per i ritardi sull'erogazione della cassa integrazione, noi non abbiamo nessuna responsabilità se non quella di aver firmato il 31 Dicembre 2010 l'accordo di proroga della cassa integrazione.Noi ci rendiamo conto delle problematiche dei lavoratori, ha aggiunto Di Pardo, cercheremo di stimolare con la collaborazione dei parlamentari la cassa integrazione e il decreto che assicura la copertura economica.Per Pietro Campanella della FIOM si stà attendendo il giudizio finale, l'omologa da parte del Giudice dopo il lavoro del commissario che ha presentato il 15 Marzo la relazione in merito al concordato che in teoria dovrebbe esserci entro 60 giorni, ma i tempi tecnici da indiscrezioni giunte da colloqui avuti al Ministero, dovrebbero essere minori e dunque i lavoratori in mobilita' e in cassa integrazione, potrebbero essere privileggiati dall'erogazione contestuale delle spettanze.Vogliamo parlare con il commissario sia in realzione della cassa straordinaria che scade a Giugno e al suo rinnovo.Noi lo convocheremo anche per capire l'operazione che si sta' eseguendo all'interno dello stabilimento, che consisterebbe nella pesa di materiale che dovrebbe uscire dalla fabbrica probabilmente per essere venduto.Noi diciamo, ha continuato Campanella, che non uscirà nulla dallo stabilimento prima di aver avuto un colloquio chiarificatore con il commissario in merito alla vendita di questo materiale periziato, ma soprattutto avere notizie sul rinnovo della cassa integrazione, sull'apertura della procedura di mobilita' e sulla ripresa dell'attivita.Noi teniamo alla ripresa produttiva, è la nostra unica preoccupazione, ha continuato Campanella, chiederemo la proroga della cassa in deroga, lo stabilimento è un patrimonio dei lavoratori, poi vedremo cosa succedera' alla luce anche di eventuali manifestazioni di interesse.I lavoratori hanno preso a dicembre gli ultimi soldi, ha detto Dante Carabbia della FIM circa 2000.00 Euro a testa.Noi siamo fermi in merito alla manifestazioni di interesse perchè sta scadendo la cassa integrazione e non sappiamo ancora cosa interessa ai probabili acquirenti, se vogliono lo stabilimento con i macchinari oppure vuoto, noi vogliamo vincolare i lavoratori allo stabilimento.Per quanto riguarda la vendita dello stesso il costo si aggirerebbe intorno ai 9 milioni di Euro compreso il materiale che è al suo interno.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :