-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Conte al Senato annuncia le dimissioni. Salvini: 'Rifarei tutto quello che ho fatto'- Conte in Senato. Il giorno decisivo- Di Maio: 'Disastro Salvini, parola al Colle'- Open Arms, Toninelli: 'Pronti a portarli noi in Spagna'- Di Maio 'Governo Renzi-Boschi? Solo bufale della Lega'- Open Arms 'Italia e Spagna diano i mezzi per lo sbarco'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 30 agosto 2011

SFOLLATI E PAGAMENTO TARSU, I CHIARIMENTI DAL COMUNE

SULMONA – In merito alla problematica relativa agli sfollati che hanno ricevuto avvisi di pagamento della tarsu, il sindaco di Sulmona, Fabio Federico e l’assessore Alessandro Angelone in una nota chiariscono che “è stata approvata all’unanimità in Consiglio Comunale, nel maggio 2011, la delibera di interpretazione autentica dell’art.4, comma 2 del Regolamento relativo alla Tarsu che recita: “Sono esclusi dalla tassa i locali e le aree che non possono produrre rifiuti o per loro natura o per l'uso particolare cui stabilmente sono destinati o perché risultino nel corso dell'anno in obiettive condizioni da non poter essere utilizzati.”; Con la delibera citata il
Consiglio Comunale ha interpretato l’articolo 4, comma 2 indicando come immobili non assoggettabili alla tassa “…a mero titolo esemplificativo, gli edifici danneggiati a causa di eventi quali sismi, incendi, inondazioni etc. ed inagibili sia per una obiettiva situazione di fatto che in quanto colpiti da provvedimenti cogenti quali ad es. ordinanze di sgombero, purché tali situazioni siano confermate da idonea documentazione”. La delibera di fatto è in perfetta linea con quanto sostenuto dal Sindaco nei suoi interventi pubblici sin dai primi giorni e per di più ha efficacia retroattiva e pertanto applicabile agli anni di imposta 2009 e 2010. Per usufruire dell’esenzione i cittadini dovranno presentare all’ufficio tributi l’apposito modulo di  variazione, corredato da idonea documentazione, evidenziando nella parte riservata alle note: “IMMOBILE INAGIBILE CAUSA SISMA: Si richiede l’esclusione di cui all’art. 4 del regolamento TARSU cosi come autenticamente interpretato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 38 del 13.05.2011.”Ciò detto, è possibile rassicurare i cittadini che avessero ricevuto nel frattempo gli avvisi di pagamento, peraltro emessi prima della citata delibera, che saranno sgravati dal pagamento e le somme relative a tale operazione sono già previste nel bilancio corrente”.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :